CENERENTOLA – VHS NOVEMBRE 1992


“Cenerentola”
(Cinderella)  

VHS Novembre 1992

Codice VHS: VS 4380
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.V.)
Collana: (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1992-1995)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “La Bella e la Bestia” (al cinema), “Bambi“, “Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri“, “Natale con Winny Puh“, “Canta con noi
Bonus dopo il film: Canta con noi di “Vola e va” (You can fly) da “Le avventure di Peter Pan
“É un vero Walt Disney”: “Cenerentola
Intro:
Edizione: Novembre 1992
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Il master video di questa prima videocassetta Italiana del Classico di Walt Disney “Cenerentola” è lo stesso utilizzato da tutte le altre videocassette del film rilasciate quell’anno nel mondo. Il video del film è stato scurito rispetto alla sua versione originale. Tuttavia, a nostro avviso, questa tonalità più scura si addice meglio a molte scene del film, come quelle con la Fata. Probabilmente fu una cosa voluta, ai tempi. Vi vogliamo far notare che in tutte le pubblicità di “Cenerentola” inserite nelle altre VHS Disney Italiane del 1992 non viene utilizzato il video di questa VHS, bensì quello della prima edizione Statunitense del 1988. Lo stesso master della videocassetta del 1992 venne visto per la prima volta in Italia con la riedizione Cinematografica dell’estate 1988. Da questa riedizione furono ricavate alcune VHS non ufficiali. Potete trovare le loro schede qua.

Prima del film abbiamo i messaggi antipirateria col castello marchiato Buena Vista Home Video, seguito da numerose pubblicità e dallo spot “È un vero Walt Disney” che ci mostra la videocassetta di “Cenerentola“.

Dedichiamoci ora al film. I cartelli del film provengono direttamente dalla riedizione cinematografica del 1967, come dimostra il cartello della “Rank Film” all’inizio del lungometraggio. Fu proprio la “Rank Film” a distribuire quell’anno “Cenerentola” nelle sale Italiane, dopo esserci già stata nel 1950, 1954 e 1958. In quell’occasione venne creato un nuovo doppiaggio del film, per sopperire ai difetti del primo doppiaggio Italiano. Questo secondo doppiaggio è quello che ascoltiamo in tutte le edizioni home video ufficiali del film.  Ovviamente il logo della “Walt Disney Pictures” che precede i titoli di testa è stato aggiunto soltanto dopo gli anni ’80.

Un solo cartello cinematografico in Italiano manca in questa videocassetta: quello col “Proclama Reale”. Fortunatamente lo troviamo nella successiva edizione in VHS di Aprile 1998.

I cartelli Italiani dell’edizione del 1992 hanno diverse differenze rispetto a quelli dell’edizione del 1998. Nella VHS del 1992:

  • È presente il logo della “Rank Film” e manca una parte del commento musicale iniziale (questa mancanza la abbiamo in quasi tutte le videocassette del film rilasciate nel mondo all’epoca);
  • Il cartello coi dati dell’edizione Italiana appare qualche secondo dopo e quindi dura più tempo;
  • Il libro si apre ad una velocità diversa rispetto a quello della successiva videocassetta;
  • Non vi è alcuna dissolvenza nel passaggio dalla “storia” all’ultima pagina del libro;
  • Le dissolvenze non sono presenti nemmeno al passaggio dal libro, chiuso, ai fotogrammi neri che precedono il cartello “Fine”.

Volete approfondire la questione dei cartelli Italiani di “Cenerentola“? Leggete l’articolo che trovate qua.

Il video di questa videocassetta non è stato restaurato. Di conseguenza il collo di Cenerentola è senza colore, come in origine, in una delle scene iniziali del film. Verrà colorato soltanto negli anni ’90 e questa versione la ritroviamo in tutte le edizioni Home Video successive al 1998.

Per circa un quarto d’ora dopo i titoli di testa è presente il logo “WD” (Walt Disney) nell’angolo in basso a sinistra dello schermo. Tale logo, solitamente, fa la sua comparsa nel momento in cui  viene inquadrata la piccola Cenerentola che piange sul letto di morte del padre. In alcuni esemplari appare qualche secondo dopo, quando viene inquadrata la matrigna. Inoltre può avere un font leggermente diverso, a seconda della stampa. Maggiori differenze le abbiamo riscontrate nel momento in cui scompare il logo WD. Vi elenchiamo qua di seguito tutte le versioni che abbiamo individuato:

  • Scomparsa del logo WD quando la scopa, spinta da Giac, sta cadendo addosso a lucifero;
  • Scomparsa del logo WD quando la scopa è già caduta addosso a Lucifero;
  • Scomparsa del logo WD quando Giac si rialza, dopo aver spinto la scopa;
  • Scomparsa del logo WD quando Lucifero, in cima alle scale, osserva Cenerentola entrare nella stanza di Genoveffa.

Al termine del film, come annunciato nelle pubblicità iniziali, è presente il Karaoke della canzone “Vola e va” (You can Fly)  direttamente dal Classico “Le avventure di Peter Pan“. Fu una mossa commerciale per far conoscere la serie di VHS “Canta con noi“, lanciata in contemporanea “Cenerentola“.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

NELLA VHS

Dentro la videocassetta vi era una busta, contente una cartolina per la prova d’acquisto e il catalogo delle VHS disponibili nell’autunno 1992. Acquistando la prima stampa della videocassetta si poteva trovare all’interno una busta con cartolina e il catalogo delle novità in VHS della Primavera del 1992.

Tra le varie videocassette pubblicizzate nel catalogo c’è ovviamente “Cenerentola“. Potete trovare la scansione integrale del catalogo cliccando qua.

La videocassetta di “Cenerentola” la troviamo pubblicizzata anche in un catalogo della primavera 1993. Il catalogo era inserito in diverse VHS, come “Pinocchio” o “Le avventure di Peter Pan“.

In questo video ci sono tutte le sequenze pubblicitarie della videocassetta:

NELLE VIDEOTECHE

Alle videoteche e negozi specializzati la Walt Disney mandò  il seguente “Profit Planner” per promuovere la distribuzione della VHS di “Cenerentola“.

Sempre nelle videoteche, venne distribuito questo catalogo contente idee regalo in VHS per Natale. Lo abbiamo recensito qua!

I negozi che permettevano di prenotare la videocassetta esponevano questo poster sui vetri del negozio (o in un punto interno).

TOP VIDEO GUIDA

Tra i nostri volumi della rivista “Top Video Guida” abbiamo scovato questo articolo dedicato a “Cenerentola“.

I più attenti avranno subito notato una cosa importantissima: l’articolo è abbinato ad un’immagine della COPERTINA PROVVISORIA della VHS. Se osservate bene vedete che l’immagine principale è interamente nel fronte della cover (nella versione definitiva una parte finisce sulla costa). Inoltre, al posto della frase “Il Classico Originale Disney” troviamo “Un magico sogno per te!”. Non sappiamo cosa spinse la Disney a cambiare idea. Possiamo dire che una cosa molto simile successe con la VHS del 1991 de “La Sirenetta.

TOPOLINO

Su “Topolino” apparsero le seguenti pubblicità. Ringrazio @disney.dream83 per avermele mandate! Se l’autore delle scansioni le riconoscesse è pregato di avvisarmi, così lo accrediterò.

Su “Topolino” troviamo anche questi articoli a cura di Angelo Frigerio e Enzo Manes.

VARIE

Queste pagine sono tratte dal giornale “Disney Oggi”, dove si parla di “Cenerentola” e delle altre videocassette Disney in uscita in quel periodo. Ci viene segnalata l’esistenza di una videocassetta del film sottotitolata per non udenti e una confezione regalo della VHS abbinata ad una bambola Mattel di Cenerentola in abito da ballo.

SPOT TV

Grazie a Monica del sito Only Shojo siamo riusciti a recuperare questo grazioso spot pubblicitario trasmesso sulla Rai. La parte animata, con Gas Gas che lucida la VHS, era stata creata negli Stati Uniti nel 1988 in occasione dell’uscita Home Video Americana del film.

Storia della VHS

“Cenerentola” arrivò ufficialmente sul mercato Italiano a inizio Novembre 1992. Diciamo ufficialmente perché mesi prima vennero distribuite delle videocassette del film non autorizzate dalla Walt Disney, delle quali abbiamo accennato sopra.

La copertina riprendeva quella dell’edizione Americana del 1988, schiarendone i colori. Al contrario di quest’ultima, l’edizione Italiana non fa parte della serie “Grandi Classici – Black Diamond”.

L’edizione nostrana venne distribuita anche in una confezione regalo assieme a una bambola della “Mattel“. L’immagine l’abbiamo presa da una vecchia inserzione eBay.

Come segnalato su “Topolino” e “Disney Oggi“, la videocassetta era disponibile anche in una versione sottotitolata per non udenti.

La VHS superò il record di vendite dei tempi, con oltre un milione di copie vendute come riportato su questo Profit Planner del 1993.

Più precisamente, come recita un Profit Planner del 1998, soltanto nel 1992 vennero venduti 1.100.000 esemplari di “Cenerentola“.

Cenerentola” restò nel catalogo Disney fino all’autunno 1993. La videocassetta non fu più reperibile a partire da quella data? Non andò proprio così. Come fanno intuire anche tutte le differenze che ho elencato tra le varie stampe, vennero prodotte tantissimi esemplari della videocassetta. Per questo motivo la si poteva trovare  in diversi negozi anche anni dopo il suo debutto. Ci furono poi delle ristampe tra il 1995 e il 1996, non segnalate nei cataloghi.

Occhio…alla ristampa!

Parliamo delle ristampe di metà anni ’90. Queste ristampe si differenziavano dalle prime stampe della VHS per tre elementi:

  • L’ologramma argentato era con “Topolino apprendista stregone” anziché con la “Cinepresa”;
  • I colori della copertina sono più scuri rispetto alle prime stampe;
  • Su etichette e box (MA NON SULLA COPERTINA) i riferimenti alla “Buena Vista Home Video” sono sostituiti da quelli della “Buena Vista Home Entertainment“.

Eccovi un video di confronto tra le due stampe di questa VHS:

Concludiamo con un altro video, ovvero con la collezione di “Cenerentola” del nostro collaboratore esperto di doppiaggi Marco Zaffuto.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.