Tag Archives: 1987

BASIL L’INVESTIGATOPO – DVD BUENA VISTA 2003

“Basil l’investigatopo”
(Basil the great mouse detective) 

Codice DVD: Z3 – DV 0083
BOX: Blu
Collana: (Versione DVD, 2001- / )
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Castello (2000-2004)
Lingue Audio: Dolby Digital 5.1:Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano, Inglese
Numero di dischi: 1
Aspect ratio: 1.66:1 (16:9)
Contenuti Speciali: Si
Edizione: Aprile 2003
Versione: Vendita
Slipcover: No
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Prima edizione DVD del Classico Disney “Basil l’investigatopo” ma nessun restauro per il film. C’è comunque un miglioramento, rispetto alle videocassette: il film è presentato in 1.66:1, contro 1.33:1 della videocassetta. Ciò permette di recuperare una rilevante porzione di immagine ai lati destro e sinistro del film. Non abbiamo più i cartelli italiani, ad eccezione del titolo inserito separatamente: il film ha tutte le scritte in lingua originale. Non si tratta però dei cartelli cinematografici originali: il titolo è “Basil the Great Mouse Detective” mentre al suo debutto era semplicemente “The Great Mouse Detective“.

Il DVD ha dei simpatici menu che spesso riciclano le stesse immagini della fascetta delle videocassette anni ’90. Questo è il menu principale.

Qui abbiamo il menu per selezionare le scene del film. Lo sfondo è uguale per tutte le pagine.

Dal menu Set Up potete scegliere di cambiare la lingua audio o dei sottotitoli, ritornando eventualmente al menu principale o al Film. Lo sfondo vi dice nulla? È lo stesso del retro delle vecchie VHS!

Non mancano i Contenuti Speciali, anche se non sono ricchissimi. Questi sono composti da:

  • Il Making of di “Basil l’investigatopo”;
  • Cortometraggio “Clock Cleaners”
  • Canta con noi “La canzone di Rattigan”
  • Cortometraggio “Donald’s Crime”
  • Scrapbook di “Basil l’investigatopo”.

I cortometraggi, in particolare “Clock Cleaners”, per quanto belli non hanno nulla a che vedere con le tematiche del Classico.

Dal menu “Sneak Peeks” possiamo guardare alcuni trailer di Disney DVD:

  • Peter Pan 2: Ritorno all’Isola che non c’è“;
  • La Carica dei 101 II – Macchia, un eroe a Londra
  • Lilo & Stitch“;
  • Classici Disney

Vi mostriamo infine il foglietto con l’indice delle scene, inserito all’interno della custodia. Notare come i nomi di molti personaggi, come Topson, vengono erroneamente lasciati in Inglese. Lo stesso problema c’era anche nelle copertine delle videocassette, oltre che in quella del DVD.

Occhio…alla ristampa!

Le prime stampe del DVD “Basil l’investigatopo” erano caratterizzate da ologramma tondo col Castello e triangolo rosso col logo Disney DVD nel fronte della cover. Le ristampe commercializzate fino al 2004 perdono il triangolo rosso ma mantengono l’ologramma rotondo.

Dalla primavera del 2004 nelle ristampe cambierà anche l’ologramma argentato: l’ologramma tondo cede il posto a quello rettangolare incollato dapprima nel retro della fascetta, poi sulla costa. In tutto questo tempo il codice del DVD rimarrà lo stesso. Non lo abbiamo specificato prima, ma è presente un’immagine sul disco. Tale edizione resterà in catalogo per diversi anni. Soltanto nel 2010 ne uscirà una nuova, con copertina completamente diversa.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



LE AVVENTURE DI PETER PAN – VHS DISNEY FEBBRAIO 1993


“Le avventure di Peter Pan”
(Peter Pan) 

VHS Febbraio 1993

Codice VHS: VS 4394
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.V.)
Collana: (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1992-1995)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “Gli Aristogatti” (al cinema), “Basil l’investigatopo”, “Walt Disney – Collezione Famiglia”, “Euro Disney”
“É un vero Walt Disney”: “Le avventure di Peter Pan”
Intro:
Edizione: Febbraio 1993
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Le avventure di Peter Pan” è presentato nella sua nuova edizione italiana, realizzata per la stagione cinematografica del 1987. Questa scelta si ripercuoterà su tutte le edizioni in videocassetta successive: il doppiaggio originale de “Le avventure di Peter Pan” non vedrà mai luce – ufficialmente – su nastro. Perché ci teniamo a sottolineare “ufficialmente”? Lo abbiamo specificato poiché sono esistite delle videocassette pirata, circolate clandestinamente in alcune videoteche, che conservano l’audio italiano del 1953.

In realtà è possibile ascoltare in una videocassetta ufficiale alcuni spezzoni dello storico doppiaggio. La videocassetta in questione è “I cattivi Disney“.

Non è dunque rimasto nulla in questa VHS della prima edizione italiana del Classico? Affermarlo è errato, poiché sono ancora presente (per l’ultima volta) i cartelli cinematografici del 1953 in maniera integrale, se si esclude il cartello del distributore cinematografico, la RKO Radio Pictures, sostituito da quello della Walt Disney Pictures con l’iconico castello. I dati del nuovo doppiaggio sono inseriti su cartelli neri al termine del film. A partire dalla successiva edizione Home Video del 1998 verranno inseriti direttamente nei titoli iniziali, modificandoli. Da dove viene invece il resto del master video? Esso proviene dall’edizione Statunitense del 1990, rilasciata su VHS e Laserdisc.

Prima del film c’è una ricca sequenza di apertura che, dopo i messaggi antipirateria Buena Vista Home Video, ci annuncia il ritorno al cinema de “Gli Aristogatti“, la nuova collana di VHS “Walt Disney Collezione Famiglia“, l’imminente uscita in videocassetta di “Basil l’investigatopo” e una pubblicità di Euro Disney. “È un vero Walt Disney” chiude la sequenza, mostrandoci la videocassetta del caro Peter Pan.

Nel nastro non c’è traccia di sistema antiduplicazione Macrovision, questo implica la comparsa del logo WD dopo i titoli di apertura. Il logo svanisce in punti diversi a seconda della stampa della videocassetta.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

Non manca, inserita nella custodia, una busta con stampato in rosso il titolo del film. Ritroviamo una cartolina per la “prova d’acquisto” ed  il catalogo delle VHS Walt Disney disponibili nella Primavera del 1993. Potete trovare l’intero catalogo cliccando qua!

Per i negozianti venne creato un “Profit Planner” con lo scopo di promuovere la vendita de “Le avventure di Peter Pan” e delle altre videocassette Disney.

Storia della VHS

Le avventure di Peter Pan” uscì per la prima volta in videocassetta nel Febbraio 1993, il primo di tre Classici ad uscire nei primi mesi dell’anno. Gli altri erano “Pinocchio” e “Basil l’investigatopo“. L’edizione non è altro che la versione italiana di quella americana del 1990, che utilizzava per altro lo stesso disegno in copertina, oltre che ad un uguale master video. Acquistando la videocassetta o gli smarties si potevano vincere l’opportunità di partecipare alla Festa del Galeone ad Euro Disney. Il sottoscritto non l’ha vinta (anche perché acquistai la videocassetta dopo il 1993, per un fattore di età), se ci leggesse il fortunato vincitore di questo premio lo invito a scriverci in costa consisteva questa festa!

Come potete notare la videocassetta costava £. 39.900 (foto scattata da Luca della Pagina Instagram @disneyvhsitaly) e la si poteva prenotare presso i negozi che esponevano il seguente manifesto. Appena possibile scatterò una foto migliore, ve lo prometto!

La campagna pubblicitaria di Peter Pan non era di certo finita qua! Era disponibile un’edizione sottotitolata per non udenti del film, scelta precedentemente adottata anche per “Cenerentola” e mai più utilizzata per nessun altro Classico Disney in VHS. Inoltre alle scuole elementari di alcune città venne data gratuitamente una valigetta che includeva:

  • una videocassetta con sei episodi tratti dal film;
  • un poster con la locandina della VHS;
  • il libro che racconta la fiaba;
  • fogli, sei schede e una guida didattica per le maestre.

Un vero peccato aver frequentato le elementari solo dieci anni dopo!

Si ringrazia per la scansione Monica del sito www.onlyshojo.com !

Il titolo uscì di catalogo nell’autunno del 1994 e si sarebbe trovato nei negozi fin tanto che le copie prodotte non sarebbero state acquistate tutte. È possibile che qualcuno possa aver acquistato questa edizione anche dopo il rilascio delle successive. L’edizione di Peter Pan del 1993 arrivò in casa mia a fine anni ’90 quando probabilmente era già stata rilasciata l’altra.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



BASIL L’INVESTIGATOPO – VHS APRILE 1993


“Basil l’investigatopo”
(The Great Mouse Detective) 

VHS Aprile 1993

Codice VHS: VS 4404
BOX: Nero Grande (logo B.V.H.V.)
Collana: (1991-1996)
Distributore: Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (versione piccola)
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1992-1995)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “Euro Disney”, “Aladdin” (al cinema), “Miniclassici – La leggenda della Valle Addormentata”, “Miniclassici – Il drago riluttante”, “Canta con noi – Le canzoni di Belle”, “Canta con noi – Ehi ho, andiamo a lavorar”
“É un vero Walt Disney”: “Pinocchio”
Intro:
Edizione: Aprile 1993
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

La VHS dell’Aprile 1993 di “Basil l’investigatopo” si apre coi messaggi antipirateria marchiati Buena Vista Home Video. Seguono diversi spot pubblicitari, tra questi ce ne è uno che annuncia l’uscita di “Aladdin” nelle sale Italiane, ripercorrendo la storia Disney degli ultimi due anni. La stessa pubblicità è presente anche in diverse videocassette Disney distribuite nell’Autunno 1993. Tuttavia, la versione dello spot presente in queste ultime ha una qualità video molto più bassa rispetto a quella delle VHS rilasciate nei primi mesi del 1993. Sembra un telecinema da pellicola! Abbiamo fatto per voi un confronto tra le due varianti.

Gli spot pubblicitari terminano con la sequenza “È un vero Walt Disney” che mostra la videocassetta di “Pinocchio“, uscita a Marzo del 1993. Ecco che appare l’intro della Walt Disney Home Video e subito cominciano le avventure del topo-detective londinese, anticipate dal logo della Walt Disney Pictures. Per circa un quarto d’ora dopo i titoli di testa è presente il logo WD nell’angolo in basso a sinistra del film, come in tutte le videocassette prodotte all’epoca.

Sono presenti le versioni cinematografiche Italiane dei titoli di testa e coda, oggi non più riproposte. Per l’edizione videocassetta erano stati tagliati i lati destro e sinistro dell’immagine, in modo da adattarla agli schermi delle televisioni in 4:3. Di recente il film è stato pubblicato su Disney+. In questo caso i tagli all’immagine non sono stati fatti a destra e a sinistra, bensì sopra e sotto.

PUBBLICITÀ E CATALOGHI

La videocassetta venne inizialmente rilasciata abbinata ad una busta contenente un catalogo e una cartolina per un concorso a premi. Eccovi una foto, che abbiamo preso da eBay.

Potete trovare la scansione dell’intero catalogo cliccando qua!

La sequenza pubblicitaria presente nel nastro la potete visionare sul nostro Canale You Tube, “A little bit of Matty“.

Storia della VHS

Basil l’investigatopo” venne rilasciato per la prima volta in VHS dalla Walt Disney nell’Aprile 1993, circa 6 anni dopo il debutto cinematografico Italiano. La videocassetta faceva parte della linea “I Classici”. Le prime stampe della videocassetta permettevano di partecipare ad un concorso a premi con in palio 1000 “Investigame” e un viaggio a Londra, città nella quale questo Classico Disney è ambientato. Una cartolina inserita in una busta all’interno del box avvertiva l’acquirente se era un fortunato vincitore del concorso. Come tutte le VHS della serie “I Classici” il suo prezzo ammontava a £. 39.900, nel 1993. Ringraziamo Luca Finocchiaro per la foto della videocassetta sigillata.

Inizialmente non venne prevista la presenza permanente del titolo nel vasto catalogo di Videocassette Disney. Nonostante ciò, la Disney cambiò idea e mantenne disponibile questa edizione fino all’estate del 1997.

Nella copertina sono presenti delle imprecisioni: il Dottor Topson e il segugio Ugo vengono citati coi loro nomi originali, ovvero Dawson e Toby. Questa particolarità la si ha anche nello spot pubblicitario del film apparso in altre videocassette del 1993.

La Walt Disney rilasciò anche un’edizione noleggio del film. La sua distribuzione cominciò esattamente un mese prima della versione vendita, ovvero a Marzo 1993. Fu un evento eccezionale, poiché erano ben quattro anni che la Walt Disney non distribuiva un nuovo Classico anche per il noleggio. Il codice della videocassetta da noleggio è “VI 4411”, quello dell’edizione da vendita è “VS 4404”.

Per distinguerle ulteriormente, ricordiamo che la versione da noleggio ha l’ologramma argentato sotto il logo “I Classici” sulla costa, mentre quella da vendita subito sopra il rombo col volto di Basil (sempre sulla costa).

Soffermandoci sull’ologramma argentato, la videocassetta da vendita di “Basil l’investigatopo” lanciò la versione più piccola dell’ologramma con la Cinepresa.

Tuttavia, la versione da noleggio mantenne l’ologramma argentato con la Cinepresa nella sua versione “classica”.

Occhio…alla ristampa!

Tasto dolente per i collezionisti. La videocassetta uscì ad Aprile del 1993, distribuita dalla Buena Vista Home Video, con una nuova versione dell’ologramma argentato con la cinepresa e pubblicità presenti prima dell’inizio del film. Ebbene, nel 1993 furono prodotti moltissimi esemplari esteticamente identici agli altri ma diversi per contenuto. Cosa cambiava in queste versioni? La differenza stava all’inizio del nastro: non c’erano né pubblicità né la sequenza “È un vero Walt Disney“. Dopo i messaggi antipirateria si passava direttamente alla intro della Walt Disney Home Video e quindi al film.

L’altra differenza sta nel punto in cui appare e scompare il logo WD. Nelle copie con la pubblicità il logo WD appare nel momento in cui viene inquadrata la carrozza su cui viaggia Topson e scompare nella scena che vede Rattigan (o Ratigan, se preferite) pulire il muso di Lucrezia, dopo averla nutrita. Negli esemplari senza pubblicità il logo WD compare quando viene inquadrato il giornale che sta leggendo Topson e svanisce quando viene inquadrato il ritratto di Rattigan a casa di Basil, al termine della canzone “The world’s greatest criminal mind“.

Come accennato nella precedente sezione, la videocassetta verrà ristampata fino al 1997 e il nastro di queste ristampe era esattamente identico a quello della versione senza pubblicità.

LE PRIME DIFFERENZE…”ESTETICHE”

A partire dall’autunno del 1993 nelle ristampe di “Basil l’investigatopo” l’ologramma argentato con la Cinepresa sarà sostituito da quello con Topolino apprendista stregone. Dal 1994 il logo della Buena Vista Home Video sarà rimpiazzato da quello della Buena Vista Home Entertainment ma SOLTANTO all’interno del box. Su etichette, nastro e cover rimarranno ancora per qualche tempo i riferimenti alla Buena Vista Home Video.

DOPO IL 1996…

Un cambiamento importante avviene nelle ristampe successive al 1996. Vengono aggiornati, con modifiche nel font, i dati su sticker e fascetta: i riferimenti della Buena Vista Home Video sono quindi sostituiti con quelli della Buena Vista Home Entertainment. Eccovi un confronto (si ringrazia Alessandro Santangelo per la scansione della ristampa)!

Si passò poi alla sostituzione degli sticker marchiati Walt Disney Home Video con quelli col logo Disney Video.  Le copie prodotte nel 1996 hanno la variante dello sticker Disney Video nella quale il riquadro sul logo, contenente l’impronta della testa di Topolino, ha uno sfondo bianco, che diventa verde in quelle del 1997. Le ristampe successive al Marzo 1997 saranno rilasciate con la seconda versione dell’ologramma con l’Apprendista stregone (1997-2000).

La  videocassetta uscirà definitivamente di catalogo nell’Agosto 1997, lasciando il posto ad una nuova edizione con box più piccolo (che utilizzava però le stesse immagini per la copertina).

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


PINOCCHIO – VHS OTTOBRE 1987 (BLACK DIAMOND)

“Pinocchio”
(Pinocchio)

VHS BLACK DIAMOND OTTOBRE 1987

Codice VHS: VI 4195
BOX: Bianco Morbido (Nero nelle ristampe)
Collana: “Grandi Classici” (Black Diamond)
Distributore: Creazioni Walt Disney S.p.a. – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Assente
Sticker VHS: Topolino apprendista stregone (1987-1988)
Logo CWD: Presente
Pubblicità iniziali: Assenti
Intro:
Edizione: Ottobre 1987
Versione: Noleggio (a volte venduta)
Macrovision

Descrizione Nastro:

Quando uscì questa videocassetta di “Pinocchio” il film non era stato ancora restaurato. Il master video tuttavia è davvero molto buono. L’unica pecca è l’assenza dei titoli Italiani: la videocassetta utilizza le i cartelli originali Americani. L’edizione di “Pinocchio” del 1987 è famosa per aver proposto il ridoppiaggio parziale del 1963. In questo ridoppiaggio venne fatta reincidere a Bruno Filippini la canzone “Una stella cade” (When you wish upon a star) dei titoli di testa e coda. Venne ridoppiata poiché nel 1947, quando fu eseguito il primo doppiaggio Italiano del film, la parte corale della canzone era rimasta in Inglese.

Il primo doppiaggio integrale lo ritroviamo in tutte le edizioni home video distribuite a partire dalla VHS del Marzo 1993 ad oggi. Prima che inizi il film ci sono i messaggi antipirateria con Topolino che scorre come una macchina da scrivere, seguiti dall’Intro della Walt Disney Home Video (quella che come sottofondo musicale ha una rivisitazione di “Casey Jr”). Qualora non lo sapeste, in origine all’inizio del film compariva il logo della “RKO”, distributrice del film nelle sale. Nel corso degli anni la distribuzione cinematografica del film passò in mano di altre case, come la “Buena Vista” (che altri non è che la Disney). La versione qui presente ha proprio il logo della distribuzione Buena Vista che va a “nascondere” l’originale logo “RKO”.

L’audio della videocassetta è in Mono e non in HI-FI. Vi vogliamo far notare che il film ha un video un po’ più saturo rispetto a quello della successiva videocassetta da vendita del 1989, che riporta in copertina sempre la data di Ottobre 1987 e che utilizza lo stesso master di partenza. Trovate cliccando qui la scheda di questa edizione. Ecco qui di seguito un confronto.

Le videocassette ovviamente sono state acquisite con lo stesso videoregistratore utilizzando il medesimo procedimento, poiché i colori potrebbero essere riprodotti con delle variazioni (minime) a seconda del videoregistratore.

Il master video della VHS sarà utilizzato dalla Rai per le prime trasmissioni del film e dall’Eclecta Video per la sua VHS. Qua trovate la scheda della VHS Eclecta di “Pinocchio.

Come avrete notato dalle immagini, per tutta la durata del film (dopo i titoli di testa e fino alla scena finale) appare il logo CWD (Creazioni Walt Disney) che si sposta nei 4 angoli dell’immagine.

Storia della VHS:

La Crezioni Walt Disney distribuì per la prima volta “Pinocchio” in VHS il mese di Ottobre 1987. La videocassetta fa parte della collana “Grandi Classici” (Black Diamond), le famose videocassette col “Rombo nero” in copertina. Non abbiamo ad oggi trovato conferma di un suo rilascio nei formati Betamax e Video2000. L’edizione Italiana è basata su quella Americana, rilasciata negli Stati Uniti nel 1985.

Foto proveniente dal sito vhscollector.com

La videocassetta era inizialmente destinata al noleggio. Tuttavia, come spesso accadeva ai tempi, i negozianti sceglievano di ordinarne più copie per venderle. Il prezzo non era affatto basso: Poteva sfiorare (o addirittura superare) le £ 100.000 ! Francesco Finarolli ci ha inviato questo trafiletto da una rivista d’epoca, dove viene segnalata la vendita di “Pinocchio” per £ 95.000 .

Lire mi raccomando, non Euro! I più giovani forse non sapranno che prima dell’Euro in Italia c’era un’altra moneta, che aveva un valore completamente diverso. Per esempio, £ 100.000 nel 2002 corrispondono – approssimativamente –  a circa € 50,00 nel 2019.

L’uscita in VHS venne largamente pubblicizzata. Ecco qua un’immagine tratta dalla rivista “Topolino“. Ringrazio come sempre @disney.dream83 per avermi inviato la scansione. Qualora l’autore originale dello scan la riconoscesse è pregato di avvisarmi, così lo accrediterò.

Questa edizione verrà ristampata fino all’inizio del 1989. Verso la fine di quell’anno arriverà sul mercato una nuova edizione del film, quasi identica a questa. Ne parleremo meglio nella successiva sezione.

Occhio…alla ristampa!

Le ristampe della videocassetta rilasciate a partire dal 1988 fino all’inizio del 1989 erano quasi identiche alle prime stampe del 1987. Cambiavano sostanzialmente due elementi:

  • L’ologramma argentato con la “Cinepresa” fa la sua comparsa sulla fascetta (copertina) della VHS;
  • Il box bianco in “plastica morbida” viene rimpiazzato da un box “morbido” di colore nero.

Per il resto la videocassetta non subisce modifiche.

LA NUOVA EDIZIONE

Nel 1989 verrà distribuita una nuova edizione in VHS del film. La data riportata nel retro è  sempre “Ottobre 1987”, poiché la Disney fino al 1992 quando distribuiva una nuova edizione di un film già distribuito metteva in copertina sempre la data del suo primo rilascio in Home Video. Come distinguerla dalla versione del 1987 e relative ristampe?

Per farlo, vi elenchiamo le differenze più rilevanti:

  • Il logo Walt Disney Home Video è più piccolo nell’edizione del 1989;
  • La sigla “VI” nel codice della VHS è sostituita da quella “VS”;
  • Due bande bianche appaiono ai lati della costa;
  • Cambiano le immagini nel retro della copertina (ora inserite in due riquadri);
  • Una riga rossa separa la parte dei dati della videocassetta dalla parte “descrittiva”;
  • Il logo Walt Disney Home Video appare nella parte inferiore del retro (nella VHS 1987 era scritto con un altro font), che è organizzata in modo completamente diverso da quella della prima edizione;
  • Viene aggiunto il riquadro con il codice a barre e l’indicazione “Film per tutti”.

Come sempre vi ricordiamo che QUESTE VIDEOCASSETTE NON VALGONO MIGLIAIA DI EURO. Gli articoli che riportano queste valutazioni sono in realtà delle fake news.

Vi lasciamo questo video dove spieghiamo accuratamente tutte le differenze tra l’edizione in VHS del 1987, le sue ristampe e quella del 1989.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.