Tag Archives: doppiaggio

CARTELLI ITALIANI DI “BAMBI”

Non sappiamo se al suo debutto Italiano, avvenuto nel 1948, “Bambi” avesse una traduzione Italiana nelle sue scritte. Siamo certi che una traduzione venne fatta nel 1968, anno del ridoppiaggio del film. I cartelli del 1968 vennero riproposti per tutte le riedizioni cinematografiche successive, per alcune trasmissioni RAI e li troviamo in ottima qualità nella videocassetta del 2005. Nei cinema degli anni ’60 il film sarà stato preceduto con ogni probabilità da un cartello della Rank Film, che distribuì anche “Cenerentola” nel 1967. Tuttavia, tale cartello non è mai più stato riproposto né in Home Video, né in televisione e tanto meno nei cinema, poiché “Bambi” non venne più distribuito dalla Rank Film dopo il 1968.

L’unico cartello Italiano, oltre ai titoli di testa, è quello con la scritta “Fine“. Per gli amanti del vintage ve lo riproponiamo dalla videocassetta non ufficiale della Magis4 S.r.l. , distribuita nelle edicole a partire dal 1992.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


 

BIANCANEVE E I SETTE NANI – BLU RAY

Biancaneve e i sette nani
(Snow White and the seven dwarfs)

Blu-Ray Diamond Edition

Codice Slipcase Blu-Ray: BIY 0168402SC3A
Codice Amaray Blu-Ray: BIY 0168402Z3A
BOX: “Angoli smussati”
Slipcase: Si
E-Copy: No
Logo “Disney Magic and More”: No
Numero di dischi: 3 (2 Blu-Ray e 1 DVD)
Aspect ratio: 1.33:1 (4:3)
Lingue Film: DTS 5.1: Italiano, Spagnolo, Olandese; DTS HD MA7.1: Inglese; Dolby Digital 5.1: Hindi, Spagnolo (Latino).
Lingue Contenuti Speciali: Dolby Digital 2.0 e 5.1: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Olandese Turco.
Sottotitoli Film: Italiano, Inglese, Inglese per non udenti, Spagnolo, Olandese.
Sottotitoli Contenuti speciali: Italiano, Francese, Tedesco, Spagnolo, Olandese, Turco.
Contenuti Speciali: Presenti
Distributore: Walt Disney  Studios Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Stampa su disco: Sì
Edizione: Dicembre 2009
Tipologia: Vendita

Descrizione Contenuto:

Il Blu-Ray di “Biancaneve e i sette nani” è uno dei miei Blu-Ray Disney preferiti. D’altra parte il primo Classico di Walt Disney non poteva non avere un trattamento speciale. Da cosa vogliamo cominciare? Dal restauro del film, che è davvero eccellente. Vedendolo non direste mai che si tratta di un film del 1937. venne distribuito a partire dall’  2 Dicembre 2009, in contemporanea con un’edizione in DVD. La versione in DVD è disponibile anche all’interno di un cofanetto librato. Il film mantiene un aspect ratio in 4:3, abbastanza fedele a quello originale (ovvero l’1.37:1 della pellicola 35mm originale). L’audio Italiano è in DTS 5.1. Il doppiaggio utilizzato è quello del 1972, ovvero il secondo Italiano. Il nostro primo doppiaggio del 1938 è ad oggi reperibile soltanto in alcuni Super 8, 16mm e Videocassette non ufficiali. L’amaray ospita 3 Dischi: il  film in Blu-Ray e DVD e il Blu-Ray coi contenuti speciali. All’interno dell’amaray troviamo un foglietto inerente a un concorso a premi de “La Principessa e il Ranocchio“.

Questo concorso è segnalato anche da un adesivo sulla Slipcase. A meno che non lo abbiate rimosso, come il sottoscritto.

Al contrario della precedente edizione Home Video del 2001, i cartelli e scritte in Italiano del film sono completamente svaniti. “Disney: Tapes & More” li ha riproposti per voi qua. Le potete trovare in varie VHS, come nell’edizione del 1994.

I contenuti speciali sono molti di più di quelli sinteticamente segnalati nella sintetica copertina del Blu-Ray. Di seguito potete ammirare, vedendo questo video, il menu del Blu-Ray del film e quello dei Contenuti Speciali! Quale modo migliore per scoprirli tutti?

EFFETTI OLOGRAFICI

Il Blu-Ray di “Biancaneve e i sette nani” ha degli effetti olografici sulla Slipcase.  Essa infatti fa dei giochi di colore quando la si muove. In molte ristampe questi effetti olografici sono andati perduti.

Occhio…alla ristampa!

Analizziamo ora le ristampe di questo Blu-Ray. Sono tantissime, siete pronti?

Nella prima stampa il codice sulla Slipcase comprende la sigla “SC3A”.

RISTAMPA “Magic and More”

Foto da eBay.

Nel 2010 cominciava il concorso “Disney Magic and More”. La Disney distribuì una versione in Blu-Ray del film con Slipcase senza rilievo né effetti olografici. Su di essa venne appiccicato l’adesivo del concorso.

Successivamente la casa di Zio Walt produsse una nuova ristampa del Blu-Ray con il logo “Disney Magic and More” impresso su Slipcase e copertina. Variò anche il codice: “SC3A” fu sostituito con “SC3B” sulla Slipcase, “Z3A” con “Z3B” sulla copertina. Alcune di queste Slipcase hanno effetti olografici (senza rilievo).

Foto da eBay.

Il retro della copertina venne modificato per inserire il logo del concorso.

Il Blu-Ray circolò  col logo “Disney Magic and More” anche senza Slipcase.

LA FINE DEL CONCORSO

Nel 2013 terminò il concorso “Disney Magic and More“. Biancaneve venne nuovamente distribuita. Questa versione può essere definita sia come ristampa sia come “riedizione”.

Sparirono tutti i riferimenti al corso, così come il logo delle “Diamond Editions“. I dischi passarono dall’essere 3 a soltanto uno, ovvero quello del film. Ciò ha portato alla perdita dei Contenuti speciali.

Curiosamente, questa versione è provvista di Slipcase. Diciamo curiosamente perché in quel periodo, così come oggi, salvo con vere e proprie riedizioni (vedi il Blu-Ray del 2014 de “La Bella addormentata nel bosco”), si tendeva a eliminare la Slipcase dai Classici già distribuiti. Questa Slipcase non era in rilievo ed era completamente priva di effetti olografici. Il codice del Blu-Ray fu nuovamente modificato.

Foto da eBay.

Oggi questa versione viene distribuita senza Slipcase.

Foto da Amazon.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


PINOCCHIO – VHS MARZO 1993


“Pinocchio”
(Pinocchio) 

VHS Marzo 1993

Codice VHS: VS 4195
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.V.)
Collana:  (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1992-1995)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “Euro Disney”, “Aladdin” (al cinema), “Basil l’investigatopo”
“É un vero Walt Disney”: “Pinocchio”
Intro:
Edizione: Marzo 1993
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Con la VHS del 1993 “Pinocchio” tornò per la seconda volta disponibile in videocassetta. Il codice sulla copertina era invariato rispetto alla precedente edizione degli anni ’80. Nonostante ciò, il contenuto della cassetta era decisamente diverso. Con questa versione tornò definitivamente il doppiaggio originale del 1947 per la canzone “Una stella cade” (When you wish upon a star). La canzone venne nuovamente interpretata nel 1963 da Bruno Filippini poiché il primo doppiaggio lasciava i cori in Inglese. Questo parziale ridoppiaggio si trova nelle VHS anni ’80, in quelle non ufficiali – per esempio l’edizione “Eclecta” – e venne usato per le prime trasmissioni Rai. Ecco qua un video col ridoppiaggio della canzone:

Le videocassette All’inizio dei titoli di testa abbiamo il cartello della “Buena Vista”, assente nella precedente edizione.

I cartelli italiani del film sono nuovamente in Inglese, così come in tutte le altre VHS di “Pinocchio“. Il master video della VHS del 1993  verrà riciclato per tutte le videocassette distribuite fino al 2002 e per i primi DVD della “Warner Home Video” e della “Buena Vista“.

Il logo WD scompare in un punto diverso rispetto all’edizione da vendita del 1989.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

Nel box della VHS troviamo una busta con impresso il titolo del film. Al suo interno ci sono una cartolina per la “prova d’acquisto” e  il catalogo delle VHS che erano disponibili durante la Primavera del 1993. Potete trovare l’intero catalogo cliccando qua!

Alle videoteche venne invece dato un “Profit Planner” per invogliarle ad acquistare e vendere la VHS di “Pinocchio“.

Sul nostro Canale You Tube, “A little bit of Matty“, trovate il video dell’intera sequenza di pubblicità direttamente da questa videocassetta.

Storia della VHS

Pinocchio” venne distribuito per la prima volta con l’edizione da noleggio del 1987, seguita da un’edizione per la vendita nel 1989. Dopo essere stato per un po’ di tempo fuori catalogo, “Pinocchio” tornò nuovamente in VHS nel Marzo 1993. L’immagine della copertina, già utilizzata in Inghilterra, comparirà in altre edizioni in VHS e DVD. Sul cellophane della VHS vi era un adesivo che segnalava la presenza di una versione restaurata del film.

La copertina presenta degli errori: la data di stampa della VHS è scritta tutta attaccata (“Marzo1993”). Nello spazio dedicato alla “trama” del film alla parola “snoda” manca la “s” iniziale.

Era possibile prenotare la VHS nelle videoteche che esponevano il seguente manifesto.

Occhio…alla ristampa!

Questa VHS restò nel catalogo Disney dal Marzo 1993 all’estate del 1997. Verso la fine del 1994 e l’inizio del 1995, una volta esaurite le scorte in magazzino, la Disney produsse delle ristampe.

LE PRIME RISTAMPE

In queste ristampe l'”Ologramma argentato” con la cinepresa cedeva il posto a quello con “Topolino apprendista Stregone” (1993-1997). Variarono molte cose anche in copertina. Il logo “Walt Disney I Classici” è in grassetto nelle ristampe. Nel retro il logo “Walt Disney Home Video” è sostituito dalla sua versione più schiacciata, apparsa per la prima volta nel Novembre 1993 con la VHS de “Il libro della Giungla“. Venne corretto l’errore della prima stampa relativo alla data: “Marzo 1993” ora è scritto con lo spazio. Il font della parte bassa del retro della fascetta cambiò. Tutti i riferimenti alla “Buena Vista Home Video” sono sostituiti con quelli della “Buena Vista Home Entertainment”. La stessa cosa è avvenuta nel box, sull’etichette e all’interno del nastro. Sono state rimosse le pubblicità prima del film.

DOPO IL 1996…

Nelle prime ristampe fu lasciato il messaggio antipirateria “È un vero Walt Disney. È assente nelle ristampe posteriori al 1996. Dal 1996 tutti i riferimenti alla “Walt Disney Home Video” vengono sostituiti con quelli della “Disney Video.  Stessa sorte ha subito lo sticker  della VHS. Le ristampe del 1997 hanno la seconda versione dell’ologramma con l'”Apprendista stregone” (1997-2000). Si ringrazia “Gheppino” per le immagini della ristampa e Luca Finocchiaro per la foto della VHS sigillata.

Vi lasciamo con un video in cui confrontiamo due stampe della VHS…

…e con un altro video, in cui l’esperto di doppiaggio Marco Zaffuto ci mostra la sua collezione di “Pinocchio“.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.

CATALOGO SUPER 8 DISNEY CINECASA (1)

Questo che vedete, cari lettori, è un Catalogo di Super 8 Disney della Cinecasa stampato nel 1977. I Super 8 erano bobine – ruote in plastica o di metallo – contenenti pellicole larghe 8 mm che iniziarono a circolare dalla metà degli anni ’60. La Disney distribuì ufficialmente i suoi film per il pubblico dall’inizio degli anni ’70. Le bobine del super8 contenevano (approssimativamente) 15, 60, 120 e 180 metri di pellicola. Quelle dei Cinecasa erano o da 15 metri -versione corta e sempre muta, a colori o in bianco e nero, prodotte fino ad un certo punto- o da 60 metri -versione detta lunga, a colori o in bianco e nero, sonore o mute-. Le bobine non contenevano i film integrali, ma solamente un segmento del film. Esistevano sia a colori che in bianco e nero, sia sonore che mute. Come dite? Avete visto in giro Super 8 Disney con film integrali? Avete visto bene ma, carissimi lettori, quelli sono Super 8 pirata! Ne parleremo successivamente nel nostro sito.

I CLASSICI

Il catalogo ci mostra il primo ciclo di Super 8 dei “Classici” venduti dalla Disney. Solitamente si trattava di riedizioni italiane di versioni Inglesi. Infatti spesso il titolo sul fronte del box era lasciato in Inglese! Solo sui lati veniva scritto quello in Italiano. Erano disponibili tutti i Classici Disney distribuiti nei cinema Italiani fino ad allora, eccetto “Fantasia“, “Musica Maestro” e “Lo scrigno delle sette perle“. In questa serie troviamo anche delle bobine tratte da “Live Action” come “Mary Poppins“, “Pomi d’ottone e manici di scopa“, “I racconti dello Zio Tom” e il cortometraggio “Motormania“.

LE GRANDI AVVENTURE

I film indicati come “Le grandi avventure” sono quelli che oggi conosciamo come “Live action“. Venivano commercializzati spezzoni tratti da “Robin Hood e i compagni della foresta“, la saga di “Herbie il maggiolino tutto matto” – disponibile esclusivamente a colori – , “L’inafferrabile primula nera“, “Rapito“, “L’isola del tesoro“, “L’isola sul tetto del mondo“, “I Robinson sull’isola dei corsari” e dalla serie TV di “Zorro“.

SERIE PARATA

La “Serie Parata” raggruppava cortometraggi coi personaggi della “Banda Disney” (Topolino, Paperino, Pippo) e varie “Silly Symphonies”, come “Penna Bianca” (Hiawata), “I tre porcellini”, “Il brutto anatroccolo”, “La lepre e la tartaruga”. Questi cortometraggi, vista la loro breve durata, erano tutti in versione integrale (salvo alcuni casi con qualche micro taglio).

SERIE NATURA E SERIE SPECIAL

La “Serie Natura” era composta da filmati tratti da documentari Disney. Gli unici venduti esclusivamente in versione sonorizzata erano “Nick l’elefantino cucciolo“, “Un coyote a Hollywood” e “Gran Canyon“. La novità dell’anno era la “Serie Special“. La specialità era dovuta alla lunghezza delle bobine: 120 mt. Questo voleva dire film di durata più lunga!

Il retro del catalogo promuoveva il Super 8 del Classico Disney “Le avventure di Bianca e Bernie“, distribuito quell’anno nei cinema.

Si ringrazia l’esperto di bobine Federico I. del canale You Tube passoridotto per averci dato queste scansioni e per averci delucidato alcuni aspetti dell’argomento.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CARTELLI ITALIANI DI “CENERENTOLA”

I cartelli italiani di “Cenerentola” furono creati nel 1950 e nel corso degli anni sono rimasti sostanzialmente immutati, fatta eccezione per due elementi:

  • La rimozione dei riferimenti alla RKO, distributrice del film nel 1950;
  • La sostituzione nel 1967 del cartello relativo al doppiaggio, poiché in quell’anno il film venne ridoppiato. Nella nuova versione si vede in fatti che tale nuovo cartello appare in modo brusco, rispetto agli altri che erano intervallati da transazioni graduali.

La nuova edizione di “Cenerentola” venne distribuita nei cinema Italiani durante il mese Dicembre 1967 dalla Rank Film. Il cartello Rank apparirà anche nella videocassetta del 1992.

Venne realizzata una versione Italiana anche del libro della fiaba che viene inquadrato all’inizio del film!

Sin dalla distribuzione cinematografica del 1950 venne tradotto il “Proclama reale“. Per un errore è stata esclusa la variante Italiana dalle videocassette del 1992 e del 2005, mentre è stato inserito nella VHS del 1998.

La VHS del 1998 rimuove il cartello della Rank Film e recupera una parte di commento musicale iniziale, tagliata nella precedente videocassetta. Inoltre i titoli di testa terminano un po’ prima rispetto a quelli della VHS del 1992, e anche la velocità di apertura del libro è differente.

Eccovi invece le scene col libro in chiusura.


Nella prima edizione in VHS tra il libro – al termine del film –  e il cartello “Fine” non vi è una dissolvenza graduale, che è invece presente nella videocassetta del 1998.

Nel video qua sotto potete ammirare i cartelli Italiani del film, presi da entrambe le VHS. Nella VHS del Novembre 2005 i cartelli erano esattamente gli stessi dell’edizione del 1998.

Va infine ricordato che i cartelli dei titoli italiani di “Cenerentola” sono molto diversi nei colori rispetto a quelli americani. Gli stessi fondali utilizzati in italia sono stati utilizzati anche in altri paesi, come la Francia.

Vi lasciamo con un video che compara i cartelli italiani con quelli originali.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CARTELLI ITALIANI DI “BIANCANEVE E I SETTE NANI”

Quello de i cartelli Italiani del primo Classico di Walt Disney, “Biancaneve e i sette nani“, è un argomento estremamente affascinante.

In questo video potete ammirare tutti i cartelli Italiani presenti nelle nostre VHS originali e nel primo DVD dell’Ottobre 2001.

Ci sono tre versioni dei titoli di testa italiani:
1) La prima volta vennero creati nel 1938, quando il film arrivò in Italia distribuito dalla RKO. La loro realizzazione fu affidata agli Stati Uniti e ciò ha portato alla presenza di alcuni errori (come la parola “Esequita” al posto di eseguita). Questa versione, ricostruita unendo il video di una videocassetta pirata con una vecchia pellicola 16mm, la potete trovare sul canale You Tube di Federico, “passoridotto“.

2)Quando la distribuzione del film, dopo gli anni ’50, non fu più in mano alla RKO, i cartelli dei titoli di testa e coda vennero modificati. Questa versione è presente in numerose videocassette non ufficiali. Tra queste ricordiamo quelle distribuite dall’Eclecta Video.

3)La terza e ultima versione dei titoli di testa fu realizzata negli anni ’70 e la troviamo nelle VHS originali distribuite dalla Buena Vista. È identica alla precedente ma vede la rimozione del cartello relativo al vecchio doppiaggio, eseguito a Cinecittà, poiché nel 1972 ne venne eseguito uno nuovo. Ciò ha portato all’aggiunta di ulteriori cartelli alla fine del film, coi dati relativi al nuovo doppiaggio.

Le videocassette italiane originali, a partire dalla prima edizione del 1994, contenevano i titoli di testa e coda presi dalla versione cinematografica del 1972. Il resto dei cartelli proveniva invece dalla versione italiana del 1938, fatta eccezione per i libri, lasciati in Inglese. Gli stessi cartelli delle VHS sono disponibili nella prima edizione in DVD del 2001.

I cartelli dei libri in italiano, e quello relativo al vecchio doppiaggio, sono comunque facilmente reperibili in videocassette non ufficiali.


Se foste interessati potete recuperarli con la già citata videocassetta distribuita dall’Eclecta Video.

Ma non sono solo i titoli di testa e coda a variare. Negli anni mutarono anche i cartelli che appaiono nella scena successiva alla morte di Biancaneve.

Nel 1938 c’erano dei cartelli con fondini animati. Questi sono presenti in tutte le edizioni VHS ufficiali e nel primo DVD.

Al centro abbiamo una versione proveniente da un telecinema ricavato dalla riedizione cinematografica del 1980. In questa versione si sono perse le animazioni dei cartelli.

La terza versione viene dalla VHS Eclecta, che a sua volta è un riversaggio della riedizione cinematografica del 1987. Anche in questa versione i fondini non hanno animazione.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


BONGO E I TRE AVVENTURIERI – RAI

Bongo e i tre avventurieri” (Fun & Fancy Free) è tra quei Classici Disney che la Rai ha riproposto varie volte nel corso degli anni. La Prima TV risale al 31 Dicembre 1988. Il film è composto da due mediometraggi. Il primo ci racconta la storia di Bongo, un orsacchiotto fuggito da un circo. Il secondo vede Topolino, Paperino e Pippo protagonisti della fiaba “Il fagiolo magico“. Nel 2003 la Disney inserì nelle videocassette e DVD un altro doppiaggio, realizzato nel 1992, per le voci del trio di amici. Fu presa questa decisione poiché nel doppiaggio storico i nostri tre avventurieri (specialmente Topolino) parlavano con delle voci molto diverse da quelle originali.
Nonostante ciò, la Rai ha continuato a replicare il film integralmente col suo doppiaggio storico.

I cartelli cinematografici italiani sono andati perduti. La Rai ha trasmesso il film con il cartello del titolo rifatto ex novo in due versioni diverse. La prima è quella che vedete in alto alla scheda, utilizzata per tutti gli anni ’90.

La seconda versione la trovate qui di seguito.

Come potete vedere, venne realizzato anche il cartello “Fine” in Italiano.

La nostra scheda si conclude qui! Grazie per averci letto!

Questa scheda è stata creata con l’aiuto di Angelo Serfilippi e Matteo Fracch.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


LILLI E IL VAGABONDO – VHS OTTOBRE 1990

“Lilli e il Vagabondo” 

(Lady and the Tramp)

VHS Black Diamond

Codice VHS: VS 4309
BOX: Nero Grande (logo Walt Disney Home Video)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: Fumetti Disney, “Alice nel paese delle meraviglie”, “Ducktales – Avventure di paperi”, “Cip e Ciop – Agenti speciali”, “Sono io…”, “Saludos Amigos”.
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Edizione: Ottobre 1990
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta “Black Diamond” (Rombo nero) del 1990 di “Lilli e il Vagabondo” contiene il film col suo primo doppiaggio cinematografico italiano del 1955. Questa è l’unica videocassetta originale italiana che riporta il bumper “The Classics.

Sono presenti i cartelli italiani d’epoca, seppur con qualche rimaneggiamento. Le transizioni tra un cartello e l’altro, durante i titoli di testa, sono state eliminate. Il cartello “Fine” in originale appariva dopo una sfocatura dello sfondo. Nella versione Italiana la sfocatura è assente, per cui si avverte un brusco effetto nel passaggio dalla sfocatura del master originale al cartello finale italiano, con lo sfondo non sfuocato.

Nel corso degli anni abbiamo riscontrato che in alcune stampe il logo WD è presente sovrimpresso sin dai titoli di testa. Il logo WD compare solo dopo questi in altre stampe della VHS. In entrambi i casi esso svanisce dopo circa un quarto d’ora.

Questo fu il primo Classico Disney (e il primo film d’animazione della storia) ad essere girato in Widescreen Cinemascope. Per adattare l’immagine agli schermi delle televisioni anni ’90, il film è stato zoomato. Ciò ha procurato la perdita di numerosi dettagli dei fotogrammi, specialmente ai lati.

Storia della VHS:

La Disney aveva da poco lanciato una linea di VHS indirizzata esclusivamente alla vendita: le precedenti videocassette erano indirizzate principalmente al noleggio. La videocassetta fa parte della serie “Grandi Classici“, anche conosciuta come “Black Diamond”, ed approdò per la prima volta nel mercato italiano l’Ottobre 1990.

Una grande campagna promozionale fu allestita: espositori, poster e gadget di ogni tipo impazzavano nei negozi, specialmente nelle videoteche. Chi acquistava la videocassetta riceveva in regalo degli adesivi coi personaggi del film. Questa pratica fu utilizzata per la prima volta il mese precedente col lancio della videocassetta da vendita di “Alice nel paese delle meraviglie“.

Il titolo rimase ufficialmente in catalogo per circa un anno. Tuttavia sappiamo bene che la grande mole di videocassette prodotta lo rese facilmente reperibile nei negozi per parecchio tempo successivo all’uscita dal catalogo.

La campagna promozionale si rivelò, come consuetudine, molto efficace: solo nel 1990 la Walt Disney vendette 640.000 copie, un record per i tempi. Pensate quindi a quante altre unità acquistarono i consumatori italiani dopo il 1990.

 La  successiva videocassetta del Febbraio 1998 (e il DVD rilasciato dalla Warner Home Video nel 2000) contiene un ridoppiaggio del film, eseguito nel 1997 e distribuito nelle sale cinematografiche lo stesso anno. Il primo doppiaggio italiano tornerà in home video soltanto nel 2005, con la “Platinum Edition” in VHS e DVD.

Vi ricordiamo che le numerose voci sull’elevato valore di questa videocassetta (e di tutte le altre “Black Diamond”) sono del tutto infondate. Sebbene questa videocassetta sia un gioiello che ogni collezionista dovrebbe avere, il suo valore è molto basso poiché come per ogni VHS dei Classici Disney ne furono prodotte molte copie.  Al giorno d’oggi queste videocassette sono facilmente reperibili usate.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


DUMBO – WALKMAN S.r.l. (BOX RIGIDO)

“Dumbo”
(Dumbo)

Codice VHS: WK 003
BOX: Nero Piccolo
Distributore: Walkman S.r.l.
Ologramma argentato: Assente
Pubblicità iniziali: Assenti
Tipologia: Vendita (Editoriale)

Descrizione Contenuto:

Questa videocassetta del Classico Disney “Dumbo” è molto particolare. Il film infatti è accompagnato da un doppiaggio creato appositamente per la VHS. Nonostante i doppiatori siano probabilmente dei professionisti, il risultato finale è imbarazzante. Una vera “pagliacciata”. La colonna sonora originale è stata completamente sostituita con frammenti audio presi da vari cortometraggi di pubblico dominio (come quelli della serie “Gabby” o “Casper” dei fratelli Fleischer). Alcune canzoni sono state sostituite da cover musicali che circolavano negli LP di quegli anni, altre sono soppiantate sempre da musica strumentale recuperata qua e là. Il master video, privato del cartello “Walt Disney Presenta”, proviene con molta probabilità da una VHS ufficiale Disney. Il logo WD (o CWD), presente originariamente in un angolo del master VHS originale, è stato occultato con un quadrato nero contenente la sigla WK (Walkman).

Storia della VHS:

Questa VHS fu distribuita all’inizio degli anni ’90, periodo nel quale si pensava che molti Classici Disney fossero caduti nel pubblico dominio. Esiste un’edizione precedente a questa, sempre rilasciata dalla Walkman S.r.l., con lo stesso master video ma provvista di una custodia cartonata e un design leggermente diverso. Vi chiederete: perché furono realizzati dei doppiaggi appositamente per queste edizioni? Il motivo sta nel fatto che probabilmente la società sospettasse che l’audio italiano della pellicola non fosse caduto nel pubblico dominio. Così, per evitare sanzioni, fece ridoppiare quasi tutti i cartoni animati che distribuì. In realtà sembra che nemmeno il video dei film Disney fosse caduto nel pubblico dominio, ma questa cari lettori è un’altra storia.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CENERENTOLA – VHS NOLEGGIO MAGGIO 1998


“Cenerentola”
(Cinderella)

Codice VHS: VI 4763
BOX: Trasparente Grande (logo B.V.H.E.)
Collana: Noleggio (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: Nessuna
Intro:
Edizione: Maggio 1998
Tipologia: Noleggio
Macrovision

Descrizione Nastro:

 Il master dell’edizione noleggio di “Cenerentola” è lo stesso della videocassetta da vendita, ma la qualità è superiore poiché il nastro delle videocassette per il noleggio era più pregiato in vista dell’uso intensivo a cui era destinato.

Come si evince dal confronto, la videocassetta per il noleggio è più definita di quella da vendita.

I cartelli cinematografici italiani sono presenti integralmente. In questa edizione infatti è stato inserito il fotogramma cinematografico italiano del Proclama Reale, che nella precedente videocassetta del ’92 rimase in inglese. In compenso dai titoli di testa fu rimosso il cartello della “Rank Film”, distributore del Classico al cinema nel 1967, che era presente nell’edizione del 1992.

PER UN APPROFONDIMENTO SUI CARTELLI ITALIANI DI “CENERENTOLACLICCA QUA!


Nel restauro presente in questa VHS il collo di Cenerentola, nella scena in cui si affaccia alla trappola dove è rinchiuso Gas Gas, venne colorato. In origine era infatti privo di colore.

Per quanto riguarda l’audio, ricordiamo che il film è proposto con il ridoppiaggio del 1967 (così come nella prima VHS). Il sonoro non subisce perdite, se non durante la ripresa de “I sogni son desideri cantata dai topini, in cui l’audio risulta essere lievemente danneggiato in un punto. Una piccola integrazione è stata fatta ai titoli di testa dove viene recuperato l’inizio del commento musicale, troncato nella precedente edizione.

Storia della VHS:

La videocassetta è approdata nei videonoleggi a Maggio 1998, ovvero esattamente un mese dopo quella da vendita, come di consueto in quegli anni.  “Cenerentola” era ufficialmente disponibile  in videocassetta per il noleggio per la prima volta. Nel 1992 infatti la Disney non produsse un’edizione per il noleggio da affiancare alla contemporanea edizione per la vendita. Rispetto a quest’ultima notiamo l’assenza della Fata Smemorina in copertina. Questo perché lo strappo con la scritta “Versione Noleggio” copre il punto che nella versione per la vendita è occupato dalla buona fata. Successivamente “Cenerentola” tornerà disponibile per il noleggio in VHS una seconda e ultima volta nel 2005, quando uscì una nuova edizione completamente restaurata.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.