ROBIN HOOD – VHS NOVEMBRE 1985 (NOLEGGIO)

“Robin Hood”
(Robin Hood)

VHS NOVEMBRE 1985

Codice VHS: Cod. 4088
BOX: Bianco Morbido (Nero nelle ristampe)
Collana:
Distributore: Creazioni Walt Disney S.p.a. – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Assente
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1983-1986)
Logo CWD: Presente
Pubblicità iniziali: Assenti
Intro:
Edizione: Novembre 1985
Versione: Noleggio (a volte venduta)
Macrovision

Descrizione Nastro:

Con l’edizione in videocassetta del Novembre 1985, il Classico Disney “Robin Hood” fa il suo debutto sul mercato Home Video. Prima del film troviamo una delle prime versioni neonati dei messaggi antipirateria con la testa di Topolino che scorrere simulando l’effetto di una macchina da scrivere. Subito dopo appare l’intro della Walt Disney Home Video. La seguente versione, per essere precisi.

Il film utilizza un master video con le scritte completamente in inglese. I cartelli cinematografici Italiani saranno disponibili soltanto con la prima edizione in VHS per la vendita, del 1992. La abbiamo schedata qua.

L’aspect ratio della versione proposta è molto fedele a quello originale. Nelle recenti edizioni home video in Blu-Ray il video è stato adattato al formato 16:9. Di conseguenza l’immagine subisce dei grossi tagli sopra e sotto.

Dopo poco la fine dei titoli di testa appare sullo schermo il logo “CWD” – ovvero “Creazioni Walt Disney” – che passerà da un angolo all’altro dell’immagine fino alla fine del film.

Storia della VHS:

Robin Hood” uscì in VHS nell’autunno 1985 assieme ad altri titoli Disney, come “Mary Poppins“. La videocassetta venne distribuita anche nel formato Betamax e Video 2000. Eccovi la versione Betamax dalla collezione di Alessandro Agnellini!

Lo sticker della videocassetta era uguale per tutti e tre i supporti (sulle Video 2000 veniva appiccicato all’interno del box). Lo sportellino delle Betamax e VHS era bianco, con impresso in rosso il logo della Walt Disney Home Video. Ricordiamo che l’unico riferimento alla SIAE è un timbro nel retro della cover. Gli adesivi SIAE per sigillare i box delle VHS appariranno solo nel tardo 1989, per quanto riguarda la Disney.

Il titolo rimase in catalogo e venne ristampato fino al 1988, quando esattamente 3 anni dopo dalla sua uscita venne distribuita una nuova edizione quasi identica a questa. Il master video che troviamo in questa VHS è stato utilizzato dal 14 Febbraio 1988 fino agli anni ’90 dalle emittenti Rai per la sua trasmissione. Ne abbiamo parlato qua.

L’uscita di “Robin Hood” venne annunciata su varie pubblicazioni cartacee. Eccovi un poster-catalogo d’epoca.

La stessa immagine venne pubblicata sul settimanale “Topolino“, anche solo parzialmente (ovvero solo la parte con la VHS di “Robin Hood“).

Occhio…alla ristampa!

Nel periodo in cui rimase in catalogo la VHS subì delle piccole variazioni nelle sue ristampe.

Le modifiche più rilevanti le troviamo nelle ristampe successive al 1986:

  • Lo sticker sulla VHS cambia con la sua versione più corta, di dimensioni adeguate per lo spazio predisposto sulla videocassetta;
  • Il box diventa di colore nero, rimanendo sempre in plastica morbida. Questo a partire dalla fine del 1987;
  • Nel retro della fascetta, sotto al riquadro rosso, appare la scritta “Nullaosta censura […] Edizione del Novembre 1985“;
  • Alcune delle ultime ristampe potrebbero aver introdotto l’Ologramma argentatoCinepresa” in copertina.

Eccovi lo sticker delle ristampe post 1986, direttamente dalla collezione di Mauro Ferrari.

LA NUOVA EDIZIONE

A tre anni dal primo rilascio in VHS, la Walt Disney Home Video distribuì una nuova edizione in VHS di “Robin Hood“, in contemporanea con una nuova versione di “Alice nel paese delle meraviglie“. Queste videocassette fanno parte della collana “Grandi Classici” (Black Diamond) iniziata in Italia nel 1986 con “La Spada nella Roccia“.

Per saperne di più leggete la scheda che potete trovare qua.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.