LILLI E IL VAGABONDO – VHS OTTOBRE 1990

“Lilli e il Vagabondo” 

(Lady and the Tramp)

VHS Black Diamond

Codice VHS: VS 4309
BOX: Nero Grande (logo Walt Disney Home Video)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: Fumetti Disney, “Alice nel paese delle meraviglie”, “Ducktales – Avventure di paperi”, “Cip e Ciop – Agenti speciali”, “Sono io…”, “Saludos Amigos”.
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Edizione: Ottobre 1990
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta “Black Diamond” (Rombo nero) del 1990 di “Lilli e il Vagabondo” contiene il film col suo primo doppiaggio cinematografico italiano del 1955. Questa è l’unica videocassetta originale italiana che riporta il bumper “The Classics.

Sono presenti i cartelli italiani d’epoca, seppur con qualche rimaneggiamento. Le transizioni tra un cartello e l’altro, durante i titoli di testa, sono state eliminate. Il cartello “Fine” in originale appariva dopo una sfocatura dello sfondo. Nella versione Italiana la sfocatura è assente, per cui si avverte un brusco effetto nel passaggio dalla sfocatura del master originale al cartello finale italiano, con lo sfondo non sfuocato.

Nel corso degli anni abbiamo riscontrato che in alcune stampe il logo WD è presente sovrimpresso sin dai titoli di testa. Il logo WD compare solo dopo questi in altre stampe della VHS. In entrambi i casi esso svanisce dopo circa un quarto d’ora.

Questo fu il primo Classico Disney (e il primo film d’animazione della storia) ad essere girato in Widescreen Cinemascope. Per adattare l’immagine agli schermi delle televisioni anni ’90, il film è stato zoomato. Ciò ha procurato la perdita di numerosi dettagli dei fotogrammi, specialmente ai lati.

Storia della VHS:

La Disney aveva da poco lanciato una linea di VHS indirizzata esclusivamente alla vendita: le precedenti videocassette erano indirizzate principalmente al noleggio. La videocassetta fa parte della serie “Grandi Classici“, anche conosciuta come “Black Diamond”, ed approdò per la prima volta nel mercato italiano l’Ottobre 1990.

Una grande campagna promozionale fu allestita: espositori, poster e gadget di ogni tipo impazzavano nei negozi, specialmente nelle videoteche. Chi acquistava la videocassetta riceveva in regalo degli adesivi coi personaggi del film. Questa pratica fu utilizzata per la prima volta il mese precedente col lancio della videocassetta da vendita di “Alice nel paese delle meraviglie“.

Il titolo rimase ufficialmente in catalogo per circa un anno. Tuttavia sappiamo bene che la grande mole di videocassette prodotta lo rese facilmente reperibile nei negozi per parecchio tempo successivo all’uscita dal catalogo.

La campagna promozionale si rivelò, come consuetudine, molto efficace: solo nel 1990 la Walt Disney vendette 640.000 copie, un record per i tempi. Pensate quindi a quante altre unità acquistarono i consumatori italiani dopo il 1990.

 La  successiva videocassetta del Febbraio 1998 (e il DVD rilasciato dalla Warner Home Video nel 2000) contiene un ridoppiaggio del film, eseguito nel 1997 e distribuito nelle sale cinematografiche lo stesso anno. Il primo doppiaggio italiano tornerà in home video soltanto nel 2005, con la “Platinum Edition” in VHS e DVD.

Vi ricordiamo che le numerose voci sull’elevato valore di questa videocassetta (e di tutte le altre “Black Diamond”) sono del tutto infondate. Sebbene questa videocassetta sia un gioiello che ogni collezionista dovrebbe avere, il suo valore è molto basso poiché come per ogni VHS dei Classici Disney ne furono prodotte molte copie.  Al giorno d’oggi queste videocassette sono facilmente reperibili usate.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.