GLI ARISTOGATTI – VHS FEBBRAIO 1994


“Gli Aristogatti”
(The Aristocats)  

VHS Febbraio 1994

Codice VHS: VS 4452
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.V.)
Collana: (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano
Ologramma argentato: “Apprendista Stregone” (1993-1997)
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1992-1995)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “Cartoon Classics“, “Canta con noi“, “Euro Disney”
“É un vero Walt Disney”: “Gli Aristogatti
Intro:
Edizione: Febbraio 1994
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta del Febbraio 1994 de “Gli Aristogatti” si apre con i messaggi antipirateria della Buena Vista Home Video, ai quali segue una sequenza pubblicitaria che include la clip pubblicitaria della Collana “Cartoon Classics”, della serie “Canta con noi” (in particolare i volumi “Le Canzoni di Belle” e “Ehi-Ho andiamo a lavorar!”) e di Euro Disney.

Arriviamo ad un altro messaggio antipirateria, “È un vero Walt Disney“, nel quale viene mostrata la videocassetta de “Gli Aristogatti“. Dopo l’intro della Walt Disney Home Video il film ha inizio. Prima dei titoli di testa è stato posto  il logo della Walt Disney Pictures, assente in origine (ricordiamo che quest’ultimo venne introdotto nel 1985 col Classico “Taron e la Pentola Magica“). Per quanto riguarda i titoli di testa e coda, il video utilizzato è quello dell’edizione cinematografica Italiana. Non si può dire lo stesso dell’audio. La versione Italiana utilizzava la versione francese della canzone iniziale, interpretata da Maurice Chevalier. A partire da questa videocassetta, la versione francese della canzone “The Aristocats” viene sostituita da quella americana, sempre cantata da Chevalier e che conserva comunque dei vocaboli in francese.

Non è di certo finita qui. Nella versione cinematografica italiana, alcuni fotogrammi durante il film erano… in francese! Gli stessi sono stati lasciati in inglese nella videocassetta originale. La scelta di proporli originariamente in francese venne probabilmente presa per conservare una sorta di “congruenza” con la realtà, poiché l’intera pellicola è ambientata in Francia. Così, quando Edgar mostrava il giornale a noi spettatori, o quando lo Zio Reginaldo leggeva il menu del ristorante, si potevano leggere i testi in Francese. Con la videocassetta del 1994 questo “realismo” si è perso. Vi mostriamo subito uno dei fotogrammi cinematografici dei quali parliamo, proveniente da una videocassetta non ufficiale.

Fortunatamente, il doppiaggio del film continua ad essere quello originale. Lo evidenziamo poiché in alcuni paesi, come la Svezia, “Gli Aristogatti” cambiò doppiaggio in occasione di nuove riedizioni cinematografiche.

L’aspect ratio del film è più fedele alla versione cinematografica di quanto non lo siano le ultime edizioni Home Video in DVD e Blu-Ray. In queste ultime il video è stato troncato sopra e sotto per adattare l’immagine in 16:9, formato largamente preferito oggigiorno da una grossa parte dei consumatori. Noi, personalmente, preferiamo vedere i film con un aspect ratio il più simile possibile all’originale, a costo di doverlo guardare con delle bande nere ai lati destro e sinistro. Ovviamente questa è la nostra personale opinione, che può assolutamente non corrispondere a verità. Abbiamo parlato più approfonditamente della questione nella scheda del Blu-Ray di questo Classico. La potete trovare qua.

Per circa quindici minuti dopo i titoli iniziali, il logo WD è impresso nell’angolo in basso a sinistra dello schermo. Ricordiamo che il nastro della videocassetta non è protetto da alcun dispositivo anticopia.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

La videocassetta faceva parte di un concorso, “Mondial Disney”, promosso in occasione dei Mondiali di Calcio del 1994. Un adesivo sul cellophane che sigillava la videocassetta segnalava il tutto. La Disney inserì all’interno della custodia una busta contenente un catalogo di videocassette, relativo ai primi mesi del 1994, una cartolina per la prova d’acquisto ed un “gratta-e-vinci” legato al concorso del quale vi abbiamo accennato poco fa.

Cliccando qua accederete alla scansione completa del catalogo.

Vi abbiamo già parlato della sequenza pubblicitaria che precedeva il film. La potete trovare interamente in questo video.

Storia della VHS

Nel mese di Febbraio 1994 “Gli Aristogatti” debuttò in videocassetta.  Fu una prima mondiale, dal momento che in nessun paese il film era stato ancora rilasciato in Home Video. Gli altri paesi dovettero aspettare il 1995 – o il 1996, come nel caso degli Stati Uniti – per poter avere una videocassetta ufficiale del film. Un primato simile l’Italia lo conserva con “Biancaneve e i sette nani“. Con questa videocassetta, gli italiani dissero addio ad alcun:

  • Fu l’ultimo Classico Disney distribuito dalla Buena Vista Home Video. A partire da “Biancaneve e i sette nani“, commercializzato nel Maggio 1994, la Buena Vista Home Entertainment si occuperà della distribuzione Home Video Disneyana;
  • È l’ultima videocassetta di un Classico che utilizza il logo WD durante il film;
  • Gli Aristogatti” è l’ultimo Classico Disney rilasciato senza dispositivo anticopia Macrovision.

La videocassetta resterà ufficialmente in catalogo per circa un anno, tuttavia alcune ristampe vennero prodotte nel corso del 1996, quando venne lanciata un’edizione noleggio del film.

Potete trovarne la scheda qua!

Occhio…alla ristampa!

Possiamo raccogliere le ristampe della videocassetta in tre gruppi.

Nel primo gruppo abbiamo le ristampe prodotte dopo il mese di Maggio 1994, quando ci fu il passaggio da Buena Vista Home Video a Buena Vista Home Entertainment, ma prima dell’ufficiale uscita di catalogo della videocassetta, avvenuta circa a metà 1995. L’unico elemento che cambia in queste ristampe, rispetto alle prime copie prodotte, è il logo impresso all’interno del box della VHS (ora Buena Vista Home Entertainment).

Il secondo gruppo di ristampe porta delle modifiche più rilevanti: tutti i riferimenti alla Buena Vista Home Video vengono sostituiti con quelli del nuovo distributore ma soltanto per quanto riguarda il “packaging” (fascetta, custodia, stickers). Il contenuto del nastro, messaggi antipirateria inclusi, è esattamente identico a quello delle prime stampe. Crediamo che queste ristampe furono tra le prime prodotte nel 1996, per quanto concerne “Gli Aristogatti“.

Il terzo ed ultimo gruppo di ristampe risale anch’esso al 1996. In queste videocassette muta anche il contenuto del nastro: i messaggi antipirateria sono marchiati Buena Vista Home Entertainment e il film inizia esattamente al loro termine, senza alcuna sequenza pubblicitaria o intro. Inoltre, non appare più il logo WD durante il film. I cambiamenti nel packaging sono gli stessi del precedente gruppo di ristampe. Se trovaste una videocassetta sigillata con lo stesso adesivo col prezzo della copia che abbiamo regalato a Squitty l’anno scorso, siete davanti ad una ristampa del terzo gruppo!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.