Tag Archives: principesse disney

CINDERELLA – COLLECTOR’S DVD GIFT SET

“Cinderella”

Collector’s DVD gift set

SI RINGRAZIA MARIO JOHN PER LE IMMAGINI CHE VEDETE IN QUESTA SCHEDA. VISITATE LA SUA PAGINA INSTAGRAM, DEDICATA AL MONDO DISNEY!

Codice DVD: 786936239294
BOX: Nero
Collana: (Versione DVD, 2001- / )
Distributore: Buena Vista Home Entertainment, Inc., Dept. CS, Burbank, CA 91521
Ologramma argentato: Assente
Lingue Audio: Inglese, Spagnolo, Francese
Formato: NTSC
Regione: 1
Numero di dischi: 2
Aspect ratio: 1.33:1 (4:3)
Contenuti Speciali: Si
Edizione: 2005
Versione: Vendita
Slipcover: Si
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Nel 2005 “Cenerentola” di Walt Disney venne restaurata e fu riproposta in DVD e VHS. L’edizione DVD fa parte della serie “Platinum Edition”. Oggi analizziamo la “Collector’s DVD Gift set”, edizione da collezione prodotta in Messico e distribuita negli USA. Vi avvisiamo che questa edizione NON CONTIENE LA TRACCIA AUDIO ITALIANA. Sono presenti, oltre a quella Inglese, la lingua Francese (ridoppiaggio del 1991) e Spagnola (ridoppiaggio del 1998). Ma credetemi, è talmente bella che vale la pena di acquistarla!

Il master video del film è lo stesso della nostra edizione. Il collo di Cenerentola, originariamente non colorato nella scena in cui si affaccia alla trappola per topi, è stato colorato. La versione colorata del collo è apparsa per la prima volta con la seconda edizione in VHS del 1998.

I titoli di testa e coda del film sono ovviamente in Inglese. Se aveste nostalgia di quelli Italiani potete rivederli cliccando qui.

Il secondo DVD del film è dedicato ai contenuti speciali. Degno di nota è “The Making of Cinderella“, che vi permetterà di scoprire la storia della produzione del film.

Al termine del film abbiamo dei cartelli con accreditate le persone che hanno partecipato al restauro di “Cenerentola“. Vengono utilizzati gli stessi fondali che appaiono nei titoli di testa, cosa che personalmente apprezziamo moltissimo.

ERRORI DEL RESTAURO

A volte anche i migliori, come la Walt Disney, commettono dei piccoli errori. Gli errori del restauro sono i seguenti.

Poco prima della sua partenza per il palazzo reale, per qualche fotogramma, le ciocche bianche dei capelli di Madame Tremaine diventano blu.

Sempre per pochi fotogrammi, sparisce uno dei sopraccigli della Fata Smemorina.

Il prossimo non è probabilmente un errore, bensì una cosa voluta. L’abito da ballo di Cenerentola, in molte scene, diventa di colore blu quando in origine era argentato.

Questa scelta forse è stata presa per adeguare le immagini del film al merchandising delle “Principesse Disney“, dove Cenerentola viene ritratta da ormai molti anni con un abito blu.

Esploriamo l’edizione…

Vi ho già detto che vale assolutamente la pena recuperare questa edizione di “Cenerentola“. Ora vi spiegherò il perché. Innanzitutto, la copertina del cofanetto è stupenda.

LA SLIPCASE

Il Cofanetto è avvolto da un nastro di carta che indica brevemente quali sono i tesori che racchiude. Al suo interno è contenuta una Slipcase, con la stessa immagine della Platinum Edition DVD Italiana del 2005.

Aprendo la slipcase, utilizzando l’apposito foro in basso sulla destra, ci vengono illustrati i vari “Contenuti Speciali” (Bonus Feautures) del DVD.

Ma non è di certo finita qui. Nel cofanetto è presente un meraviglioso libro, ricco di immagini e storia sulla produzione di questo capolavoro Disney.

IL LIBRO

Vi mostriamo alcune immagini. La Cenerentola del live action del 2005 non vi ricorda molto quella di questo sketch?

Non trovate adorabile la Cenerentola di queste immagini?

Qua invece abbiamo le antagoniste del film. La Madame Tremaine finale sembra un compromesso tra quella più anziana (nella pagina a sinistra) e quella un po’ più giovane che si vede in alto a pagina destra, non trovate?

La fotografia ritrae Eleanor Audley, modello di riferimento per la malvagia matrigna. Per chi non lo sapesse “Cenerentola” venne realizzato con la tecnica del Rotoscopio: la parte del film coi personaggi umani veniva recitata da attori. La Disney li filmava e gli animatori disegnavano i personaggi ricalcando i fotogrammi della ripresa “live action”. In questo modo i movimenti dei personaggi risultavano molto realistici. Eleanor verrà utilizzata nel 1959 come modello di Malefica de “La Bella addormentata nel bosco“. La frase che leggete appartiene a Frank Thomas, altro storico animatore Disney che si occupò di animare Madame Tremaine. Sì, Madame, NON LADY. Nel doppiaggio Italiano è chiamata così!

Il resto del libro dovrete scoprirlo da voi!

GLI SKETCH E LA PELLICOLA

E se quanto mostrato non vi bastasse, nel box è presente una scatoletta (la potete vedere nella foto più in alto, assieme al libro). Al suo interno troviamo 8 disegni dei protagonisti del film, con tanto di certificato di autenticità! E come vedete c’è anche un pezzo di pellicola 35mm, con il fotogramma di Cenerentola subito dopo la trasformazione dell’abito. Gli autografi (stampati sul box) sono quelli di due animatori Disney: Andreas Deja e Ollie Johnston. Ollie era uno dei famosi storici animatori Disney, i Nine Old Man, che prese parte alla creazione di “Cenerentola“.

Ecco qua gli sketch e il certificato di autenticità. In foto manca quello con la Fata Smemorina.

Questo invece è il fotogramma in 35mm.

Un carissimo amico e collezionista Disney, Marco C., ha caricato sul suo canale You Tube un video in cui mostra dettagliatamente questa stupenda edizione.

E questo è tutto gente! Speriamo che questa scheda vi sia piaciuta! Ora dovete scusarci ma… corriamo a cercare uno di questi box per acquistarlo! “Cenerentola” è uno dei Classici Disney preferiti da Tia e questa edizione non può mancare nella sua collezione!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CENERENTOLA – RAI

“Cenerentola” 

(Cinderella)

“Cenerentola” (Cinderella) è un Classico di Walt Disney che salvò la “Casa del Topo” dal fallimento nel 1950.  Per anni rientrò nella lista dei Classici che per volere della Disney non potevano essere trasmessi sulle reti nazionali. Poi nel 2010 tutto cambiò.

LA PRIMA TV

Il 7 Dicembre 2010 alle ore 21.30 “Cenerentola” venne trasmessa per la prima volta su Raiuno. 7 Milioni di telespettatori con il 26,58% di share. Un boom di ascolti! Il film venne trasmesso col secondo doppiaggio del 1967 – lo stesso utilizzato da tutte le edizioni home video –  all’interno del ciclo “Le principesse Disney: C’era una volta…“. Dentro questo ciclo la Rai trasmise anche “Biancaneve e i sette nani” e “La Bella addormentata nel bosco“.

Il master video del film è quello dell’Edizione Speciale in DVD del 2005. Il cartello del titolo è stato riscritto in Italiano, utilizzando un fondale diverso rispetto a quello originale (appartenente sempre ai titoli di testa). Non vennero dunque utilizzati i cartelli Italiani cinematografici.

L’AUDIO RECUPERATO

Quello che in questa trasmissione fa la differenza rispetto all’edizione in DVD è la traccia audio. L’audio è probabilmente lo stesso utilizzato per la VHS dell’Aprile 1998. Lo si capisce dalla ripresa de “I sogni son desideri”, cantata dai topini. In quella VHS (e in questa trasmissione) l’audio salta leggermente nel punto in cui gli uccellini fanno il fiocco al vestito.

Rimangono solo 3 buchi audio del DVD:

  • Manca la “I” de “I sogni son desideri” all’inizio della versione cantata dai topolini;
  • É assente l’urlo della matrigna quando Cenerentola fa cadere il vassoio con la colazione delle sorellastre;
  • L’urlo dell’aiutante di Monocolao è stato rimosso nel momento in cui la matrigna lo fa inciampare nel suo bastone.

Le altri parti audio mancanti nel DVD sono state tutte recuperate.

Questa stessa versione del film negli anni è stata utilizzata anche da Sky per le sue tramissioni.

Prima dell’inizio del film andò in onda una puntata de “I soliti Ignoti“, condotti da Fabrizio Frizzi, a tema “Cenerentola”.

“Investigatrice” ed ospite speciale della puntata era Licia Colò, affiancata da Pierpaola Janvier.
In questa puntata era presente Maria Cristina Brancucci, che cantò le canzoni del film in occasione del ridoppiaggio del 1967.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO – VHS MARZO 1996


“La Bella addormentata nel bosco”
(Sleeping Beauty)

VHS Versione Noleggio

Codice VHS: VI 4633
BOX: Trasparente Grande (logo B.V.H.E.)
Collana: Noleggio (1996)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1993-1997)
Sticker VHS: Disney Video (1996, riquadro bianco)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: “Disney Interactive”
Intro:
Edizione: Marzo 1996
Tipologia: Noleggio
Macrovision

Descrizione Nastro:

 Il master della VHS per il noleggio del 1996 de “La Bella addormentata nel bosco“, Classico di Walt Disney del 1959, è lo stesso della videocassetta da vendita del Settembre 1994. La qualità  del nastro è superiore poiché quello delle VHS per il noleggio era più pregiato in vista dell’uso intensivo a cui era destinato. La porzione  di video che vediamo era una piccola parte di quella originale. Il formato originale è 2.55:1, decisamente più grande del 4:3 della VHS. Qui sotto vi mostriamo la parte d’immagine presente nella videocassetta e quella che non vediamo, recuperata col Blu-Ray.

Sono presenti, come nell’edizione per la vendita, tutti i cartelli Italiani cinematografici del film, incluso quello finale. Nella VHS non ritroviamo il “Dietro le quinte” de “Il Re Leone“, inserito al termine del nastro nell’edizione per la vendita. Ricordiamo che il master di questa edizione è completamente diverso dall’edizione “Black Diamond” da vendita e da noleggio degli anni’80.

Ecco qua, a titolo esemplificativo, un video di confronto dei titoli di testa tra la prima edizione vendita e la seconda VHS per la vendita del 1994 (con lo stesso master di questa edizione per il noleggio).

Storia della VHS:

Nel 1996 la Disney ristampò in VHS alcuni titoli del suo catalogo. In contemporanea a queste ristampe per la vendita, vennero create nuove edizioni per il noleggio dei titoli ristampati. Le VHS in questione utilizzavano la stessa immagine di copertina delle versioni vendita, con loghi e codici aggiornati (sempre preceduti dalla sigla “VI”). Il master video del film non mutava. Veniva mantenuto il logo “WD” durante la prima parte del film, qualora fosse presente nell’edizione da vendita. La videocassetta per il noleggio del Marzo 1996 de “La Bella addormentata nel bosco” è una di queste. Venne rilasciata in contemporanea a una ristampa dell’edizione per la vendita del Settembre 1994. Come mi ha fatto notare il mio collaboratore “Gheppino“, il titolo del film sul dorso della copertina è leggermente spostato rispetto a quello della cover dell’edizione per la vendita.
Ricordiamo che queste VHS per il noleggio, delle volte, venivano comunque vendute nei negozi. Questo capitava quando magari una videoteca ne acquistava più copie. Quelle in eccesso le vendeva. Parliamo della loro vendita ancora sigillate, non dopo anni di noleggio.
Si ringraziano “Gheppino” per la scansione della copertina e Angelo Serfilippi per i fotogrammi del film.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO – VHS BLACK DIAMOND (VENDITA)

“La Bella addormentata nel bosco” 

(Sleeping Beauty)

Black Diamond 

 

Si ringrazia Angelo Serfilippi per i fotogrammi della VHS e per i suggerimenti forniti .

Codice VHS: VS 4241
BOX: Nero Grande (logo Walt Disney Home Video)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Logo WD: Presente solo nelle ristampe
Pubblicità iniziali: Fumetti Disney
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Edizione: Marzo 1990 (in copertina Ottobre 1988)
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La VHS Black Diamond de “La Bella addormentata nel bosco”  di Walt Disney arrivò nelle case degli italiani col suo doppiaggio cinematografico originale del 1959. Segnaliamo che questa videocassetta contiene il miglior audio di qualsiasi edizione home video mai rilasciata. Esso è totalmente privo di buchi, che caratterizzano le recenti edizioni del Classico.

Il master video del film presenta dei tagli ai lati, per adattare il video agli schermi in 4/3 delle televisioni utilizzate ai tempi. I tagli al master sì ci sono, ma sono minori rispetto a quelli della successiva edizione del Settembre 1994. Il risultato ottenuto è quello di un’immagine piuttosto schiacciata (e non molto definita).

Possiamo osservare un brusco cambio di inquadratura  nella scena in cui la fata Serenella tinge il vestito di blu, prima che Aurora rientri a casa. In questo nastro l’inquadratura si sposta tutta sul vestito, lasciando fuori la fatina.  Nelle successive VHS si ricorrerà a un’inquadratura dinamica, che ci permetterà di vedere un po’ di Serenella e un po’ il vestito, rendendo il passaggio meno brusco.

Focalizzandoci sui cartelli italiani, che tanto appassionano i fan Disney, purtroppo la VHS contiene i soli titoli di testa in Italiano, prelevati da un master diverso di quello che verrà utilizzato per le successive videocassette. Il cartello fine rimane in Inglese. Tornerà in Italiano a partire dalla VHS del 1994.


Inoltre nella VHS del 1994 i titoli di testa provengono da un master diverso rispetto a quelli della VHS Black Diamond de “La Bella Addormentata nel bosco“. Potrete vedere il confronto tra le due edizioni in questo video.

Storia della VHS:

La Disney aveva da poco iniziato a creare una linea di VHS indirizzata esclusivamente alla vendita: le precedenti videocassette erano state infatti prodotte principalmente per il noleggio, con periodici rilasci per la vendita. La videocassetta fa parte della serie “Grandi Classici”, anche conosciuta come Black Diamond, e arrivò sul mercato nel Marzo 1990, circa un anno e mezzo dopo la precedente edizione per il noleggio. La data in copertina resta quella dell’Ottobre 1988. La scelta di lasciare sulle fascette la data del primo rilascio in home video fu utilizzata ogni qual volta la Disney immetteva sul mercato una nuova edizione di un titolo già apparso in VHS fino al 1992, anno in cui questa consuetudine cessò.

Questa videocassetta fu una delle prime ad essere distribuita con l’adesivo della SIAE appiccicato sul BOX. Le precedenti VHS Disney avevano semplicemente impresso un timbro col marchio SIAE.

Sulla rivista “Topolino” possiamo trovare delle pagine dedicate a questa videocassetta. Ecco delle immagini che mi ha inviato @disney.dream83 . Se l’autore delle scansioni le riconoscesse mi avvisi, così lo accrediterò.

Questa in particolare la troviamo stupenda!

Come vedete è più volte evidenziato il prezzo della VHS, ovvero £ 39.000 . Era un prezzo che faceva molto gola agli acquirenti Disney poiché all’epoca le videocassette Disney costavano molto di più. Un prezzo così basso era stato sperimentato in poche occasioni, come per alcuni titoli distribuiti nel Novembre 1988 (“Pomi d’ottone e manici di scopa“, “Nel meraviglioso mondo di Oz“, “La Spada nella Roccia“). Pensate che l’edizione del 1988 della Principessa Aurora era noleggiabile o acquistabile per la cifra di £ 99.000!

E dopo il Giugno 1990?

Dopo il Giugno 1990 la Disney non produsse altre videocassette di tale edizione del film al prezzo di £ 39.000. Tuttavia, se qualcuno trovava in negozio delle rimanenze di questa edizione continuava a pagarle a tale prezzo…o al massimo qualche lira in più, a discrezione del negoziante. Ricordiamo che la Disney produceva sempre un buon numero di esemplari di ogni titolo!

Occhio…alla ristampa!

Nelle primissime stampe della videocassetta il logo WD  era completamente assente per tutto il nastro. Venne introdotto nelle ristampe per una parte del film. Ricordiamo che nella precedente edizione per il noleggio il logo WD appariva costantemente ai lati dello schermo per tutta la durata del Classico.

Occhio…alla versione noleggio!

Quando si acquista questa versione bisogna stare molto attenti alla versione per il Noleggio (o acquistabile ai tempi per £ 99.000 !) del Novembre 1988. La copertina è molto simile e quindi si può cadere facilmente in errore, poiché come abbiamo già detto anche sulla copertina della versione del 1990 c’è come data il 1988. Per facilitarvi nell’impresa, se la vedeste in vendita su Internet, chiedete una foto del retro della copertina o della costa. Ecco come riconoscere la versione da Noleggio, rispetto a quella da vendita che abbiamo recensito in questa scheda:

  • Sulla costa della videocassetta si vede  la spada del principe (in quella da vendita rimane nel retro);
  • La VHS da noleggio ha come codice “VI 4241”, quella solo per la vendita del 1990 “VS 4241”;
  • La versione da noleggio ha il timbro SIAE impresso nel retro della fascetta;
  • L’ologramma argentato è nel retro della copertina, in quella da vendita è sulla costa;
  • Le fate sono diverse rispetto a quelle della versione vendita;
  • Il titolo del film in Inglese è sopra il logo Italiano nel retro della VHS da noleggio (in quella da vendita è sotto). Sempre nel retro, quello Italiano è disposto diversamente;
  • L’immagine del retro dell’edizione Noleggio è stata ritagliata nell’edizione da vendita, circondata da uno sfondo blu;
  • Non vi è il riquadro col codice a barre e le informazioni tecnico-legali sono minori.

Vi ricordiamo che le numerose voci sull’elevato valore di questa videocassetta (e di tutte le altre “Black Diamond”) sono del tutto infondate. Sebbene questa videocassetta sia un gioiello che ogni collezionista dovrebbe avere, il suo valore è molto basso poiché come per ogni VHS dei Classici Disney ne furono prodotte molte copie.  Al giorno d’oggi queste videocassette sono facilmente reperibili usate.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.