Tag Archives: alice nel paese delle meraviglie

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – VHS MAGGIO 2002


“Alice nel paese delle meraviglie” 
(Alice in Wonderland)  

VHS MAGGIO 2002

Codice VHS: VS 4050
BOX: Blu
Collana: (2001-2006)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Castello (2000-2004)
Sticker VHS: Walt Disney Home Entertainment
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: Assenti
“É un vero Walt Disney”: Assente
Intro:
Edizione: Maggio 2002
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La nuova edizione in VHS di “Alice nel Paese delle Meraviglie” del 2002 è una nuova edizione soltanto per metà. Perché per metà? Vi lascio indovinare.

Se fascetta, box, sticker sulla VHS sono completamente nuovi, quello a non cambiare è il contenuto del nastro: il nastro è un’esatta copia di quello dell’edizione VHS dell’Agosto 1997. Stesso master video (ereditato dalla prima edizione VHS), stesso audio con tanto di canzone dei titoli finali in italiano, stessi messaggi antipirateria e stessa intro Disney Video. Anzi, Disney Videos! Inutile dire che la Walt Disney non rinunciò, giustamente, al dispositivo antiduplicazione Macrovision neanche per questa videocassetta. Ebbene si, ancora una volta si tratta di una ristampa mascherata da nuova edizione. “Oh, nooo!”, esclamerebbe la piccola Alice!

Storia della VHS:

Nel Maggio 2002 venne incluso anche “Alice nel Paese delle Meraviglie” nella nuova linea di videocassette con box blu, incominciata esattamente, anzi, esattevolmente un anno prima con “La Bella addormentata nel bosco“. Si tratta della sesta edizione Home Video italiana di questo Classico firmato Walt Disney! Se il nastro era lo stesso dell’ultima edizione del 1997, il disegno della fascetta apparve per la prima volta in America con l’edizione a tiratura limitata del 2000, più precisamente della serie “Gold Classic Collection”, che uscì sia in DVD che in VHS. La scansione che vedete proviene dal sito dvdcover.com .

Abbinata alla videocassetta venne lanciato in Italia un nuovo DVD che, fortunatamente, non riutilizzava il master delle videocassette italiane. Il suo video proviene esattamente dall’edizione Americana. Per saperne di più su questo DVD, vi invitiamo a leggerne la scheda che potete trovare qua. Tornando all’edizione italiana della VHS, il suo codice era lo stesso usato per qualsiasi VHS del titolo prodotto fino a quel momento: 4050. L’edizione descritta restò in catalogo per qualche anno, venendo sostituita da una nuova nel 2005. Ma questa, carissimi amici, è un’altra storia.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright. La fascetta è stata scansionata da disney.dream83 .



ALICE AU PAYS DES MERVEILLES – VHS BLACK DIAMOND 1986 (CANADA)


“Alice au Pays des Merveilles”

EDIZIONE CANADA (LINGUA FRANCESE) 

Codice VHS: 36 V/22
BOX: Bianco (Plastica morbida)
Collana: “Les Classiques” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Telecommunications and Non-Theatrical Company, Burbank, California 91521
Ologramma argentato: Assente
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: No
“É un vero Walt Disney”: No
Intro: The Classics
Edizione: Ottobre 1986
Versione: Vendita
Formato: NTSC
Macrovision:

Si ringrazia WILLDUBGURU per averci fornito il materiale utilizzato in questa scheda. Visitate il suo sito dedicato alle edizioni Internazionali dei film Disney! Cliccate qua per accedervi!

Descrizione Nastro:

Di che colore è lo sfondo dei messaggi antipirateria di questa videocassetta Canadese di “Alice au Pays des Merveilles“? Naturalmente rossi! Non sia mai che la terribile Regina di Cuori si possa infuriare!

Prima che il film cominci, non manca l’introduzione Walt Disney The Classics, presentata nella sua prima versione creata nel lontano 1984. La stessa veniva utilizzata nelle videocassette Statunitensi.

Ed è dunque doveroso specificare che l’intero master di questa videocassetta è esattamente identico a quello delle prime stampe della videocassetta U.S.A. del 1986. Le uniche cose che cambiano sono i messaggi antipirateria iniziali e il doppiaggio del film, ovviamente in lingua Francese. La Francia commissionò due doppiaggi del Classico: uno nel 1951 e uno nel 1974. Quale edizione conterrà questa videocassetta?

La risposta più corretta che possiamo darvi è questa: la videocassetta contiene parzialmente il secondo doppiaggio Francese. Perché parzialmente? Perché la canzone “Painting the roses red” è curiosamente inserita col primo doppiaggio francofono del 1951, e lo stesso vale per la canzone che le carte cantano mentre i tre giardinieri vengono condotti al patibolo.

Il film ha tutte le scritte in lingua inglese: la videocassetta non propone dunque i cartelli cinematografici francesi, inseriti invece nelle edizioni successive. La ripresa di “Alice in Wonderland” nei titoli di coda rimane in inglese. Questo perché i titoli di coda contengono solamente i nomi dei doppiatori americani, e dunque sono sempre stati tagliati nelle varie edizioni cinematografiche estere. La prima videocassetta italiana condivide con questa edizione lo stesso master del film e la stessa scelta per quanto riguarda i titoli di coda.

La VHS è in formato NTSC. Pertanto, non tutti i videoregistratori italiani potrebbero essere in grado di riprodurne il nastro.

Storia della VHS

Nel 1986 la Walt Disney distribuì negli Stati Uniti (il 28 Maggio) e nel Canada (ad Ottobre) una nuova edizione VHS di “Alice in Wonderland“. Venne creata per i cittadini Canadesi un’edizione contenente il doppiaggio francese, che è quella che abbiamo descritto nella nostra scheda. Lingua a parte, nel nastro, su sticker e sulla fascetta, le due edizioni erano esattamente identiche. Entrambe sono parte della collana Black Diamond, chiamata “The Classics” negli U.S.A. e “Les Classiques” in Canada. L’immagine utilizzata per la fascetta approderà anche in Italia con l’edizione in VHS del Settembre 1990, che abbiamo recensito qua.

Ringraziamo ancora William del sito WILLDUBGURU per averci aiutato nel realizzare questa scheda.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – VHS STARDUST (VERSIONE 2)

 

“Alice nel Paese delle Meraviglie”
(Alice in Wonderland) 

BURBANK ANIMATION
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12130
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Burbank Animation
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1997 circa
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

La videocassetta che analizziamo contiene il mediometraggio “Alice nel Paese delle Meraviglie” prodotto nel 1987 dalla Burbank Animation. I messaggi “antipirateria” sono quelli apparsi per la prima volta nel 1996, col nuovo logo Stardust. Dopo di questi, e l’intro della Stardust, il film ha inizio.

Il film riprende abbastanza fedelmente molti elementi dei romanzi di Lewis Carroll. Nella stampa considerata in questa scheda, il film è proposto col secondo doppiaggio Italiano, eseguito a Torino, con Claudia Penoni nei panni della piccola Alice. Ne esiste uno precedente, realizzato negli anni ’80 dal Gruppo Trenta. Doppiaggio che inizialmente utilizzò anche la stessa Stardust. Il master video ha soltanto il titolo del film tradotto in Italiano ed è molto più saturo e con una dominante fucsia rispetto alla versione originale.

Storia della VHS:

Verso la fine degli anni ’90 la Stardust distribuì una nuova versione del cartone animato, marchiato Burbank Animation, “Alice nel Paese delle Meraviglie“. Una prima edizione venne infatti distribuita nel 1994, con una copertina totalmente diversa (e assai distante dal contenuto del nastro). Ringraziamo Stefano Silvestri per la foto.

La nuova versione conteneva un nuovo doppiaggio e venne ristampata per parecchio tempo, anche con copertina di cartone. Tuttavia, tra le varie stampe ci sono delle differenze. Soprattutto nel contenuto.

Occhio…alla ristampa!

Cari cassettini e cassettine, potreste trovarvi di fronte a ben 3 diverse versioni di questa videocassetta con la stessa identica copertina. La più diffusa è quella che abbiamo descritto, con il secondo doppiaggio del film eseguito a Torino. Potrebbero esserci alcuni esemplari che contengono invece lo stesso film ma con il PRIMO DOPPIAGGIO. La versione che possiede il nostro amico Giovanni è esattamente questa. Mentre Federico Battisti ci segnala l’esistenza di una terza versione con la stessa copertina ma che contiene il mediometraggio prodotto dalla Jetlag Productions. Insomma, questa è una videocassetta che farà impazzire i collezionisti Stardust!


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – EDIZIONE DVD BUENA VISTA 2002

“Alice nel Paese delle Meraviglie”
(Alice in Wonderland

EDIZIONE BUENA VISTA 2002

SI RINGRAZIA TOMMASO MORO PER LE IMMAGINI CHE VEDETE IN QUESTA SCHEDA.

Codice DVD: Z3 – DV 0047
BOX: Blu
Collana: (Versione DVD, 2001- / )
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Castello (2000-2004)
Lingue Audio: Dolby Digital 5.1:Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Greco, Rumeno
Numero di dischi: 1
Aspect ratio: 1.33:1 (4:3)
Contenuti Speciali: Si
Edizione: Maggio 2002
Versione: Vendita
Slipcover: No
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Un master video diverso per “Alice nel Paese delle Meraviglie” in questo DVD. Diverso da quello che eravamo abituati a vedere nelle videocassette italiane. I colori assumono una nuova vivacità che da brillantezza all’immagine. Non si può parlare ancora di un vero e proprio restauro, piuttosto siamo di fronte a una “color correction”. Viene ripristinato all’inizio del film il logo del distributore cinematografico: la RKO Radio Pictures.

L’audio del film è integrale ed è lo stesso utilizzato per le prime videocassette. Perché diciamo così? Perché anche in questo caso la canzone dei titoli di coda (una ripresa del tema iniziale) è in Inglese. Non venne infatti doppiata in Italiano ai tempi della distribuzione del Classico al cinema. Non avrebbe avuto senso in effetti, poiché i titoli di coda non sono un altro che un elenco dei doppiatori Americani. Rifarlo col cast Italiano? All’epoca non si usava. Non fino al 1967. In alcune edizioni Home Video, come la videocassetta del 1997, l’audio inglese è sostituito da un frammento della canzone dei titoli di testa in italiano.

Parliamo dei menu. Avviato il disco siamo messi davanti ad un bivio: vedere il disco in italiano o in inglese? Questa volta abbiamo scelto l’Italiano.

Il menu principale è molto simpatico e denota un aumento di qualità rispetto a quelli di poco tempo prima. La Disney Italia (e non solo) stava evidentemente puntando sempre più sui DVD.

Dal menu principale possiamo accedere al graziosissimo menu Seleziona scene

…cambiare la lingua dell’audio o dei sottotitoli.

La sezione dei Contenuti Speciali ci dà una discreta scelta di materiale.  Il cartone animato “Attraverso lo specchio” (Thru the Mirror) non è altro che un cortometraggio del 1936 con protagonista Topolino. Il nostro eroe viene catapultato nel mondo immaginato da Lewis Carroll, autore della nostra Alice.

Non potete non vedere il Making of del film! Sono testimonianze molto preziose ricche di informazioni interessantissime.

Le Anteprime Esclusive, ovvero i trailer delle recenti e future (per l’epoca) edizioni Home Video includono:

  • Timeless Classics (ovvero una pubblicità generale sui DVD Disney);
  • Le Follie dell’Imperatore“;
  • Biancaneve e i Sette Nani“;
  • Il Gobbo di Notre Dame II“;
  • Cenerentola II“.

All’interno della custodia troviamo il classico foglietto che indica i vari capitoli del film.

Storia del DVD:

Il DVD datato Maggio 2002 di “Alice nel Paese delle Meraviglie” è ben la terza edizione in DVD di questo Classico di Walt Disney. La terza in soli due anni! La prima fu l’edizione Warner Home Video e la seconda una della Buena Vista. Entrambe utilizzavano come copertina lo stesso disegno scelto per la già citata VHS del 1997. La “nuova” edizione si discosta dalle precedenti soprattutto per la ricca scelta di Contenuti Speciali che le altre non offrivano. Copertina e master video giungono direttamente dagli U.S.A.: sono quelli dell’edizione a tiratura limitata del 2000, più precisamente della serie “Gold Classic Collection”. La scansione che vedete qua di seguito proviene dal sito dvdcover.com .

La stessa copertina venne utilizzata, sempre in America, per l’edizione in VHS del 1999. In Italia nel 1999 non venne lanciata nessuna nuova edizione VHS di Alice, si continuava a ristampare l’edizione del 1997. Tuttavia, la copertina di questo DVD  italiano sarà utilizzata per la videocassetta rilasciata in contemporanea.

Il DVD e la rispettiva VHS restarono nel catalogo Home Video Italiano tre anni. Nel Gennaio 2005 verranno rimpiazzati da una nuova edizione.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – VHS BLACK DIAMOND 1990 (1984)

“Alice nel Paese delle Meraviglie” 

(Alice in Wonderland)

 VHS Black Diamond
SETTEMBRE 1990 

Codice VHS: VS 4050
BOX: Nero Grande (logo Walt Disney Home Video)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Logo WD: Presente solo nelle ristampe
Pubblicità iniziali: Fumetti Disney, “Lilli e il Vagabondo“, “Alice nel paese delle meraviglie“, “Ducktales“, “Cip e Ciop – Agenti Speciali“, “Saludos Amigos
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Edizione: Settembre 1990 (in copertina Novembre 1984)
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La VHS Black Diamond del 1990 di “Alice nel paese delle Meraviglie” comincia con una serie di spot pubblicitari, preceduti dai messaggi antipirateria con la testa di Topolino che scorre. La vostra VHS ha dei messaggi antipirateria diversi? Allora si tratta di una ristampa! Approfondiremo dettagliatamente il tutto tra poco.

Il master video del film è esattamente lo stesso delle precedenti edizioni del 1984 e 1988: tutte le scritte del film rimangono in inglese, così come la canzone dei titoli di coda.

Nei primi 15 minuti del film, dopo i titoli di testa, appare sullo schermo il logo WD, fisso nell’angolo in basso a sinistra. Nella nostra videocassetta svanisce esattamente nel punto in cui il Tricheco, dopo essersi pappato le ostrichette, dice “…l’ho gustato assai!”. Se nella vostra VHS svanisce in un momento diverso fatecelo sapere!

Al termine del film c’è uno spot pubblicitario di “Le avventure di Bianca e Bernie“, di cui si annuncia l’uscita in VHS per Marzo 1991. L’uscita verrà poi effettivamente anticipata al mese di Febbraio.

PENSATE DI POTER RICAVARE GROSSE CIFRE VENDENDO QUESTA VHS? 

La Regina di Cuori come vedete non è d’accordo.

GIRANO MOLTE FAKE NEWS SULLE VHS BLACK DIAMOND. PURTROPPO NON SONO NÉ EDIZIONI LIMITATE NÉ VIDEOCASSETTE RARE O DI VALORE. SONO QUELLE PIÚ RISTAMPATE IN ASSOLUTO E SE NE TROVANO TANTISSIME ANCORA OGGI. IL LORO VALORE QUINDI É MOLTO BASSO!

PUBBLICITÀ E CATALOGHI:

Inserito nella custodia della videocassetta troviamo un catalogo, il catalogo de “Le Meraviglie Disney in Videocassetta“. Al suo interno troviamo pubblicizzate tutte le videocassette Disney del Settembre 1990. Ringraziamo Monica del sito Only Shojo per la scansione!

Non potevano di certo mancare pubblicità dell’edizione “Topolino“. Se l’autore delle scansioni originali le riconoscesse è pregato di contattarmi: lo accrediterò ben volentieri!

Come potete notare da queste immagini il prezzo de “I Classici” non subì alcun aumento rispetto a quello di £. 39.000 delle ultime VHS Disney uscite durante il mese di Marzo 1990. Una di queste era la VHS Black Diamond de “La Bella addormentata nel bosco.

In questa immagine ritroviamo tutte le videocassette Disney distribuite nel Settembre 1990.

Questo video racchiude tutti gli spot di apertura che ritroviamo nel nastro della videocassetta (ma solo fino alle ristampe del 1991).

Storia della VHS:

Nel Settembre 1990 il Classico Disney “Alice nel Paese delle Meraviglie” torna per la terza volta in videocassetta, esclusivamente per la vendita. Questo è un titolo che fino ad allora non era mai uscito dal catalogo di VHS Disney: dal 1984 una edizione del film era sempre presente in commercio. Le precedenti copertine erano simili tra loro. L’edizione del 1990 si discosta da queste. L’immagine della copertina è la stessa utilizzata per le videocassette Statunitensi e Canadesi del 1986.

La videocassetta Canadese di “Alice nel Paese delle Meraviglie”, dal sito vhscollector.com

La data impressa sulla copertina dell’edizione del 1990 è “Novembre 1984”, ovvero la data di uscita della primissima edizione in VHS di “Alice. La Disney Italia aveva l’abitudine (fino al 1991) di segnalare in copertina la data del primo rilascio home video in assoluto di ciascun film ogni qual volta ne creava una nuova edizione. Ecco perché su questa VHS del 1990 c’è sempre scritto 1990. Tuttavia, la corretta data dell’edizione la possiamo trovare sullo sticker incollato sulla videocassetta.

La data in copertina non è l’unica cosa ereditata dalla prima edizione: la parte numerica – 4050 – del codice della videocassetta è la stessa dell’edizione del 1984. Prima di essa appare la sigla “VS”, tipica di tutte le videocassette Disney “Solo per la vendita” distribuite a partire dal 1989.

Questa edizione fa sempre parte della collana “Grandi Classici” (Black Diamond) come la precedente edizione del Novembre 1988.

I negozi assieme alla videocassetta davano un set di adesivi con i personaggi del Classico, se la si acquistava all’inizio della sua distribuzione. Sulla maggior parte delle copie c’era un adesivo a “baloon” rosso (azzurro nelle ristampe del 1992-1994) appiccicato sul cellophane che avvolgeva la VHS, con all’interno scritto il prezzo.

Occhio…alla ristampa!

Le primissime copie della VHS avevano un adesivo della SIAE lilla sulla chiusura del Box, più piccolo rispetto alla media.

Le copie prodotte subito dopo lo sostituiscono con quello più conosciuto (e grande) di colore verde. Ma attenzione, non basatevi solo su di esso: lo sticker verde lo usavano anche alcuni esemplari delle ristampe del 95-97! Inoltre, alcune delle prime copie hanno il box con dei chiodini interni per tener ferma la videocassetta. Ricordiamo che il distributore della VHS era la “Walt Disney Home Video” con sede a Milano in Via Hoepli 3. L’ologramma argentato è quello con la “Cinepresa”. ATTENZIONE: il fatto che la videocassetta abbia lo sticker lilla o i “chiodini” nel box non aumenta il suo valore.

LE RISTAMPE DEL 1992-1993

Una ventata di cambiamento arriva con le ristampe del periodo 1992-1993. Dopo essere stata per quasi un anno fuori catalogo, nell’autunno 1992 la Disney reimmette in commercio l’edizione Black Diamond di “Alice nel Paese delle Meraviglie“. Ecco tutte le variazioni presenti in queste ristampe:

  • Cambia il distributore della VHS: Niente più “Walt Disney Home Video – Via Hoepli…”. Al suo posto abbiamo “Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano“;
  • Vengono rimosse tutte le pubblicità prima e dopo il film;
  • I messaggi antipirateria sono quelli col “Castello” marchiato Buena Vista Home Video. Dunque non ci sono più quelli con la testa di Topolino che scorre;
  • Viene introdotto il promo “È un vero Walt Disney” che mostra la videocassetta di “Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri“;
  • Sulla VHS sono appiccicati gli sticker con “Topolino Apprendista Stregone” marchiati Walt Disney Home Video. La versione ovviamente è quella creata all’inizio del 1992;
  • Riferimenti alla Buena Vista Home Video apparono anche all’interno del box e sui già citati sticker della videocassetta.

A partire dalle ristampe di Aprile 1993 la videocassetta è stata ristampata anche con la versione più piccola dell’ologramma argentato a “Cinepresa”.

Se trovaste sigillate queste ristampe potete riconoscerle al volo da un elemento (qualora fosse presente): lo sticker-nuvoletta dove è scritto il prezzo ha lo sfondo azzurro (rosso nelle prime stampe).

LE RISTAMPE DEL 1994-1995

In queste ristampe tutti i riferimenti della “Buena Vista Home Video” in copertina, sugli sticker e nel box vengono rimpiazzati da quelli della “Buena Vista Home Entertainment“, con sede a Milano in Via Sandri 1.

L’ologramma argentato è ora quello con “Topolino Apprendista Stregone“. Tuttavia, come ci ha segnalato Riccardo Pagliarini, alcuni dei primi esemplari prodotti nel 1994-95 di queste ristampe sono ancora con l’ologramma che mostra la versione piccola della macchina da presa. Ringraziamo tantissimo Riccardo anche per la foto che vedete qua di seguito!

DAL 1996…

Nelle copie post 1995 svaniscono dal nastro il logo WD, la sequenza “È un vero Walt Disney” e l’intro Disney Video prende il posto di quella della Walt Disney Home Video. Proprio così: il nastro è esattamente identico a quello della successiva edizione datata Agosto 1997. Ad un certo punto del 1996 gli sticker con “Topolino Apprendista Stregone” vennero sostituiti con quelli marchiati Disney Video, nei quali il quadrato con la testa di Topolino aveva lo sfondo bianco. Diventerà di colore verde nelle ristampe del 1997. La seguente foto viene da eBay.

Infine, l’ologramma argentato con Topolino viene sostituito con la versione più moderna nelle ristampe successive a Marzo 1997.

Qualora fosse presente, le ristampe sigillate di questa VHS hanno uno sticker fucsia con scritto il prezzo (aumentato a £. 41.000). All’interno dello sticker c’è l’impronta della testa di Topolino.

A partire dall’Agosto 1997 la VHS Black Diamond verrà sostituita da una nuova edizione in VHS, con copertina completamente diversa.

Eccovi un confronto tra tutte le varianti del retro della cover. Le differenze di colore sono date dal metodo diverso di acquisizione delle immagini.

Riassumendo, la VHS Black Diamond (col rombo nero) di “Alice nel Paese delle Meraviglieè stata ristampata per ben 7 anni. In tutto questo tempo la data in copertina è sempre rimasta “Novembre 1984”. Dunque non solo le prime stampe sono del 1990 e non del 1984, ma potreste addirittura avere una copia prodotta nel 1997 nonostante in copertina appaia come anno il 1984.

Come potete vedere sono stati prodotti tanti esemplari per molti anni. Dunque le videocassette Black Diamond (soprattutto questa e “La Spada nella Roccia“) non sono affatto edizioni limitate, né tanto meno rare.

Vi lasciamo con questo video-confronto delle tre stampe della VHS

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – VHS AGOSTO 1997


“Alice nel Paese delle Meraviglie”
(Alice in Wonderland)

VHS AGOSTO 1997

Codice VHS: VS 4050
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: Assenti
“É un vero Walt Disney”: Assente
Intro:
Edizione: Agosto 1997
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Il master video della VHS di Agosto 1997 del Classico Disney “Alice nel Paese delle Meraviglie” è esattamente lo stesso di tutte le precedenti edizioni Home Video. C’è però una modifica nel comparto audio. Il doppiaggio è sempre quello d’epoca, datato 1951 ma, nelle precedenti edizioni, la canzone dei titoli di coda (ripresa di quella iniziale, “Alice in Wonderland“) veniva sempre lasciata in Inglese. Questo perché in Italia non era mai stata mostrata quella porzione dei titoli di coda dopo la scritta fine, poiché si tratta dell’elenco dei doppiatori Americani (e prima del 1967 non venivano mai accreditati i doppiatori Italiani). Di conseguenza la ripresa della canzone iniziale non venne mai doppiata. In questa videocassetta del 1997 si è ricorso a uno stratagemma: è stato ritagliato parte dell’audio della canzone dei titoli di testa – dal verso “…si vanno a rifugiar” – e inserito al posto di quello Statunitense dei titoli di coda.  Non è la stessa cosa dell’originale (che era un’esecuzione diversa e accorciata della canzone iniziale), ma è quanto sono riusciti a fare ai tempi per preservare in tutto il film il doppiaggio storico.

Poiché il master video è quello delle precedenti videocassette, tutte le scritte del film rimangono in Inglese. Il Macrovision di cui è dotato la videocassetta (dispositivo antiduplicazione) in alcuni videoregistratori – come il nostro – può accentuare la luminosità o, in altri casi, può aumentare la saturazione. Questo non dipende dalla qualità del VCR: videoregistratori delle migliori marche possono presentare comunque queste particolarità. Non è così scontato che un videoregistratore riesca a calibrare correttamente i contrasti delle VHS col Macrovision.

Storia della VHS:

Alice nel Paese delle Meraviglie” venne rieditata nell’Agosto 1997 con una nuova copertina e un box piccolo, assieme ad altri Classici Disney. Il codice della VHS rimase lo stesso della precedente edizione della collana “Grandi Classici – Black Diamond” (VS 4050). che ricordiamo essere stata ristampata fino a pochi mesi prima del rilascio di questa VHS. La parte numerica del codice della VHS “Black Diamond” venne a sua volta ereditato dalla primissima edizione da noleggio del 1984. Ricordiamo inoltre che la VHS BLACK DIAMOND, al contrario di quanto riportato da molte FAKE NEWS, NON È AFFATTO RARA, poiché venne ristampata per tantissimi anni. Tornando all’edizione del 1997, essa verrà ristampata fino all’estate del 2001. I primi DVD Disney, distribuiti dalla Warner Home Video e dalla Buena Vista, utilizzeranno lo stesso disegno della copertina di questa VHS.

Occhio…alla ristampa!

Ci sono delle differenze nelle varie ristampe della VHS. Nelle copie rilasciate fino al 2000 lo sticker della SIAE che chiudeva la custodia poteva essere di colore rosso o di colore verde. A partire dal 2000 lo sticker SIAE diventa argentato. Altre differenze le abbiamo riscontrate nell’Ologramma argentato. Nelle ristampe successive all’inverno 2000 l’Ologramma argentato con Topolino “Apprendista stregone” (versione 1997-2000) viene sostituito da quello col “Castello“. Ringraziamo lo scrittore Federico Battisti per la foto.

Per saperne di più sull’Ologramma argentato delle VHS Disney clicca qua!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – RAI

“Alice nel Paese delle meraviglie”

(Alice in Wonderland)

“Alice nel Paese delle meraviglie” (Alice in Wonderland) è un Classico di Walt Disney del 1951. Fu uno dei primi Classici Disney a venire trasmesso sulle emittenti RAI.

LA PRIMA TV

La prima TV fu su Rai 1 il 28 Marzo 1987, esattamente 14 giorni dopo la trasmissione di “Dumbo“. Il film andò in onda all’interno del programma “Pronto…Topolino?“, condotto da Enrica Bonaccorti (vestita da Mary Poppins), da Heather Parisi. Nella trasmissione troviamo anche il grande Paolo Villaggio, nei panni di Topolino.Il master utilizzato dalla Rai, al contrario di quanto verificatosi con “Dumbo“, è esattamente identico a quello della videocassetta del Novembre 1984 . Vi è però una piccola modifica. Come sappiamo le videocassette originali di “Alice nel Paese delle meraviglie” hanno i titoli di testa in Inglese. La Rai decise di modificare i primi due cartelli del film, coprendo le scritte in Inglese e inserendole in lingua Italiana.

Complici la risoluzione delle videocassette e la qualità dei master dell’epoca, ai tempi queste modifiche potevano passare inosservate ai meno esperti. Quello che, a nostro avviso, stona più di tutto è l’anno 1951 messo tra parentesi. A modo suo tutto ciò è affascinante. Un segno di tempi ormai sempre più lontani.

Alice nel paese delle meraviglie” è tra i titoli Disney con più repliche sulla Rai. Il 26 Settembre 1991 venne riproposto all’interno del programma “Cinema Insieme”, condotto da Arianna Bergamaschi. Qua potere trovare un video tratto da questa replica, col mitico concorso “Topo Fortuna“.

Vi vogliamo parlare di questa replica, oltre per la presenza di Arianna, per segnalarvi che in quell’occasione non vennero trasmessi i titoli di coda del film, che si interrompeva col cartello “The End”.

Dopo i primi anni del nuovo millennio la Rai cambiò master del film. Anche in questo caso c’è un cartello in Italiano per il titolo del film, ricavato da un fotogramma.  Il fotogramma in questione è quello in cui la piccola protagonista è davanti all’entrata del giardino del Leprotto Bisestile. Tale versione è ancora usata per le trasmissioni su Disney Channel e Sky.

Si ringrazia Giuseppe F. per le immagini dalla PRIMA TV.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – BLACK DIAMOND (NOLEGGIO)

“Alice nel paese delle meraviglie” 

(Alice in Wonderland)

EDIZIONE BLACK DIAMOND PER IL NOLEGGIO
NOVEMBRE 1988

Codice VHS: VI 4050
BOX: Nero Grande (logo Walt Disney Home Video)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Logo WD: Presente (CWD)
Intro:
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Edizione: 1989 circa (in copertina Novembre 1984)
Versione: Noleggio
Macrovision

Ringraziamo Ulisse Verdastro per l’immagine della copertina.

Descrizione Nastro:

Questa videocassetta del Classico Disney “Alice nel Paese delle Meraviglie” contiene esattamente lo stesso master video della prima edizione del 1984. Il doppiaggio è quello italiano originale del 1951 e si rileva l’assenza dei cartelli cinematografici italiani.

Storia della VHS:

Dopo la videocassetta per il noleggio del Novembre 1984, e prima dell’edizione per la vendita del Settembre 1990, nel 1989 la Walt Disney Home Video distribuì un’altra edizione in videocassetta del Classico “Alice nel Paese delle Meraviglie“. La VHS fa parte del ciclo “Grandi Classici” (o “Black Diamond“) ed ha l’ologramma argentato con la cinepresa nel retro della fascetta. Così come la prima edizione, la videocassetta era prevalentemente destinata per il noleggio. La fascetta riprendeva le stesse immagini di quella della prima edizione. Furono sostanzialmente aggiornati i loghi Disney e lo sfondo passò da fucsia a viola.

Come sempre vi ricordiamo che queste videocassette NON VALGONO MIGLIAIA DI EURO. Gli articoli che riportano queste valutazioni sono in realtà delle fake news.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.