Tag Archives: miniclassici

CATALOGO VHS WALT DISNEY NOVEMBRE 1994

Il secondo catalogo del 1994 venne distribuito a Novembre. Sul fronte di copertina compare per la prima volta il logo Disney Video, un suo prototipo se vogliamo essere precisi. Infatti in Italia era stato pensato come Disney Videocassette ma verrà successivamente declinato in Disney Video. L’intro Disney Video inizierà ad essere utilizzata nel nastro delle VHS a partire da Febbraio 1995, mentre il suo logo verrà impresso nelle copertine soltanto dal mese di ottobre 1995. Nella quarta di copertina viene pubblicizzata la videocassetta de “Il ritorno di Jafar“, uscita proprio a Febbraio 1995.

La prima pagina del catalogo mostra alcune delle videocassette precedentemente rilasciate de I Classici Disney assieme a due novità: “Aladdin“, per la prima volta in videocassetta e abbinato al gioco “Jafar Contro Tutti” e “La Bella addormentata del bosco“, che viene riproposta in Home Video dopo quattro anni dall’ultima edizone. Rispetto ai titoli disponibili nel Catalogo della Primavera 1994, notiamo che non sono più disponibili le seguenti videocassette:

Altri titoli non compaiono in queste due pagine, titoli che però continuavano ad essere disponibili. Capirete poi perché. C’è poi un’aggiunta rispetto al catalogo precedente: “Biancaneve e i sette nani“! Non era menzionata nello scorso catalogo poiché questo era stato stampato a Febbraio, mentre la videocassetta uscì a Maggio.

Notare che dopo ben 10 anni il film “I racconti dello Zio Tom” continuava ad occupare le pagine dei cataloghi Disney. Vi ricordiamo ancora che, sebbene non sia mai uscito in DVD, si tratta di un film che non è raro da trovare in videocassetta!

Dopo un anno senza novità, tornano ad aumentare “I Miniclassici” con due nuovi titoli: “Il mio amico Ben” e “Bongo“. Cresce anche la collana “Cartoon Classics” con “Topolino apprendista scalatore” e “Paperino 60 anni in allegria“. Come dite? Ci chiedete se “Il drago riluttante” e “La leggenda della Valle Addormentata” fossero usciti di catalogo? Assolutamente no!

Vi segnaliamo che queste collane di videocassette sono state recensite dal sito VHSWD!

Nessuna novità per le collane “La Sirenetta – Le nuove avventure marine di Ariel“, “Darkwing Duck” e “Canta con noi“. A dire il vero per la serie di Ariel ci sono delle novità: venne fatto il restyling della prima copertina (la seconda venne modificata già nella scorsa stagione) per conformarle con lo stile della terza. Inoltre nelle copie di questa serie stampate proprio a partire dall’Inverno 1994 venne aggiornato l’indirizzo di distribuzione: i riferimenti alla Buena Vista Home Entertainment sostituirono quelli della Buena Vista Home Video.

Arrivano nuove serie ad episodi con copertine cartonate! La più costosa ( £. 14.900) è “Winny Puh“, con le avventure dell’orsetto ghiottone. Tornano in VHS anche i “Gummi’s“, a sole £. 9.900 a videocassetta. Si tratta delle VHS Disney più economiche in assoluto!

Una serie tutta nuova è “Dinosauri“, con le prime tre videocassette vendute allo stesso prezzo di quelle dei Gummi! Il 10 Novembre 1994 per la Jim Henson Home Video si aggiunse la videocassetta di “Festa di Natale in Casa Muppet“. Non c’era nessun gadget abbinato ad essa, al contrario con quanto accaduto per gli altri due titoli dei Muppet.

Nessuna novità per la “Collezione Famiglia“, che sembra aver subito la perdita de “Il Ragazzo rapito“. Che qualcuno lo abbia rapito davvero? Ma no, state tranquilli. Tra poco saprete tutta la verità. Le ultime novità del catalogo sono tre film live action disponibili dal 10 Novembre 1994, proprio come il film dei Muppet: “I tre moschettieri“, “Heidi” e “Hocus Pocus“.

Ed ecco finalmente svelato il mistero! Nelle ultime pagine del catalogo vengono riepilogati tutti i titoli disponibili, inclusi quelli che per questioni di spazio non sono stati mostrati nelle pagine. Quindi titoli come “Bambi“, “Il ragazzo rapito” o “Il Drago riluttante” erano ancora disponibili! Non li avete visti prima per una questione di impaginazione.




MUSICA MAESTRO – VHS TERZA EDIZIONE 1989

“Musica Maestro” 

(Make mine music)

 

Codice VHS: VI 4029
BOX: Nero in plastica morbida
Collana: Walt Disney Home Video
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: Assenti
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1988-1991)
Edizione: Aprile 1989 (in copertina Giugno 1983)
Versione: Noleggio
Macrovision

RINGRAZIAMO LORENZO ANDREAGGI PER AVER ACQUISTO LE IMMAGINI CHE VEDETE NELLA SCHEDA.

Descrizione Nastro:

Terza edizione in videocassetta per il Classico Disney “Musica Maestro“. Il master utilizzato è sempre quello con tutti i cartelli cinematografici inglese, esattamente come nelle precedenti edizioni Home Video. C’è però una differenza: è stato aggiunto una scritta a macchina del titolo italiano sotto quello inglese. Sottolineiamo che, contrariamente ad alcune edizioni estere, il film è esattamente integrale e senza censure. È dunque presente la sequenza de “I Testoni e i Cuticagna” (The Martins and the Coys).

L’audio Italiano è esattamente quello d’epoca. Ai tempi dell’uscita in Italia, come abbiamo già accennato in passato, il cortometraggio “Casey at the bat” non venne doppiato poiché il baseball, sport sul quale si incentra la sequenza, era sconosciuto in Italia: il pubblico italiano non avrebbe capito il significato dell’episodio. Nella videocassetta è presente ma, per questi motivi, resta in Inglese.

Come avrete notato dei fotogrammi, per tutta la durata del film, titoli esclusi, compare in sovrimpressione il logo WD che passa da un angolo all’altro dello schermo. Prima del film troviamo, come di consueto, i messaggi antipirateria. Nella fattispecie, si tratta della variante con la testa di Topolino che scorre riproducendo il suono di una macchina da scrivere. Nelle precedenti edizioni c’era una versione diversa dei messaggi antipirateria, con delle scritte che scorrevano su uno sfondo blu.

Segue le note legali l’intro della Walt Disney Home Video. Si tratta della versione lunga, con una rivisitazione di Casey Jr. in sottofondo. Dopo il film, invece, non c’è alcuna sequenza pubblicitaria.

Storia della VHS:

A partire dalla fine del 1988 la Disney aveva iniziato a redistribuire alcuni titoli del suo catalogo con nuove copertine. Talvolta le copertine e il contenuto erano diversi rispetto a quelli delle precedenti edizioni, altre volte la copertina restava molto simile alla precedente edizione ed era solo il contenuto del nastro a variare. Riscontriamo anche delle videocassette nelle quali non solo la copertina è quasi identica alla precedente ma il contenuto del nastro è rimasto completamente intatto, rispetto all’ultima edizione VHS del titolo.

La videocassetta recensita di “Musica Maestro“, rilasciata nell’Aprile 1989, appartiene al primo caso. La fascetta è stata totalmente rinnovata ed anche il contenuto del nastro ha subito delle modifiche.  Il codice della VHS  vide la sostituzione della sigla “Cod.”, che precedeva la sua parte numerica, con “VI”. Nel retro della cover compare l’ologramma argentato con la Cinepresa, introdotto l’anno prima. La data impressa è sempre quella di Giugno 1983: a quei tempi la Disney lasciava in copertina sempre la data del primo rilascio in videocassetta del titolo anche quando lanciava nuove edizioni. Tuttavia, possiamo trovare la data corretta sullo sticker della VHS.

Questa nuova distribuzione di “Musica Maestro” venne sponsorizzata anche su Topolino. Ricordiamo che la videocassetta era destinata esclusivamente al videonoleggio. In ogni caso, qualche negoziante con copie in eccesso potrebbe aver deciso di destinare alla vendita le copie in più.

Con ben tre edizioni negli anni ’80, chi avrebbe pensato che si sarebbe dovuto aspettare il 2015 per avere una nuova edizione Home Video del Classico? “Musica Maestro” non tornerà mai più in VHS. O almeno non integralmente: alcune sue sequenze verranno proposte singolarmente all’interno della collane “I Miniclassici“, “Le Fiabe” e altre compilation di cortometraggi.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.