Category Archives: TRASMISSIONI RAI

LE AVVENTURE DI BIANCA E BERNIE – TRASMISSIONI RAI

“Le avventure di Bianca e Bernie”

(The Rescuers)

“Le avventure di Bianca e Bernie” è un Classico d’animazione della Walt Disney datato 1977. La Rai iniziò a trasmetterlo diversi anni dopo rispetto al suo rilascio in Home Video, avvenuto in Italia nel 1991.

LA PRIMA TV

La prima TV risale a Domenica 15 Febbraio 2004, quando il film venne trasmesso su Rai 2. Io c’ero, me lo ricordo bene. Frequentavo la prima elementare ed ero contentissimo di vedere le avventure dei miei “amici” in televisione. Certo, potevo guardare la videocassetta originale, ma mi affascinava vedere le varie trasmissioni Disney, per scoprire quale master utilizzassero. Sì, a 7 anni! Avete capito bene.

Il film venne mandato in onda alle ore 21.00, con una sola interruzione pubblicitaria. Erano proprio altri tempi! Il giorno dopo avevo scuola, ma rimasi comunque sveglio a guardarlo. Per Bianca e Bernie questo e altro! E ricordo che ne parlammo tutti a scuola. Certo, moltissimi possedevano già questo film in videocassetta e per loro non era una novità, ma queste trasmissioni servivano a “rispolverare” i Classici. Quante volte con un mio compagno di Classe abbiamo riso pensando alla fantastica scena in cui Medusa si mette alla guida verso l’areoporto! Niente da dire: questa è la magia Disney.

Lasciando da parte la nostalgia, parliamo dei dettagli più “tecnici”: che versione ha mandato in onda la Rai? La Rai utilizzò esattamente lo stesso master presente nella videocassetta dell’Aprile 1997. Ricordiamo che in questa e in nessun’altra VHS Italiana de “Le avventure di Bianca e Bernie” sono presenti i fotogrammi “incriminati” (apparsi ufficialmente in Home Video soltanto nei primi esemplari della VHS USA del 1999). Come l’abbiamo capito che si tratta della stessa versione della videocassetta del 1997? Dal cartello finale: come nell’edizione del 1997 c’è soltanto scritto “Walt Disney Productions“, senza la scritta “The End“, presente nella versione Americana e nella prima edizione in VHS del Febbraio 1991.

Precedentemente il film venne trasmesso ufficialmente soltanto dal canale Disney Channel, con lo stesso master. La sera della prima TV su Rai 2 venne mandato in onda un episodio della serie “House of Mouse“. E probabilmente rimasi sveglio a guardare pure quello! Mi raccomando, bambini, non seguite l’esempio di Matt e andate a nanna presto la sera! Eccovi un trafiletto d’epoca che segnalava la trasmissione del film!

Il trafiletto ci è stato fornito da Francesco F. , autore anche della registrazione. Francesco possedeva anche la videocassetta originale del film. Perché ha scelto di registrarlo? Questo ve lo racconteremo un’altra volta!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


BAMBI – TRASMISSIONI RAI

“Bambi”

(Bambi)

LA PRIMA TV

Bambi“, Classico di Walt Disney del 1942 tratto da un romanzo di Felix Salten, andò in onda per la prima volta il 9 Dicembre 1996 su Raiuno, presentato da Adriano Celentano, all’interno del contenitore “Lunedì film“.

Caratteristica principale della prima TV  è quella di utilizzare il primo doppiaggio cinematografico del film, datato 1948. Lo stesso doppiaggio delle VHS anni ’90.

Il master video, invece, risulta con i colori decisamente più accesi rispetto a quello che troviamo nelle prime VHS Italiane. Ecco qua un confronto (Ringrazio Marco Zaffuto per avermelo fatto notare).

Subito dopo il film vennero trasmessi tre cortometraggi Disney, con i cartelli dei titoli rifatti dalla Rai: “Pluto papà” (Pluto’s Quin-puples, 1937),  “Gatti in agguato” (Puss-Café, 1950) e “Caccia alla tigre” (Tiger trouble, 1945).

Quest’ultimo ha un font per il cartello del titolo diverso da quello utilizzato dagli altri due. Inoltre, venne trasmesso dopo della pubblicità, anticipata dal cartello “Fine prima parte”.

Francesco Finarolli ha provveduto ad inviarci degli articoli che sponsorizzavano questa trasmissione.

 

 

 

 

 

 

Qua potete trovare un video con tutte le pubblicità trasmesse prima e dopo “Bambi“.

Secondo un articolo d’epoca, riportato sul sito “adnkronos”, la prima visione di “Bambi” raggiunse un record di ascolti: 13 milioni 431 mila telespettatori pari a 43.82 di share, risultando il film più seguito in TV nel 1996.

LE REPLICHE

Negli anni successivi la Rai replicò più volte “Bambi“. Nelle repliche non utilizzò il primo doppiaggio, bensì il ridoppiaggio del 1968. Lo stesso che troviamo in tutti i DVD e Blu-Ray Italiani. Questo doppiaggio traduceva per la prima volta le canzoni del film in Italiano, rimaste in Inglese nel primo doppiaggio.

Il master che la Rai aveva abbinato al ridoppiaggio era provvisto di una traduzione in Italiano dei titoli di testa e coda. Tuttavia non si tratta della versione cinematografica, che potete trovare qua, ma di una variante creata ex novo per le trasmissioni TV.

Nel corso degli anni, la Rai mantenne spesso l’abitudine di trasmettere dei cortometraggi dopo il film. Nella replica del 11 Dicembre 2001 vennero trasmessi in coda a “Bambi” i cortometraggi “Paperino sonnambulo” (Sleepy time Donald, 1947) e “Disastri in cucina” (Chef Donald, 1941). Ecco qua un video con le pubblicità di questa replica.

Articolo a scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



 

LA SPADA NELLA ROCCIA – TRASMISSIONI RAI

“La spada nella Roccia”

(The Sword in the stone)

La spada nella Roccia“, Classico di Walt Disney del 1964, andò in onda per la prima volta il 3 Marzo 1989 su Raiuno. Le immagini mostrate provengono da una replica del 1998. Il nostro collaboratore Stefano Silvestri possiede una registrazione di quella prima messa in onda. Nella sua generosità, ha condiviso con tutti noi la sequenza pubblicitaria trasmessa durante il film sul suo canale You Tube, Schegge passate.

La pubblicità è stata trasmessa per anni dopo la scena della trasformazione di Merlino e Semola in scoiattoli. I cartelli di intervallo, per tutti gli anni ’90, rimasero i seguenti.

Soffermandoci sul master video, notiamo che l’aspect ratio del film è in 4:3, un formato fedele alla versione cinematografica originale. Questa versione è stata trasmessa fino a pochi anni fa! La Rai in tutto questo tempo non ha mai cambiato il master del film.

Nel 2014 il film è stato restaurato per l’edizione in Blu-Ray, modificando l’aspect ratio. Ora il film è in 16:9. Ciò ha comportato una perdita di parte dell’immagine sopra e sotto. Il formato video originale è reperibile in qualsiasi DVD o videocassetta.

Ma da dove viene il video? Il video è esattamente lo stesso di una qualsiasi VHS Disney rilasciata dall’Ottobre 1986 fino all’estate 1997. Di seguito vi mostriamo la copertina della prima edizione VHS in assoluto del film.

Caratteristica principale di questa versione, che ritroviamo anche nelle trasmissioni Rai, è la presenza dei cartelli Italiani del film.

Come nelle VHS originali, anche nelle trasmissioni Rai il coro finale del film resta in Inglese. Al cinema invece era doppiato in Italiano.

Questo buco audio rimane anche in tutti i Blu-Ray e DVD. Potete ascoltare il coro Italiano nel seguente video.

Nella replica del 24 Dicembre 1990, dopo il film, venne trasmesso il “Making of” de “La Sirenetta“. Potete trovare la sua scheda qua.

Articolo a scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ROBIN HOOD – TRASMISSIONI RAI

“Robin Hood”

(Robin Hood)

“Robin Hood” è un Classico di Walt Disney del 1973 che ambienta le vicende del leggendario eroe nel mondo animale.

LA PRIMA TV

Robin Hood” andò in onda in prima visione il 14 Febbraio 1988. Venne ritrasmesso su Raiuno il 3 Novembre 1989 all’interno del ciclo “Cinema Insieme“. Prima, durante e dopo il film andò in onda il concorso “Topotombola UPIM” condotto da Romina Power. Il mio amico Simone T. ha caricato  su You Tube degli spezzoni di questo concorso.

Il film venne trasmesso con tutte le scritte in Inglese, senza utilizzare i cartelli cinematografici Italiani.Il master del film era esattamente quello della prima videocassetta da noleggio del Novembre 1985. Ecco la copertina.
Il film era in 4:3, formato vicino a quello cinematografico. Le recenti edizioni in Blu-Ray hanno modificato l’aspect ratio del film in 16:9. Ciò ha comportato la perdita di porzioni dell’immagini sopra e sotto.

Il doppiaggio utilizzato per la trasmissione è l’unico e solo doppiaggio Italiano del 1974. La pubblicità andò in onda, durante la prima visione, subito dopo la scena in cui il Principe Giovanni lega Sir Biss ad un palo.

LE REPLICHE

Nel corso degli anni la Rai replicò più volte “Robin Hood”. Ad un certo punto iniziò a trasmettere il film con il master della prima VHS da vendita del Marzo 1992. Questa versione ha dei colori più accesi della precedente. Ma soprattutto, quello che fa la differenza è la presenza dei cartelli cinematografici Italiani del film. Vi mostriamo qui di seguito un fotogramma catturato da una replica del 2001.

Articolo a scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CENERENTOLA – RAI

“Cenerentola” 

(Cinderella)

“Cenerentola” (Cinderella) è un Classico di Walt Disney che salvò la “Casa del Topo” dal fallimento nel 1950.  Per anni rientrò nella lista dei Classici che per volere della Disney non potevano essere trasmessi sulle reti nazionali. Poi nel 2010 tutto cambiò.

LA PRIMA TV

Il 7 Dicembre 2010 alle ore 21.30 “Cenerentola” venne trasmessa per la prima volta su Raiuno. 7 Milioni di telespettatori con il 26,58% di share. Un boom di ascolti! Il film venne trasmesso col secondo doppiaggio del 1967 – lo stesso utilizzato da tutte le edizioni home video –  all’interno del ciclo “Le principesse Disney: C’era una volta…“. Dentro questo ciclo la Rai trasmise anche “Biancaneve e i sette nani” e “La Bella addormentata nel bosco“.

Il master video del film è quello dell’Edizione Speciale in DVD del 2005. Il cartello del titolo è stato riscritto in Italiano, utilizzando un fondale diverso rispetto a quello originale (appartenente sempre ai titoli di testa). Non vennero dunque utilizzati i cartelli Italiani cinematografici.

L’AUDIO RECUPERATO

Quello che in questa trasmissione fa la differenza rispetto all’edizione in DVD è la traccia audio. L’audio è probabilmente lo stesso utilizzato per la VHS dell’Aprile 1998. Lo si capisce dalla ripresa de “I sogni son desideri”, cantata dai topini. In quella VHS (e in questa trasmissione) l’audio salta leggermente nel punto in cui gli uccellini fanno il fiocco al vestito.

Rimangono solo 3 buchi audio del DVD:

  • Manca la “I” de “I sogni son desideri” all’inizio della versione cantata dai topolini;
  • É assente l’urlo della matrigna quando Cenerentola fa cadere il vassoio con la colazione delle sorellastre;
  • L’urlo dell’aiutante di Monocolao è stato rimosso nel momento in cui la matrigna lo fa inciampare nel suo bastone.

Le altri parti audio mancanti nel DVD sono state tutte recuperate.

Questa stessa versione del film negli anni è stata utilizzata anche da Sky per le sue tramissioni.

Prima dell’inizio del film andò in onda una puntata de “I soliti Ignoti“, condotti da Fabrizio Frizzi, a tema “Cenerentola”.

“Investigatrice” ed ospite speciale della puntata era Licia Colò, affiancata da Pierpaola Janvier.
In questa puntata era presente Maria Cristina Brancucci, che cantò le canzoni del film in occasione del ridoppiaggio del 1967.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – RAI

“Alice nel Paese delle meraviglie”

(Alice in Wonderland)

“Alice nel Paese delle meraviglie” (Alice in Wonderland) è un Classico di Walt Disney del 1951. Fu uno dei primi Classici Disney a venire trasmesso sulle emittenti RAI.

LA PRIMA TV

La prima TV fu su Rai 1 il 28 Marzo 1987, esattamente 14 giorni dopo la trasmissione di “Dumbo“. Il film andò in onda all’interno del programma “Pronto…Topolino?“, condotto da Enrica Bonaccorti (vestita da Mary Poppins), da Heather Parisi. Nella trasmissione troviamo anche il grande Paolo Villaggio, nei panni di Topolino.Il master utilizzato dalla Rai, al contrario di quanto verificatosi con “Dumbo“, è esattamente identico a quello della videocassetta del Novembre 1984 . Vi è però una piccola modifica. Come sappiamo le videocassette originali di “Alice nel Paese delle meraviglie” hanno i titoli di testa in Inglese. La Rai decise di modificare i primi due cartelli del film, coprendo le scritte in Inglese e inserendole in lingua Italiana.

Complici la risoluzione delle videocassette e la qualità dei master dell’epoca, ai tempi queste modifiche potevano passare inosservate ai meno esperti. Quello che, a nostro avviso, stona più di tutto è l’anno 1951 messo tra parentesi. A modo suo tutto ciò è affascinante. Un segno di tempi ormai sempre più lontani.

Alice nel paese delle meraviglie” è tra i titoli Disney con più repliche sulla Rai. Il 26 Settembre 1991 venne riproposto all’interno del programma “Cinema Insieme”, condotto da Arianna Bergamaschi. Qua potere trovare un video tratto da questa replica, col mitico concorso “Topo Fortuna“.

Vi vogliamo parlare di questa replica, oltre per la presenza di Arianna, per segnalarvi che in quell’occasione non vennero trasmessi i titoli di coda del film, che si interrompeva col cartello “The End”.

Dopo i primi anni del nuovo millennio la Rai cambiò master del film. Anche in questo caso c’è un cartello in Italiano per il titolo del film, ricavato da un fotogramma.  Il fotogramma in questione è quello in cui la piccola protagonista è davanti all’entrata del giardino del Leprotto Bisestile. Tale versione è ancora usata per le trasmissioni su Disney Channel e Sky.

Si ringrazia Giuseppe F. per le immagini dalla PRIMA TV.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


DUMBO – TRASMISSIONI RAI

“Dumbo – L’elefante volante”

(Dumbo)

“Dumbo – L’elefante volante” è un lungometraggio d’animazione prodotto dalla Walt Disney nel 1941 ed è stato uno dei primissimi Classici Disney a venire trasmesso sulle reti Rai.

LA PRIMA TV

La prima TV avvenne su Rai 1 il 14 Marzo 1987, all’interno del programma “Pronto…Topolino?“, condotto da Enrica Bonaccorti (vestita da Mary Poppins) e da Heather Parisi.

Francesco Finarolli ci ha inviato queste pagine tratte da una rivista dell’epoca in cui veniva pubblicizzata la Prima Visione di “Dumbo“. Era proprio un evento da non perdere! Nell’articolo parla proprio il dolcissimo elefantino e racconta la storia dello Zio Walt e della produzione di “Dumbo“. In foto troviamo un giovanissimo Pino Insegno nei panni di Mago Merlino, Tiziana Foschi è invece Malefica (erroneamente indicata come “strega di Biancaneve”). Roberto Ciufoli e Francesca Dragonetti si sono mascherati da Mary Poppins e Bert (o meglio, il “fidanzato” di Mary, secondo l’articolo). Laura Baccarini fluttua in alto vestita da Trilli.

Il master utilizzato dalla Rai non è lo stesso della videocassetta del 1985 (all’epoca l’unica edizione esistente del film). In questo master video, al contrario di quello della VHS, sono presenti i cartelli cinematografici Italiani del film, incluso quello della Universal che si occupò di ridistribuire il Classico nei cinema Italiani nel 1971. Potete vederli nel dettaglio qua. Durante la prima messa in onda di “Dumbo” la Rai trasmise una sequenza pubblicitaria dopo circa metà film, quando Dumbo causa accidentalmente il crollo del tendone del circo. Vista la breve durata del lungometraggio, in molte delle repliche successive la Rai scelse di mandarlo in onda senza alcuna interruzione pubblicitaria.

Lo stesso master usato per questa trasmissione lo ritroveremo qualche anno più tardi nella VHS non ufficiale dell'”Eclecta Video”.

Ricordiamo che la Rai ha trasmesso il film col suo storico doppiaggio Italiano del 1948 (il film arrivò da noi con 7 anni di ritardo).

Le reti Rai hanno utilizzato sempre lo stesso master video, fino agli anni 2000 quando, con l’avvento del digitale, si è deciso di sostituire la versione trasmessa del film con una di qualità migliore. Questo ha comportato la perdita dei cartelli cinematografici Italiani.

Qua potete trovare un video dell’introduzione del programma.

Si ringrazia Giuseppe F. per le immagini dalla PRIMA TV.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



 

UNA EREDITÀ IN MUSICA

“Una eredità in musica”
(The best of Disney Music: A legacy in song)

 

Si ringrazia Monica del sito Only Shojo per le immagini del programma!

Una eredità in musica” è un delizioso programma musicale, incentrato sulle canzoni e sulle colonne sonore dei film Disney. Venne trasmesso sulla CBS nel 1993 in due puntate. La prima condotta da Angela Lansbury (Miss Price in “Pomi d’ottone e manici di scopa“),la seconda da Glenn Close (Crudelia De Mon nel live action de “La Carica dei 101“). Entrambe le conduttrici si esibiranno cantando delle Canzoni Disney. La versione italiana non è altro che un collage delle due puntate americane, con l’inserimento di alcuni intermezzi con Gigi Proietti, doppiatore italiano del Genio di “Aladdin“. Il titolo Italiano era stato annunciato come “Do Re Mi e Fantasia: Un’eredità in musica“. Tuttavia, quando venne trasmesso, la prima parte del titolo rimase in Inglese (The best of Disney Music). La messa in onda italiana risale al 12 Gennaio 1995, ore 22.40 su Rai 1.

Ma le chicche di questo documentario non sono finite qui!
Possiamo ascoltare – e guardare le animazioni – la canzone “Questa zuppa che bontà“, eliminata dal Classico Disney “Biancaneve e i sette nani“.

Abbiamo anche la presenza di Walt Disney!

In questo documentario possiamo guardare Brad Kane e Lea Salonga ( i doppiatori originali della parte cantata di Aladdin e Jasmine) interpretare “Il mondo è mio“.

E molto, molto altro!

Segnaliamo che i master video dei film Disney utilizzati in questo programma sono gli stessi che troviamo nelle videocassette EUROPEE (quindi non Americane) dei primi anni ’90.


NEL PROGRAMMA TROVIAMO CANZONI E MUSICHE DA…

  • Biancaneve e i sette nani (“Non ho che un canto“, “Ehi-Ho“, “Questa zuppa che bontà“, “Il mio amore un dì verrà“);
  • Pinocchio (“Una stella cade“, “Fai una fischiatina“, Hi-Diddle-Dee-Dee“, “Mai mi legherai“);
  • Fantasia (“Una notte sul monte calvo“, “La danza delle ore“);
  • Dumbo – L’elefante volante (“Bimbo mio“);
  • Musica Maestro (“After You’ve Gone“);
  • Lo scrigno delle sette perle (“Il volo del calabrone“, “Tutta colpa della samba“);
  • Cenerentola (“Bibbidi-Bobbidi-Bu“, “Questo è l’amore“, “I sogni son desideri“, “Lavorare che fatica“);
  • Alice nel Paese delle meraviglie (“Nel meriggio d’oro“, “Un buon non-compleanno“);
  • Le avventure di Peter Pan (“Vola e va“, “Ninna nanna“);
  • Lilli e il Vagabondo (“Bella notte“);
  • La bella addormentata nel bosco (“Lo so“);
  • La Sirenetta (“Baciala“, “La Sirenetta“, “La canzone di Ursula“);
  • La Bella e la Bestia (“Uno sguardo d’amore“, “La Bella e la Bestia“, “Stia con noi“);
  • Aladdin (“Il mondo è mio“, “Un amico come me“);
  • Il Re Leone (“Hakuna Matata“);
  • I racconti dello Zio Tom (“Zip-a-Dee-Doo-Dah“)
  • Mary Poppins (“Un poco di zucchero“, “L’aquilone“, “Cam-Camini“, “Come è bello passeggiar con Mary“, “Stiamo svegli“);
  • Il principe e il povero (“Come un Re“);
  • I tre porcellini (“Chi ha paura del lupo cattivo“).

E tanti altri spezzoni da cartoni e film Disney!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


LA SIRENETTA – DA ANDERSEN A DISNEY

“La Sirenetta da Andersen a Disney”
(The making of The little mermaid)

La Sirenetta da Andersen a Disney” (ovvero il “Making of…” del film) venne trasmesso da Rai 1 il 24 Dicembre 1990. La stessa sera, prima di questo documentario, Rai mandò in onda il classico Disney “La spada nella roccia“. Il documentario proviene dagli Stati Uniti, dove debuttò su Disney Channel.

Il documentario è presentato e introdotto da una giovanissima “Alyssa Milano“, attrice, doppiatrice, stilista ed ex cantante statunitense che ha ispirato il personaggio della Sirenetta Ariel.

Il documentario ci rivela molti aneddoti sulla realizzazione di questo Classico Disney e sulla caratterizzazione dei personaggi.

Ma c’è molto molto di più! Come in ogni “Making of” che si rispetti, facciamo la conoscenza dello staff che si è occupato de “La Sirenetta“: Ron Clements, John Musker, Howard Ashman, Alan Menken, Glen Keane, Andreas Deja, Mark Dindal.
Ve ne mostriamo alcuni!

E, dulcis in fundo, ci sono anche alcuni doppiatori del film!
Jodi Benson, Christopher Daniel Barnes, Pat Carrol, Buddy Hackett.

Speriamo quanto prima in una pubblicazione home video di questa chicca, magari in vista di una nuova edizione del Classico.
Si ringrazia Monica del sito Only Shojo per le immagini del documentario.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


I TRE CABALLEROS – RAI

I tre Caballeros Rai

“I Tre Caballeros”

(The Three Caballeros)

I Tre Caballeros” è un Classico di Walt Disney del 1944. Arrivato nei cinema italiani il 14 giugno 1949, debuttò sulle Reti Rai il 6 Novembre 1987. Le immagini che vedete risalgono a una replica di metà anni ’90.

Frizzante lungometraggio ambientato in America Latina con protagonista Paperino, venne trasmesso sulle reti Rai col suo storico doppiaggio Italiano. Caratteristica di questo doppiaggio è che il nostro eroe assieme ai suoi due amici, Jose Carioca e Panchito, vennero doppiati in Italiano negli stati uniti. Paperino dunque parla con la voce di Clarence Nash, suo storico doppiatore americano, Jose e Panchito sono rispettivamente doppiati da Jose Oliveira (che doppiò il narratore nel primo doppiaggio Italiano del Classico Disney “Fantasia“) e da Joaquin Garay.

Da sinistra, Panchito, Paperino e Jose Carioca.

La trasmissione Rai recuperava il cartello italiano di una lettera ricevuta assieme ad un pacco regalo da Paperino, rimasta in Inglese nella VHS del 1992. Curiosamente notiamo che Donald Duck” è tradotto come “Paperino Donald e non con il più famoso “Paolino Paperino“.

E il sottoscritto si è appena accorto che, secondo questo film, Paperino compie gli anni Venerdì 13, giorno considerato sfortunato in America (è l’equivalente del nostro “Venerdì 17”).

Confrontando i cartelli dei titoli con quelli della VHS del 1992, notiamo che il master Rai ha dei colori molto più accesi. Inoltre la sincronizzazione musicale è diversa nella VHS, con l’audio in ritardo rispetto alla versione Rai (che dovrebbe essere l’originale versione cinematografica). Forse ciò è dovuto all’iniziale presenza nella videocassetta del cartello “RKO”.

Vi lasciamo infine con un video dove confrontiamo i cartelli Italiani della VHS del 1992 con quelli di questa trasmissione RAI.

Si ringraziano Matteo Fracch, per le informazioni relative alla prima TV, e Angelo Serfilippi, per le immagini dalla trasmissione Rai.