Tag Archives: 1998

BONGO E I TRE AVVENTURIERI – VHS APRILE 1998


“Bongo e i tre avventurieri” 
(Fun and Fancy Free) 

VHS APRILE 1998

Codice VHS: VS 4742
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: Assenti
“É un vero Walt Disney”: Assente
Intro:
Edizione: Aprile 1998
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Nuova edizione restaurata per “Bongo e i tre avventurieri“, dunque completamente rinnovata rispetto a quella proposta nelle videocassette italiane degli anni ’80.  Cambia il master video…e il doppiaggio?

Bene, il segmento col racconto di “Bongo” conserva il suo doppiaggio italiano originale del 1952, eseguito dalla O.D.I. (Organizzazione Doppiaggio Italiano) su dialoghi di Roberto De Leonardis. Vengono proposti col loro doppiaggio storico anche tutti i siparietti col Grillo Parlante (doppiato da Riccardo Billi, come in “Pinocchio”) e quelli in azione vivente.

E la storia de “Il fagiolo magico”? Ebbene, anche la novella dei tre avventurieri rimane col doppiaggio cinematografico. Non era ancora stato svolto l’intervento di taglia e cuci che venne proposto in home video nel 2003, ovvero la sostituzione del doppiaggio storico con quello moderno del segmento di “Topolino e il fagiolo magico”.

Tuttavia, se vogliamo essere precisi, in questa videocassetta “Bongo e i tre avventurieri” non è esattamente come apparve al cinema negli anni ’50. A cambiare sono sostanzialmente due fattori:

  • Vengono creati completamente ex novo due cartelli in italiano, ovvero il fotogramma col titolo e quello con la scritta “Fine”;
  • L’originale canzone di apertura e chiusura del film, che nelle sale era stata sostituita con un motivo strumentale, viene qui ripristinata;
  • Prima che il Classico cominci è presente l’intro della Walt Disney Pictures, che ritroviamo anche in coda al nastro in una versione muta e accorciata. Nota di merito: viene recuperato l’originale cartello della RKO Radio Pictures.

Ricordiamo infine che in questa videocassetta, come per tutte le altre dello stesso periodo, è presente un sistema antiduplicazione.

Storia della VHS:

La videocassetta del 1998 di “Bongo e i tre avventurieri” rimase in catalogo per circa due anni, fino all’avvento del nuovo millennio. Nonostante questo, si tratta tutt’altro di una videocassetta rara poiché ne vennero prodotti diversi esemplari. Al momento del debutto, la videocassetta non aveva uno sticker col prezzo personalizzato: lo sticker, se presente, variava a seconda del negozio in cui la VHS veniva acquistata. Il master proposto in questo nastro è lo stesso che utilizzò Disney Channel e in seguito anche la Rai, per le repliche degli anni 2000. Se volete saperne di più sulle trasmissioni Rai di questo lungometraggio, cliccate qui.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


TARON E LA PENTOLA MAGICA – VHS DISNEY MARZO 1998


“Taron e la pentola magica” 
(The Black Cauldron)  

VHS MARZO 1998

Codice VHS: VS 4738
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: “Flubber – Un professore fra le nuvole” (al cinema), “Cenerentola”, “Winnie the Pooh – Alla ricerca di Christopher Robin”
“É un vero Walt Disney”: “La Carica dei 101”
Intro:
Edizione: Marzo 1998
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Taron e la pentola magica” viene proposto nella sua prima videocassetta con un bello zoom all’immagine: l’aspect ratio in 2.35:1 diventa così un 1.33:1, scelta fatta per evitare di mostrare il film con bande nere nelle vecchie televisioni a tubo catodico. Come potete vedere, una grossa parte di dettaglio viene sacrificata.

Il master video utilizzato lo ritroviamo in tutte le videocassette estere uscite a fine anni ’90, al quale sono stati giuntati i titoli cinematografici italiani. Questi ultimi risultano più “sporchi” rispetto al resto del film. Per i titoli di coda, e così anche per gli ultimi fotogrammi del Classico che li precedono, è stato ridotto lo zoom all’immagine, seppur sempre presente. Compaiono quindi delle bande nere sopra e sotto e il filmato è stato schiacciato per cercare di includere più dettaglio possibile dei disegni.

È molto importante segnalare la presenza dei cartelli cinematografici italiani. Nelle trasmissioni su Disney Channel e sulla Rai venne utilizzato lo stesso master ma con i titoli rifatti. Cancellate quindi tutto quanto abbiamo detto sulle bande nere a fine film: in questo master sono assenti e i titoli di coda si aprono coi dati dell’edizione italiana. Ringraziamo l’amico Francesco Finarolli per aver condiviso con noi la sua preziosissima registrazione.

All’inizio del nastro, dopo i messaggi antipirateria, è inclusa una ricca sequenza pubblicitaria che racchiude i trailer del remake di “Un professore tra le nuvole”, “Cenerentola” (in uscita ad Aprile 1998) e l’allora nuovo lungometraggio di Winnie the Pooh, “Alla ricerca di Christopher Robin”, parte della linea di videocassette “Walt Disney Video Premiere”. Ricordiamo infine che il nastro della VHS è protetto da dispositivo antiduplicazione.

Storia della VHS:

Nel 1998 la Disney decise di rispolverare questo Classico, dopo essersene dimenticata a seguito dell’insuccesso che esso riscontrò al botteghino 13 anni prima. Evidenziamo che in alcuni paesi, come Finalndia e Danimarca, “Taron e la pentola magica” arrivò soltanto con la VHS del 1998, non essendo stato distribuito nelle sale nel 1985. Un altro caso interessante è quello della Francia, che riporta due distinti doppiaggi del film (il secondo realizzato in occasione dell’uscita in videocassetta). L’Italia ha conosciuto un unico doppiaggio realizzato per il cinema e che ritroviamo in questa videocassetta. Si tratta, tra l’altro, del primo lavoro di adattamento di Andrea De Leonardis, figlio del Comandante Roberto De Leonardis.

La fascetta della VHS italiana riprende la locandina dell’edizione UK, con delle modifiche nella gamma di colore.

La Disney non ha mai puntato molto su questo Classico, si sa. Lo si può riscontrare anche osservando la videocassetta italiana. Al posto della ricca busta che caratterizzava i titoli novità, la busta contenuta nella VHS di “Taron e la pentola magica” non era altro che un depliant piegato, che aprendosi mostrava le pubblicità delle videocassette di “Winnie the Pooh – Alla ricerca di Christopher Robin” e di “Cenerentola“.

Notiamo che la pubblicità di quest’ultima riutilizza come base un disegno realizzato in occasione della riedizione cinematografica americana del 1987, dove al posto della VHS (con copertina provvisoria che ricorda quella delle moderne edizioni DVD) c’era la famosa scarpetta di cristallo.

Ringraziamo il nostro collaboratore Roberto Greco per aver realizzato il riversamento digitale della videocassetta italiana.  Le informazioni sui vari doppiaggi provengono invece dal sito WILLDUBGURU.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


ANASTASIA – VHS FOX 1998

“Anastasia”
(Anastasia)  

Codice VHS: 2764 SA
BOX: Blu Compatto
Casa di produzione del Film: 20th Century Fox
Distributore della VHS: Twentieth Century Fox Home Entertainment Italia S.p.A. – Piazza Fontana 6, Milano
Edizione: Novembre 1998
Versione: Vendita
Macrovision:

Descrizione Nastro:

Questa videocassetta contiene il lungometraggio d’animazione  “Anastasia“, di Don Bluth e Gary Goldman, prodotto dalla 20th Century Fox. Il film non è presentato col suo aspect ratio originale: l’immagine è adattata in 4:3, lasciando delle leggere bande nere sopra e sotto. Senza di esse, l’entità dei tagli all’immagine sarebbe stata maggiore. Eccovi un confronto tra la versione VHS (abbiamo rimosso le bande nere) e la versione Blu Ray, dove i fotogrammi non subiscono tagli.

Vanto della videocassetta è di avere tutte le scritte in italiano: qualsiasi altra edizione Home Video le ha in inglese. Si tratta di quelle cinematografiche? Purtroppo no. Le didascalie italiane vennero completamente rifatte per la VHS e non fu  effettuato un telecinema della pellicola nazionale. Vi proponiamo un confronto tra i titoli di coda della VHS originale e quelli di un riversamento della pellicola cinematografica.

Nella VHS originale, per non tagliare l’immagine dei titoli di coda, si è ricorso alla creazione di una greca che copriva buona parte delle bande nere causate dall’inserimento di un’immagine con aspect ratio 2.35:1 in una VHS. La stessa variante dei titoli finali la si può trovare anche nelle edizioni VHS estere. Nel rifacimento della nostra edizione la seconda parte dei titoli di coda, quella che segue il cast di doppiaggio, rimane in inglese.  Al cinema era in italiano! Dopo il film ci sono delle schede aggiuntive sull’edizione italiana, create appositamente per la videocassetta.

All’inizio del nastro, dopo i messaggi antipirateria, c’è una sequenza che include la pubblicità della videocassetta di “Banjo gattino ribelle” e di un CD-ROM dedicato al mondo di “Anastasia”.

Storia della VHS:

La videocassetta uscì in Italia il 4 Novembre 1998. L’uscita venne precedentemente annunciata dal seguente Profit Planner.

Vastissimo fu il materiale pubblicitario legato al film, e altrettante furono le copie prodotte, prenotate e quindi vendute. Io stesso le ricordo in circolazione per parecchio tempo, nei negozi ma soprattutto nelle collezioni dei miei amici. Questo successone ce lo conferma anche Paolo S., che ai tempi fu uno dei tanti rivenditori della videocassetta. Una montagna di materiale promozionale  tappezzava le videoteche del 1998:

Sapevamo che alcune persone, acquistando la videocassetta al momento dell’uscita, ricevettero una riproduzione del ciondolo di Anastasia. Non ci spiegavamo però perché altri questo ciondolo non lo ricordassero affatto. Paolo ci ha fornito una risposta anche a questo quesito: semplicemente vennero forniti ai negozianti meno ciondoli rispetto alle videocassette. Dunque venivano dati in omaggio fino ad esaurimento scorte.

Sul cellophane delle prime stampe era incollato un adesivo, che preannunciava i vari premi contenuti in una busta all’interno del Box. Potete trovare le scansioni della busta e del suo contenuto cliccando qua.

Non ci siamo di certo scordati dell’etichetta della VHS, personalizzata per il film.

Su You Tube siamo riusciti a trovare uno spot pubblicitario dell’uscita della VHS!

La Fox volle sfruttare al massimo il successo ottenuto dal film. Per questo motivo lanciò una videocassetta che conteneva varie canzoni Karaoke, due delle quali tratte proprio da “Anastasia“. Si tratta di “Once upon a December” e “Learn to do it“.

Per i più curiosi, vi mostriamo infine la fascetta di una delle videocassette pirata prodotte. Ci teniamo a precisare che noi non abbiamo acquistato all’epoca questa videocassetta, ci venne data in seguito. L’unica versione VHS da noi acquistata è assolutamente quella originale!

Occhio…all’edizione “TV Sorrisi e Canzoni”!

Nel Novembre 2000 uscì per “TV Sorrisi e Canzoni” una videocassetta di “Anastasia“. La copertina è abbastanza diversa da quella della versione vendita. Rimane molto simile la costa, dove però appare il logo di “TV Sorrisi e Canzoni” e non c’è alcun codice. Tale edizione utilizza anch’essa un box blu. La scansione della fascetta che trovate qui sotto proviene dalla collezione di Monica del sito Only Shojo, che ci ha fornito anche la VHS “Canta con me“, la busta e l’adesivo del cellophane della versione vendita.

Occhio…alla ristampa!

Nei primi anni 2000 vennero prodotte delle ristampe della videocassetta. Esteticamente erano uguali in tutto e per tutto alla prima stampa, tranne che per un paio di elementi. Il primo di questi è il box, che da blu divenne trasparente. Il secondo elemento che cambiava era lo sticker della VHS: non c’era più quello con il volto di Anastasia. Il nuovo Sticker era senza alcun immagine, se non il logo della 20th Century Fox. Non abbiamo riscontrato alcuna variazione nel master del film rispetto alle stampe precedenti.

Concludiamo segnalandovi il bellissimo video dove Monica mostra la sua collezione di “Anastasia“!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



LA SIRENETTA – VHS NOLEGGIO OTTOBRE 1998


“La Sirenetta”
(The Little Mermaid)

 

Codice VHS: VI 4769
BOX: Trasparente Grande (logo B.V.H.E.)
Collana: Noleggio (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: Nessuna
Intro:
Edizione: Ottobre 1998
Tipologia: Noleggio
Macrovision

Descrizione Nastro:

 Il master video di questa videocassetta de “La Sirenetta” è identico a quello della contemporanea edizione da vendita, che potrete trovare qui recensita. Ricordiamo che si tratta di una versione restaurata del film, dunque il video differisce da quello della prima edizione Home Video italiana del Settembre 1991. Non vi è alcuna sequenza pubblicitaria prima del film, che inizia subito dopo i messaggi antipirateria della Buena Vista Home Entertainment.

Storia della VHS:

Caratteristica importante di questa videocassetta de “La Sirenetta” è che non è stata rilasciata né prima né dopo quella da vendita dell’Ottobre 1998, bensì contemporaneamente ad essa. Ricordiamo che quest’edizione ha un box grande trasparente marchiato Buena Vista Home Entertainment, al contrario dell’edizione per il commercio che possiede un box compatto nero. Se trovaste questa VHS con un box nero allora significa che non ha più il suo box originale.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



LE AVVENTURE DI PETER PAN – VHS MAGGIO 1998


“Le avventure di Peter Pan” 
(Peter Pan) 

VHS MAGGIO 1998

Codice VHS: VS 4746
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: “Hercules”, “La Sirenetta”, “I capolavori di Pluto”, “Cuccioli della Giungla”
“É un vero Walt Disney”: “La Carica dei 101”
Intro:
Edizione: Maggio 1998
Versione: Vendita
Macrovision

Ringraziamo MARCO ZAFFUTO per le scansioni della VHS.

Descrizione Nastro:

Nuova edizione, nuovo master. Proprio così. Quali sono le sostanziali modifiche della VHS del 1998 de “Le avventure di Peter Pan” rispetto alla prima edizione del 1993? La modifica più sostanziale riguarda il restauro del film, realizzato in occasione del suo 45° anniversario. Ma anche i cartelli di apertura hanno subito delle variazioni. Nella prima edizione in VHS erano esattamente gli stessi dell’edizione cinematografica del 1953, con la sola rimozione del cartello col logo della RKO Radio Pictures. L’audio dei titoli di testa di questa VHS inizia leggermente prima (si tratta giusto di una sfumatura) rispetto a quello della prima videocassetta del 1993. Inoltre, sono stati rimossi gli storici cartelli riferiti alla prima edizione (cinematografica) Italiana, sostituendoli con dei nuovi cartelli della seconda edizione del 1987, che includevano i nomi dei doppiatori del ridoppiaggio.

Per chi non lo sapesse, il film venne ridoppiato nel 1987. Tutte le edizioni Home Video contengono questo doppiaggio ( solo nel Blu-Ray c’è anche il primo). I cartelli però non vennero aggiornati con i nuovi dati fino all’uscita di questa VHS. Il resto dei cartelli è stato modificato? Assolutamente no. La sostituzione riguarda, come già detto, soltanto i cartelli coi dati dell’edizione Italiana. Nella VHS del 1993 c’erano in effetti dei cartelli con scritti i dati del ridoppiaggio, ma erano stati posti alla fine del film e avevano uno sfondo nero. Nell’edizione del 1998, dopo il cartello fine, è stato aggiunto un frammento dell’intro della Walt Disney Pictures (senza audio).

Rispetto alla precedente videocassetta, notiamo che la saturazione e i contrasti sono stati decisamente aumentati, al punto da far  risultare troppo scura l’immagine. Tuttavia il vostro VCR potrebbe riprodurre la VHS con una luminosità eccessiva e colori sbiaditi: il Macrovision (sistema antiduplicazione) di cui è provvisto il nastro poteva creare questo inconveniente con alcuni videoregistratori. La VHS del 1993 era invece senza tale sistema anticopia.

Prima dell’inizio del film ci sono una serie di pubblicità e anticipazioni sulle uscite Home Video Disney.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

Dentro la videocassetta era stata inserita una busta con vario materiale pubblicitario. Da questa busta si poteva ritagliare un francobollo di Trilli da spedire per una “prova d’acquisto“.

Questa è un’immagine pubblicitaria tratta da “Topolino“.

E infine abbiamo caricato per voi il video della sequenza pubblicitaria della videocassetta!

Storia della VHS:

Dopo cinque anni il Classico di Walt Disney “Le avventure di Peter Pan” tornò in videocassetta nel nostro paese. Il disegno della copertina è ereditato dalla contemporanea videocassetta Americana, uscite entrambe in occasione del 45° anniversario del film:

Foto tratta da Amazon.com

L’edizione Italiana non era però venduta come edizione limitata.

Come vedete, questo disegno è molto simile a quello della cover della prima VHS del 1993, ma non è uguale. E soprattutto cambia lo sfondo: la prima copertina ha come sfondo Londra, mentre in questa i nostri eroi volano tra i cieli dell’ Isola che non c’è. Il codice della VHS fu completamente aggiornato (in molti casi veniva mantenuto il codice della prima edizione Home Video).

In contemporanea con l’edizione per la vendita venne rilasciata anche una VHS da noleggio, con lo stesso disegno in copertina. In questo caso però, box e copertina erano di dimensioni grandi, al contrario dell’edizione da vendita che utilizzava un box di piccole dimensioni.

Nel 2003 uscirà una nuova videocassetta del film, in contemporanea alla prima edizione in DVD.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


MULAN – DVD WARNER HOME VIDEO

 


“Mulan”
(Mulan) 

Edizione DVD Warner

SI RINGRAZIA TOMMASO MORO PER LE IMMAGINI CHE VEDETE NELLA SCHEDA. 

Codice DVD: Z8/34686
BOX: Nero
Collana: (Versione DVD, 1999-2001)
Distributore: Warner Home Video
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Lingue Audio:  Dolby Digital 5.1: Inglese, Francese, Italiano; Dolby Surround: Olandese, Ceco, Polacco, Ebraico, Greco
Sottotitoli: Inglese, Italiano, Francese, Greco, Islandese, Olandese, Inglese per non udenti, Croato
Numero di dischi: 1
Aspect ratio: 1.85:1 (16:9)
Contenuti Speciali: Assenti
Edizione: Aprile 2000
Tipologia: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Il DVD Warner di “Mulan” ha esattamente lo stesso master video della videocassetta rilasciata pochi mesi prima della sua distribuzione, nell’autunno del 1999. L’unica differenza è che il video della videocassetta Italiana – oltre ad avere tutte le scritte in Italiano – era zoomato per trasformare l’aspect ratio del film in 4:3. Questo comportava un grosso taglio ai lati destro e sinistro dell’immagine. Il DVD Warner non ha alcun zoom: il video è in formato Widescreen. Possiamo dunque godere del Classico “Mulan” in tutto il suo splendore.

Il film non ha subito alcun restauro. Sarebbe stato assurdo il contrario poiché il Classico era approdato nei cinema poco più di un anno prima! Passiamo ora all’analisi dei menu.

Il menu principale è molto bello, con la stessa immagine che appare nella copertina e uno sfondo rosso che ben si adatta al contesto asiatico, così come il font del testo.

Immancabile è il sottomenu Chapter Selection, da cui possiamo scegliere di iniziare la visione “Mulan” da diversi punti del film.

Le lingue che si propone la sezione Set up sono moltissime. Ancora una volta l’Italiano è assente tra i sottotitoli ma è presente solo come lingua audio.

Ed infine abbiamo la sezione Film Recommendations. Questa sezione, che mostra alcuni dei DVD Disney distribuiti dalla Warner Home Video, a noi personalmente ha fatto venire voglia di collezionarli tutti!

Storia del DVD:

Dopo pochi mesi dall’uscita della sua VHS, “Mulan” arriva in DVD sul mercato Italiano durante la prima metà del 2000. Il DVD era distribuito dalla Warner Home Video per conto della Walt Disney. Come tutti i titoli rilasciati dal 2000 in poi, lo sticker della SIAE appiccicato in copertina è quello argentato. L’ologramma argentato è quello con “Topolino apprendista stregone”. Un anno dopo lo stesso identico disco verrà utilizzato per la prima edizione della Buena Vista. L’immagine della copertina dell’edizione Buena Vista è esattamente la stessa del DVD Warner. Un particolare ci permette di distinguerle al volo: nell’angolo in basso a destra nel fronte della cover dell’edizione Buena Vista è presente un trinagolino giallo con il logo Disney DVD. Nell’edizione Warner non c’è alcun trinagolino giallo. La seguente miniatura proviene dal sito www.magiadisney.it .

In patria questa versione del film venne distribuita nella collana “Limited Issue”: una collana di DVD Disney che rimanevano in catalogo per un periodo di tempo limitatissimo. Si parla di solo due mesi! Dopodiché il DVD veniva tolto dai cataloghi Disney.

ATTENZIONE: L’edizione Americana NON HA l’audio Italiano!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CENERENTOLA – VHS APRILE 1998


“Cenerentola” 
(Cinderella) 

VHS APRILE 1998

Codice VHS: VS 4745
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Assente
Pubblicità iniziali: “Le avventure di Peter Pan”, “Hercules”, “Winnie the Pooh – Alla ricerca di Christopher Robin”, “I capolavori di Paperino”, “Disneyland”
“É un vero Walt Disney”: “La Carica dei 101”
Intro:
Edizione: Aprile 1998
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta del 1998 di “Cenerentola” ripropone il film in una nuova veste. Il Classico è stato totalmente restaurato ed il nuovo master video differisce moltissimo da quello della precedente edizione in VHS del Novembre 1992. Una di queste differenze è, per esempio, la colorazione del collo di Cenerentola in una scena iniziale del film, precedentemente non colorato per una svista.

I nuovi colori sembrano essere più fedeli alla versione originale del film. Il problema di questa videocassetta, come le altre dello stesso periodo, è la presenza nel nastro del filtro antiduplicazione “Macrovision”. Le videocassette con questo filtro spesso venivano riprodotte nei videoregistratori mostrando una saturazione eccessivamente elevata oppure con i colori molto pallidi. Questi inconvenienti incidono parecchio sul lavoro compiuto dai restauratori. Fortunatamente la tecnologia si è evoluta e nei DVD e Blu-Ray questo inconveniente è svanito.

I titoli di testa e coda contengono delle differenze rispetto a quelli della precedente edizione in VHS.

Per quanto riguarda i titoli di testa:

  • È assente il logo della “Rank Film”, che distribuì il film nelle sale in occasione della sua riedizione cinematografica del 1967 (anno del ridoppiaggio);
  • Il cartello dell’edizione Italiana appare e si dissolve prima rispetto a quello della VHS del 1992;
  • Il libro della fiaba si apre a una velocità diversa rispetto alla precedente videocassetta.

Analizzando la parte finale del film:

  • Viene aggiunta una dissolvenza per passare all’ultima pagina del libro, assente nell’edizione cinematografica originale del film;
  • Prima di passare al cartello “Fine” c’è una dissolvenza graduale verso il nero.

Un merito di questa videocassetta è quello di recuperare il cartello Italiano del “Proclama Reale”, rimasto in Inglese nell’altra videocassetta.

Purtroppo, una piccolissima parte della ripresa de “I sogni son desideri” cantata dai topolini ha l’audio danneggiato. Precisamente nel punto in cui viene fatto il fiocco al vestito.

Cliccate qua per un approfondimento sui cartelli Italiani di “Cenerentola“.

Prima che cominci il film c’è l’intro col mitico logo col castello della Walt Disney Picutres. La versione che vediamo è più “zoomata” rispetto a quella Classica. Inoltre sembra che manchi una parte di musica dai canali audio. Lo stesso logo (senza audio) lo ritroviamo al termine del film, direttamente dal punto in cui il castello è già comparso completamente.

Nella versione Inglese c’è il logo della Buena Vista, non pervenuto da noi per questa VHS.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

Nella custodia è presente una busta con all’interno vario materiale pubblicitario.
La busta ha l’immagine della carrozza coi cavalli sul fronte, nella chiusura del retro ci sono due francobolli da ritagliare di Giac e Gas Gas.

Tra il materiale pubblicitario incluso troviamo un volantino che promuove le future uscite Home Video Disney, una bustina di figurine Panini e un cartoncino per vincere fantastici premi Disney, come un orologio di Paperino.

Questo è il Profit Planner che venne dato alle videocassette, in cui è spiegata l’organizzazione della campagna pubblicitaria legata a questa VHS.

Le seguenti immagini invece provengono dalla rivista “Topolino“. Trovate anche un bell’articolo scritto da Federico Fiecconi.

Ed eccovi il video della sequenza pubblicitaria della videocassetta!

Storia della VHS:

Dopo quasi sei anni dal suo debutto in Home Video, “Cenerentola” tornò in videocassetta il 22 Aprile 1998. Come abbiamo detto sopra, il film fu completamente restaurato per l’occasione. La stessa edizione uscì mesi prima in Inghilterra. La copertina utilizzata non si era mai vista in Italia, eccetto per un elemento: la Fata Smemorina, copiata e incollata direttamente dalla copertina della precedente edizione. L’immagine del retro della fascetta apparve per la prima volta negli Stati Uniti in occasione della (loro) riedizione del 1995. C’è una curiosa differenza. I capelli di Genoveffa, in quell’edizione, sono neri. I capelli sulla cover della nostra edizione, curiosamente, sono stati ricolorati di castano chiaro.

L’immagine del retro Americano proviene dal sito vhscollector.com

Si tratta di un’imposizione di marketing? Probabile. A conferma di ciò possiamo notare che nel seguito del film, prodotto nel 2002, Genoveffa sfoggia proprio una chioma castana. Genoveffa aveva i capelli castani anche nella copertina della prima videocassetta (stavolta in tutti i paesi del mondo). Ad oggi non siamo riusciti a trovare una spiegazione per questa scelta. Nel film originale, a seconda del master, i capelli della sorellastra sono neri o al più castano scuro, lontano dal color nocciola di queste versioni.

Dall’edizione Americana del 1995 proviene anche la forma coi bordi argentati in cui è inserito un nuovo logo del film. Tuttavia il logo “Cenerentola” presente anche sulle cover della prima edizione in VHS verrà utilizzato ancora per molti anni su vari prodotti. Basti pensare all’edizone del 2005 in DVD e VHS! C

L’edizione Americana del 1995.

La copertina Statunitense proviene dal sito vhscollector.com .

Tornando in Italia, un mese dopo dall’uscita dalla versione vendita arrivò nel mercato Italiano la versione per il noleggio del film. L’abbiamo recensita qua.

CURIOSITÀ

Alcuni esemplari della videocassetta, per “errore”, potrebbero avere appiccicato sul guscio della videocassetta l’ologramma argentato con “Topolino apprensista stregone” senza la cornicetta attorno. Per capire di cosa parliamo vi invitiamo a consultare la nostra “Legenda” nella parte relativa all’Ologramma argentato.

I cartelli Italiani così come li vedete in questa VHS verranno riciclati per la successiva e ultima edizione su nastro del Novembre 2005.

Dal momento che vennero prodotti numerosi esemplari della videocassetta del 1992, non è raro sentire di gente che ha ricevuto la prima edizione dopo l’uscita della videocassetta descritta in questa scheda. Lo stesso Tia, creatore del sito, classe 1997, la trovò in vendita ancora sigillata in alcuni negozi.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CARTELLI ITALIANI DI “CENERENTOLA”

I cartelli italiani di “Cenerentola” furono creati nel 1950 e nel corso degli anni sono rimasti sostanzialmente immutati, fatta eccezione per due elementi:

  • La rimozione dei riferimenti alla RKO, distributrice del film nel 1950;
  • La sostituzione nel 1967 del cartello relativo al doppiaggio, poiché in quell’anno il film venne ridoppiato. Nella nuova versione si vede in fatti che tale nuovo cartello appare in modo brusco, rispetto agli altri che erano intervallati da transazioni graduali.

La nuova edizione di “Cenerentola” venne distribuita nei cinema Italiani durante il mese Dicembre 1967 dalla Rank Film. Il cartello Rank apparirà anche nella videocassetta del 1992.

Venne realizzata una versione Italiana anche del libro della fiaba che viene inquadrato all’inizio del film!

Sin dalla distribuzione cinematografica del 1950 venne tradotto il “Proclama reale“. Per un errore è stata esclusa la variante Italiana dalle videocassette del 1992 e del 2005, mentre è stato inserito nella VHS del 1998.

La VHS del 1998 rimuove il cartello della Rank Film e recupera una parte di commento musicale iniziale, tagliata nella precedente videocassetta. Inoltre i titoli di testa terminano un po’ prima rispetto a quelli della VHS del 1992, e anche la velocità di apertura del libro è differente.

Eccovi invece le scene col libro in chiusura.


Nella prima edizione in VHS tra il libro – al termine del film –  e il cartello “Fine” non vi è una dissolvenza graduale, che è invece presente nella videocassetta del 1998.

Nel video qua sotto potete ammirare i cartelli Italiani del film, presi da entrambe le VHS. Nella VHS del Novembre 2005 i cartelli erano esattamente gli stessi dell’edizione del 1998.

Va infine ricordato che i cartelli dei titoli italiani di “Cenerentola” sono molto diversi nei colori rispetto a quelli americani. Gli stessi fondali utilizzati in italia sono stati utilizzati anche in altri paesi, come la Francia.

Vi lasciamo con un video che compara i cartelli italiani con quelli originali.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


HERCULES – EDIZIONE DVD WARNER


“Hercules”
(Hercules)

Edizione DVD Warner

SI RINGRAZIA FRANCESCO FINAROLLI PER LE IMMAGINI CHE VEDETE IN QUESTA SCHEDA.

Codice DVD: Z8/34687
BOX: Nero
Collana: (Versione DVD, 1999-2001)
Distributore: Warner Home Video
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Lingue Audio: Dolby Digital 5.1: Inglese, Francese, Italiano; Dolby Surround: Olandese, Ceco, Polacco, Ebraico, Greco
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Francese, Greco, Islandese, Croato, Inglese per non udenti
Numero di dischi: 1
Aspect ratio: 1.66:1 (4:3)
Contenuti Speciali: Assenti
Edizione: Aprile 2000
Tipologia: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Questa edizione in DVD di Hercules contiene il film in formato Widescreen e si tratta dello stesso master video di partenza utilizzato per la prima edizione in VHS. Le scritte del film sono in Inglese, al contrario della VHS nella quale erano in italiano.

Il DVD è completamente privo di “Contenuti Speciali” (noti in inglese come “Bonus Features”). In compenso il disco è dotato di varie tracce audio in diverse lingue.

C’è infine una sezione del menu del DVD nella quale vengono mostrati i titoli Disney allora resi disponibili per mano della Warner Home Video.

Storia del DVD:

Questo DVD fu rilasciato all’inizio del nuovo millennio dalla Warner Home Video, che in quell’occasione si occupò di distribuire i Classici Disney in DVD in Italia. Questa prima serie DVD conteneva gli stessi master video di partenza delle (all’epoca) ultime edizioni in videocassetta. Quando il film lo richiedeva esso è presentato in Widescreen (come nel caso di “Hercules”). Tuttavia si tratta di un Widescreen falsato, poiché la risoluzione del DVD è sempre quella corrispondente a uno schermo in 4:3. Va ricordato che questi DVD uscirono quando la quasi totalità degli Italiani possedeva ancora una TV a tubo catodico. Un anno più tardi la Buena Vista Home Entertainment si occupò in prima persona di distribuire i Classici, creando nuove edizioni di quelli precedentemente distribuiti dalla Warner Home Video (talvolta utilizzando copertine quasi identiche).

Il booklet contenuto nel box del DVD.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.