POCAHONTAS – VHS DISNEY OTTOBRE 1996


“Pocahontas” 

(Pocahontas) 

Codice VHS: VS 4568
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.E.)
Collana: (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1993-1997)
Sticker VHS: Disney Video (1996-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: “Il Gobbo di Notre Dame” (Prossimamente al cinema), “Disney Interactive”, “Toy Story – Il mondo dei giocattoli”, “Ecco Roger Rabbit!”, “Walt Disney World Florida”
“É un vero Walt Disney”: “Red e Toby – Nemiciamici”
Intro:
Edizione: Ottobre 1996
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta Disney di “Pocahontas” adotta la stessa politica utilizzata per tutte le altre VHS Disney di quegli anni: l’immagine del Classico è stata tagliata per adattarla al formato 4:3. Senza questi tagli nella videocassetta si  sarebbero viste delle bande nere sopra e sotto il filmato, considerate sgradevoli dalla maggior parte del pubblico dell’epoca.

Il vanto della VHS è quello di contenere tutti i cartelli cinematografici italiani della pellicola, non più inseriti nei DVD, nei Blu-Ray e nemmeno su Disney + .

Prima che il film cominci c’è una ricca sequenza pubblicitaria, comprendente il trailer de “Il Gobbo di Notre Dame” (in uscita nei cinema a Dicembre dello stesso anno), delle videocassette di “Toy Story – Il mondo dei giocattoli” e “Ecco Roger Rabbit!“, le pubblicità “Disney Interactive” e “Walt Disney World Florida”. Soffermiamoci sulla VHS di “Ecco Roger Rabbit!“. Nei trailer viene presentata in una versione diversa da quella poi effettivamente distribuita: non si menziona la videocassetta del lungometraggio “Chi ha incastrato Roger Rabbit?“, parte dello stesso cofanetto che includeva la cassetta coi cortometraggi del celebre coniglio.

Non mancano di certo i messaggi antipirateria, in questo caso abbiamo quelli della Buena Vista Home Entertainment. L’avvertenza “È un vero Walt Disney” mostra la videocassetta di “Red e Toby – Nemiciamici” e menziona la Walt Disney Home Video, nonostante quest’ultima fosse diventata Disney Video da quasi due anni in Italia!

Ricordiamo infine che il nastro della videocassetta è protetto da dispositivo antiduplicazione, che ne impedisce la copia (salvo il ricorso a specifici apparecchi). Per tale motivo, la Disney non ritenne necessario inserire il logo WD durante il film, analogamente con quanto fatto con le altre videocassette Disney dotate di protezione anticopia.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

Vi abbiamo parlato della sequenza pubblicitaria che c’è nella videocassetta prima del film. Ecco qua il video! Si ringrazia Silvia B. del canale You Tube “DisneyMagicandAnimal” per averci concesso di utilizzare il suo filmato in questa scheda.

Questa era la busta ed il relativo materiale pubblicitario inseriti nella custodia della videocassetta.

Nella busta poteva mancare di certo anche un catalogo delle videocassette Disney!

Una pubblicità relativa all’uscita in VHS di “Pocahontas” venne pubblicata sul settimanale “Topolino“. Compilando il coupon si poteva vincere una delle 10 Canoe Mattel e delle 1000 T-Shirt di Pocahontas in palio!

Storia della VHS:

2 Ottobre 1996: viene rilasciata la videocassetta italiana di “Pocahontas“. L’immagine del fronte della fascetta era totalmente diversa da quello utilizzata in altri paesi, come l’Inghilterra o gli Stati Uniti. Sul cellophane che sigillava la videocassetta era presente (nelle prime stampe) un adesivo col prezzo: £. 41.000 .

Era possibile prenotare la videocassetta. Per registrare le prenotazioni venne dato questo blocchetto ai rivenditori di VHS Walt Disney.

Agli acquirenti che prenotavano “Pocahontas” veniva data in regalo questa litografia, con francobolli da appiccicare. Per la videocassetta “Toy Story – Il mondo dei giocattoli” venne promossa un’analoga campagna promozionale.

Potete trovare un articolo inerente all’uscita home video di “Pocahontas” su questo volume di “Top Video Cinema“.

Non tutti sanno che inizialmente era prevista per la fascetta di “Pocahontas” la stessa immagine della locandina cinematografica, utilizzata anche da numerosissime videocassette pirata. Alla fine la Walt Disney optò invece per l’immagine che tutti conosciamo. Eccovi la copertina provvisoria, apparsa su un catalogo del 1996.

Nel Gennaio 1997 venne distribuita una versione per il noleggio della videocassetta, che riprendeva le immagini della versione vendita.

Il titolo rimase nei cataloghi Disney per meno di un anno e ci tornerà soltanto alla fine del 2001, con una nuova edizione in VHS. La videocassetta del 1996 divenne introvabile nel giro di poco tempo? Assolutamente no. La prima videocassetta di “Pocahontas” uscì sì di catalogo del 1997, ma ne erano state prodotte tantissime copie destinate ad assicurarne la presenza nelle videoteche per diverso tempo. Pensate che nel corso degli anni ho visitato tante videoteche con ancora molte copie imballate di “Pocahontas“!

Con “Pocahontas” termina la prima serie di VHS “I Classici”, incominciata nel 1991 con “La Sirenetta“. Nel 1997 comincerà una nuova serie omonima, aperta dalla videocassetta “Oliver & Company“.

Occhio…alla ristampa!

Nelle primissime stampe della VHS di “Pocahontas” sul guscio della videocassetta era appiccicato uno sticker col logo Disney Video. Il riquadro del logo con la sagoma di Topolino aveva uno sfondo bianco, mentre nelle copie prodotte tra la fine del 1996 e l’inizio del 1997 lo sfondo di questo riquadro diventa di colore verde. Non vi sono altre differenze tra le varie stampe di questa videocassetta.

Si vocifera che le videocassette con uno sticker SIAE rosso che sigilla la custodia siano più rare rispetto a quelle con uno sticker SIAE verde. Tale voci sono completamente infondate.

 

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.