Category Archives: STARDUST

I VIAGGI DI GULLIVER (1939) – VHS STARDUST FANTASTIMONDO

 

“I viaggi di Gulliver”

(Gulliver’s travels)

VHS STARDUST

Codice VHS: D 18074
BOX: Bianco Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Paramount
Collana:  Fantastimondo
Distributore della VHS: Stardust by Minotti – Cameri (NO)
Edizione: 1990
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

La videocassetta contiene “I viaggi di Gulliver“, film del 1939 dei fratelli Fleischer. Questa videocassetta è molto appetibile per i collezionisti poiché con essa si può ascoltare il primo doppiaggio cinematografico italiano della pellicola. Doppiaggio antico ma eseguito comunque in ritardo rispetto alla produzione del film. Esso infatti risale al 1951. Questo ritardo nell’arrivo sul territorio italiano è facilmente comprensibile ed imputabile allo scoppio della seconda guerra mondiale. Solo al termine del periodo bellico questo, e tanti altri lungometraggi rimasti inediti, riuscirono ad essere importati nel nostro paese. Peculiarità del doppiaggio è la scelta di doppiare soltanto alcune canzoni dell’opera originale, lasciandone altre in inglese. “All’s well“, “Forever” e “Faithful” godono di doppiaggio italiano mentre restano in lingua originale “I hear a dream“, “It’s a Hap-Hap-Happy Day“, “Bluebirds in the Moonlight” e “We’re All Together Now“.

A proposito di doppiaggio, ecco alcuni doppiatori che l’amico Marco Zaffuto della pagina Stardust Memories è riuscito ad individuare. Ai nomi già noti sul Web aggiungiamo Riccardo Billi, nella parte cantata di Gabby, chiamato in questa edizione Tuffolo. A Billi probabilmente venne affidata anche la parte parlata di Gabby, che però è stata velocizzata per renderla più adatta al personaggio. Lo stesso procedimento usato per i topolini del Classico Disney “Cenerentola“.

Gulliver: Renato Turi
Gabby (parte cantata): Riccardo Billi
Re Minimo: Stefano Sibaldi
Re Bombo: Mario Besesti

Passando al master video, si può dire che nel complesso è di buona fattura. Siamo lontani dalle versioni restaurate che circolano oggi, tuttavia la qualità è molto buona se paragonati ad altri prodotti di pubblico dominio che circolavano all’epoca in VHS. Sì, avete sentito bene: “I viaggi di Gulliver” è un film ormai caduto nel dominio pubblico. Per questo motivo si contano decine di videocassette diverse con questo lungometraggio. Rispetto all’edizione cinematografica italiana c’è però una perdita: non viene mantenuto lo storico cartello d’apertura con il titolo che non era “I viaggi di Gulliver“, bensì “Gulliver nel paese dei sette nani“. Rimane, fortunatamente, la traduzione italiana della lettera di Gulliver che si può leggere ad inizio film subito dopo i titoli di apertura.

Vogliamo essere sinceri con voi. In questi giorni, come spiegato nelle stories dei nostri social, abbiamo avuto dei problemi tecnici. Per questo motivo, non abbiamo avuto modo di accedere al riversamento della nostra videocassetta. I fotogrammi che vedete provengono da questo video caricato su You Tube, tratto sempre dall’edizione Stardust. Correte a gustarvelo senza problemi tanto il film, come già detto, è di pubblico dominio! Noi promettiamo di sostituire il prima possibile le immagini con quelle tratte dalla nostra VHS.

Questo video invece include la sequenza pubblicitaria finale della videocassetta!

Occhio…alla ristampa!

La prima stampa della VHS la si poteva trovare con box bianco dotato di gancetto per consentire di appenderla agli espositori Stardust. Poteva anche essere noleggiata: se, come nella nostra copia, la videocassetta è sprovvista di sticker SIAE sulla costa allora siete di fronte ad un nastro destinato al noleggio. Tempo dopo la videocassetta venne rilasciata anche con box nero.

LA RIEDIZIONE DEL 1993

Nel 1993 uscì una nuova videocassetta Stardust del film, che ne riproponeva esattamente la stessa versione della prima edizione. Ciò che cambiò radicalmente fu la fascetta, rinnovandola con nuova locandina e grafica tipica delle VHS Stardust prodotte dal 1993 in avanti, ovvero con retro e costa dalle sfumature verde-azzurro e logo “Le favole più belle“. Anche in questo caso la videocassetta era reperibile con box bianco o nero. A fine anni ’90 la grafica della fascetta verrà cambiata ulteriormente con il nuovo logo Stardust (dove la stella è inserita in una sfera blu), pur mantenendo la locandina del 1993.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.

POLLICINA – VHS STARDUST (TOEI)

“Pollicina”
(世界名作童話 おやゆび姫) 

TOEI ANIMATION
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12128
BOX: Bianco Grande Rigido/Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: TOEI Animation
Collana: “Le Favole più belle” (Solo le ristampe successive al 1997)
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1994
Versione: Vendita
Macrovision

Ringraziamo Silvia B. per i fotogrammi del film presi dalla sua VHS e Giovanni S. per la scansione della copertina.

Descrizione Contenuto:

Questa videocassetta Stardust contiene “Pollicina“, lungometraggio della TOEI ANIMATION datato 1978 e tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. Il film non ha subito zoom per eliminare le bande nere sopra e sotto, al contrario di quanto è maldestramente successo con la VHS Stardust de La Sirenetta. Le immagini dei titoli di testa sono state sostituite con dei fotogrammi dei film, dove appaiono i crediti. L’edizione italiana è stata doppiata a Torino e tra i doppiatori abbiamo Claudia Penoni, che doppia Pollicina e sua madre, e Lucia Valenti, doppiatrice del maggiolino amico di Pollicina, di Betsy e di mamma rospo. Lucia Valenti sostituisce la Penoni per la parte cantata della protagonista. Manuela Tamietti doppia la farfalla che Pollicina incontra mentre naviga sulla ninfea.

I messaggi antipirateria sono quelli col vecchio logo Stardust (senza cerchio blu) sullo sfondo. Prima del film troviamo le pubblicità di “Leo il Leone – Re della Giungla“, “X – men“, “Robocop“, mentre al termine del nastro ci sono le pubblicità delle videocassette Stardust di “Biancaneve“, “Heidi“, “Cenerentola“, “La Bella addormentata” e di “Muzzy“.

Bene, quanto detto non vale più nelle ristampe della VHS post 1997.

In queste ristampe i messaggi antipirateria sono caratterizzati dal nuovo logo Stardust col cerchio blu. Cambiano poi completamente le pubblicità: dopo l’intro Stardust (quella coi bambini sulle montagne russe) troviamo le pubblicità di “La Principessa e il Folletto“,  “David Copperfield“, “La Bella Addormentata“, “Il Gobbo di Notre Dame“. Dopo il film c’è una sequenza che mostra il catalogo di videocassette Stardust.

Storia della VHS:

La videocassetta venne distribuita dalla Stardust a partire dal 1994, anno in cui uscì al cinema il lungometraggio di Don Bluth “Thumbelina“, ispirato alla stessa fiaba. Il box abbinato alla VHS era di colore bianco in alcune copie, nero in altre. “Pollicina” fu l’ultimo titolo della TOEI Animation inserito nel catalogo Stardust (e fu anche quello che vi rimase per più tempo). Il film non era mai stato doppiato prima in Italia, dunque la Stardust  ne affidò la versione italiana ad uno studio di doppiaggio Torinese. La VHS venne sponsorizzata anche su Topolino. Monica di Only Shojo ci manda la scansione della pagina pubblicitaria dedicata alla principessa del “Paese dei Tulipani”.

Su You Tube abbiamo trovato uno spot pubblicitario della Videocassetta che venne trasmesso su Italia 1!

La videocassetta poteva anche essere noleggiata. Su queste copie era apposto nel retro della copertina un adesivo con scritto “Collection – Autorizzata al Noleggio”.

Per promuovere alcune ristampe della videocassetta ad un certo punto venne distribuita una versione della VHS allegata ad una confezione con del pongo e formine. Questa versione, come riportato in un catalogo appartenente a Federico Battisti, costava £ 32.900,00 . Quasi quanto una videocassetta originale di un Classico Disney! Mentre il prezzo dell’edizione standard, cioè della sola VHS, ammontava a £ 19.900,00.

Oltre a “Pollicina” della TOEI Animation, la Stardust distribuì un cartone animato prodotto dalla Burbank Animation ispirato alla medesima fiaba. Questa versione è meno popolare e decisamente più brutta! Abbiamo trovato sul Disney Digital Forum la copertina:

Tornando al film TOEI, per il suo lancio home video le videoteche ed i negozi vennero invasi da espositori di videocassette raffiguranti i personaggi del film.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase in catalogo per diversi anni e questo comportò la produzione di ristampe.

La PRIMA STAMPA aveva le seguenti caratteristiche:

  • Logo Stardust senza cerchio blu;
  • L’immagine del fronte continua senza interruzioni su dorsetto e retro della copertina;
  • Il codice a barre è presente su fronte e retro;
  • Nel retro non c’era scritta la trama del film, ma si trovano soltanto i dati legali dell’edizione.

Sullo sticker della videocassetta era impresso il logo Stardust (ringraziamo Stefano Silvestri per la foto):

Tuttavia, esistevano degli esemplari con il logo “Video Più” stampato sullo sticker della VHS, società che probabilmente si occupava della distribuzione delle videocassette Stardust.

Nella nostra copia il logo “Video Più” non è solo sullo sticker della VHS, ma è anche nell’adesivo che sigilla il Box.

Potrebbe esistere una versione risalente al 1995 col vecchio logo Stardust e la scritta “Le Favole più belle”. L’abbiamo trovata in un  catalogo ma non è ancora presente nella nostra collezione. Poiché è capitato più di una volta di trovare nei cataloghi varianti di VHS Stardust mai effettivamente uscite, non possiamo essere certi della sua esistenza.

 

Le RISTAMPE successive al 1997 – ringraziamo Monica del sito Only Shojo per la scansione della copertina – erano così caratterizzate:

  • Logo Stardust con cerchio blu e nastro bianco;
  • Nuovo logo “Le favole più belle” in basso, nel fronte della copertina;
  • Nel retro viene inserita la trama del film, un tagliando, delle immagini tratte dalla copertina integrale del film e i riferimenti ad Andersen, che erano nel fronte della cover nelle prime stampe. Il disegno originale, in queste ristampe, viene utilizzato solo fino alla costa. Il retro è coperto da uno sfondo con sfumature verdi e gialle. Vengono inoltre inseriti diversi loghi ed altri elementi grafici;
  • Viene inserita la scritta PAL nel logo VHS sulla costa;
  • Il codice a barre è presente solo nel retro della copertina;
  • Sul fondo del retro appare la frase “Un mondo di Favole e Avventure”.

Lo sticker di queste ristampe poteva essere quello con il nuovo logo Stardust, oppure quello col logo “Video Più” che vi abbiamo mostrato prima.

Alcune delle copie potevano avere in omaggio del pongo, come già accennato.

Le pubblicità iniziali e finali della VHS variavano come esposto nella sezione “Descrizione Nastro”.

Negli anni 2000 la Stardust distribuì una nuova linea di videocassette. In questo nuovo lancio venne coinvolta anche  “Pollicina” della TOEI. La fascetta della nuova versione riprendeva però il disegno utilizzato per l’edizione contenente il film della Burbank. Quest’ultima variante non presentava alcuna sequenza pubblicitaria né prima né dopo il film. Attenzione! Il logo Stardust utilizzato non è quello vecchio bensì quello nuovo privato del cerchio blu. Lo si capisce, per esempio, notando la presenza di una striscia bianca che fa da sfondo al nome della casa, assente nella vecchia versione del marchio. La videocassetta che vedete appartiene a Marco della pagina Instagram _stardust.memories_ interamente dedicata al mondo Stardust!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.



HEIDI – VHS STARDUST (JETLAG PRODUCTIONS)

“Heidi”
(Heidi) 

JETLAG PRODUCTIONS
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12159
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Jetlag Productions
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1995
Versione: Vendita e Noleggio
Macrovision

Si ringrazia Marco Zaffuto per la videocassetta

Descrizione Nastro:

Questa videocassetta Stardust contiene “Heidi“, mediometraggio della Jetlag Productions dal romanzo di Johanna Spyri. A inizio nastro troviamo i messaggi antipirateria (versione 1991-1996), l’intro della Stardust e alcune pubblicità di videocassette: “Pocahontas – Principessa Indiana“, “Cappuccetto Rosso“, “La Sirenetta” (Versione Golden Film), “David Copperfield“.

Veniamo ad Heidi. I titoli di testa e coda sono completamente in Inglese, inclusa la canzone che li accompagna (“Start with a smile”). Questa canzone sarà usata come sottofondo, assieme ad altre, anche per la sequenza finale dopo il film in cui viene mostrata la collezione di videocassette Stardust. I disegni sono largamente influenzati dal cartone animato Giapponese che tutti noi conosciamo. La storia è più fedele al romanzo originale rispetto alla serie TV Nipponica per alcuni elementi, per altri invece se ne discosta ulteriormente. Inoltre il finale è decisamente TROPPO frettoloso. Clara è letteralmente appena arrivata in montagna che già impara a camminare. Non si tratta di una scena con un salto temporale: questa arriva, Peter le rompe la sedia a rotelle (un atto vandalico degno dei peggiori haters di Follettina Creation) e pochi minuti dopo questa impara a camminare. Peccato, perché questo è davvero poco credibile anche per un bambino. E soprattutto, parere nostro, da troppe false speranze a chi davvero è impossibilitato a camminare. Il recupero motorio di Clara nella serie animata era decisamente più verosimile. Un grosso scivolone sul finale, sempre secondo il nostro parere. Tornando a focalizzarci sul master video, anche a questo cartone animato è stata aumentata la saturazione dei colori, rispetto alla versione originale.

Tra i doppiatori che abbiamo individuato ci sono Lucia Valenti, che doppia nonna Sesemann e canta le canzoni (esclusa quella di apertura e chiusura) e Manuela Tamietti, che doppia Heidi. Non siamo riusciti ad individuare la doppiatrice di Clara e della zia Dete, che è la stessa per entrambe ed ha già prestato la voce ad altri personaggi di cartoni animati distribuiti dalla Stardust, come Cappuccetto Rosso o Cenerentola. L’unico riferimento nel nastro in merito all’edizione Italiana è il cartello al termine del film della Tecnomovie.

Dopo il cartone animato ci viene mostrato l’intero catalogo di VHS Stardust.

Storia della VHS:

La versione della Jetlag Productions di “Heidi” venne distribuita dalla Stardust nel 1995. Fu tra i primissimi cartoni animati che la Stardust distribuì di questa casa, dopo aver incominciato nel 1994 con “Leo il leone – Il Re della Giungla“. Punto di forza di questo cartone animato era il design di alcuni personaggi, che ricordava molto quello della famosissima serie “Heidi” prodotta dalla Nippon Animation nel 1974. Di quest’ultima la Stardust aveva distribuito in VHS, nel 1993, un film di montaggio realizzato negli Stati Uniti. Con l’uscita in VHS di “Heidi” della Jetlag avrà forse cessato di produrre ristampe di questa precedente versione? Assolutamente no. Entrambe le versioni, come accaduto anche per altri cartoni animati, hanno convissuto per anni nel catalogo Stardust. Eccovi una foto, presa da eBay, dell’altra versione.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase nel catalogo Stardust per diversi anni.

La PRIMA STAMPA aveva le seguenti caratteristiche:

  • Logo Stardust senza cerchio blu;
  • Logo “Le favole più belle” giallo nella parte superiore della copertina;
  • Assenza di immagini e di una trama nel retro della fascetta.

Le RISTAMPE successive al 1997 andarono a modificare solo la copertina della videocassetta. La seguente foto proviene dalla collezione di Federico Battisti. Ecco cosa cambiò:

  • Il vecchio logo Stardust venne rimpiazzato da quello con cerchio blu e nastro bianco;
  • Nuovo logo “Le favole più belle”, inserito solo in basso nel fronte della copertina;
  • Nel retro viene inserita la trama del film, vengono aggiornati i loghi e aggiunte delle immagini e un tagliando di controllo.

Lo sticker della VHS continua a riportare il vecchio logo Stardust. Tuttavia, potrebbero esistere delle ristampe successive al 1998 con impresso il nuovo logo sullo sticker della videocassetta.

Il contenuto del nastro, in queste ristampe, non venne modificato.

GLI ANNI DUEMILA

All’inizio del nuovo millennio vennero distribuite altre edizioni VHS di questo cartone animato, sempre per mano della Stardust. Ricordiamo, per esempio, una versione cartonata con la stessa locandina della VHS (da questa versione sono però state rimosse le pubblicità prima del film e contiene la seconda versione dell’intro della Stardust ricavata da quella della Jetlag Productions). Oppure abbiamo individuato su eBay questa versione.

Il faccione di Heidi della copertina dell’altra VHS Stardust, col film di montaggio dell’anime Giapponese, è stato sovrapposto – molto malamente – a quello dell’Heidi di questo cartone, forse per attirare più bambini.


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – VHS STARDUST (VERSIONE 2)

 

“Alice nel Paese delle Meraviglie”
(Alice in Wonderland) 

BURBANK ANIMATION
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12130
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Burbank Animation
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1997 circa
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

La videocassetta che analizziamo contiene il mediometraggio “Alice nel Paese delle Meraviglie” prodotto nel 1987 dalla Burbank Animation. I messaggi “antipirateria” sono quelli apparsi per la prima volta nel 1996, col nuovo logo Stardust. Dopo di questi, e l’intro della Stardust, il film ha inizio.

Il film riprende abbastanza fedelmente molti elementi dei romanzi di Lewis Carroll. Nella stampa considerata in questa scheda, il film è proposto col secondo doppiaggio Italiano, eseguito a Torino, con Claudia Penoni nei panni della piccola Alice. Ne esiste uno precedente, realizzato negli anni ’80 dal Gruppo Trenta. Doppiaggio che inizialmente utilizzò anche la stessa Stardust. Il master video ha soltanto il titolo del film tradotto in Italiano ed è molto più saturo e con una dominante fucsia rispetto alla versione originale.

Storia della VHS:

Verso la fine degli anni ’90 la Stardust distribuì una nuova versione del cartone animato, marchiato Burbank Animation, “Alice nel Paese delle Meraviglie“. Una prima edizione venne infatti distribuita nel 1994, con una copertina totalmente diversa (e assai distante dal contenuto del nastro). Ringraziamo Stefano Silvestri per la foto.

La nuova versione conteneva un nuovo doppiaggio e venne ristampata per parecchio tempo, anche con copertina di cartone. Tuttavia, tra le varie stampe ci sono delle differenze. Soprattutto nel contenuto.

Occhio…alla ristampa!

Cari cassettini e cassettine, potreste trovarvi di fronte a ben 3 diverse versioni di questa videocassetta con la stessa identica copertina. La più diffusa è quella che abbiamo descritto, con il secondo doppiaggio del film eseguito a Torino. Potrebbero esserci alcuni esemplari che contengono invece lo stesso film ma con il PRIMO DOPPIAGGIO. La versione che possiede il nostro amico Giovanni è esattamente questa. Mentre Federico Battisti ci segnala l’esistenza di una terza versione con la stessa copertina ma che contiene il mediometraggio prodotto dalla Jetlag Productions. Insomma, questa è una videocassetta che farà impazzire i collezionisti Stardust!


LA BELLA ADDORMENTATA – VHS STARDUST (JETLAG PRODUCTIONS)

“La Bella Addormentata”
(Sleeping Beauty) 

JETLAG PRODUCTIONS
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12187
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Jetlag Productions
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1996
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Questa videocassetta Stardust contiene “La Bella Addormentata“, mediometraggio prodotto dalla Jetlag Productions e tratto dalla fiaba di Charles Perrault. I messaggi “antipirateria” sono quelli apparsi per la prima volta nel 1996, col nuovo logo Stardust.

Numerosi sono gli spot pubblicitari Stardust che precedono il film: “La Principessa e il Folletto”, “David Copperfield”, “Pollicina“(ristampa), “Il Gobbo di Notre Dame. Immancabile è l’intro della Jetlag, dove le immagini con la scritta “Children’s Classics” sono sostituite dal logo Stardust.

Passiamo ora al film. Solo il cartello col titolo è stato rifatto in Italiano, mentre tutto il resto delle scritte rimangono in Inglese. La canzone iniziale (e finale) rimane in Inglese, mentre della canzone che si sente in sottofondo quando i vari principi tentano di penetrare nel bosco di rovi è rimasta solo la base musicale. L’unica canzone doppiata in Italiano è “Princess, Did you know?“. Le fate sono palesemente ispirate ad altri personaggi dei cartoni. Una è identica a Creamy Mami, un’altra alla streghetta Bia, mentre la fata principale, Primula, è uguale a Trilli.

La storia segue la fiaba di Charles Perrault, arricchendola di numerosi elementi. La principessa, Gioia, dorme dunque per 100 anni, anzi 100 anni e un giorno (a quanto pare era necessario il giorno in più rispetto alla fiaba) ed è vegliata da molte fate. La fata che le è più affezionata, Primula, morirà usando tutta la sua magia per fare addormentare l’intero regno dopo che il maleficio della fata cattiva, Odilia, si è avverato. Il suo spirito aiuterà un logorroico principe, Riccardo, a far destare il lungo sogno del regno e ad annientare per sempre la perfida Odilia. La Jetlag Productions non ci sapeva proprio fare coi principi, come abbiamo riscontrato anche nella loro versione di “Biancaneve“.

Una curiosità: la scena del bacio non è la stessa che si vede nell’intro della Jetlag. Quella venne ridisegnata in modo più romantico e passionale di quanto avviene nel cartone, dove il principe bacia impacciatamente la principessa poiché è per metà tramutato in pietra da Odilia.

Veniamo al doppiaggio. La Principessa Gioia è doppiata da  Lucia Valenti, la cattiva fata Odilia è doppiata da Claudia Penoni, mentre alla buona fata Primula è Manuela Tamietti che le presta la voce. Il narratore parla con la voce di Riccardo Lombardo. L’edizione Italiana, come per tutti i cartoni della Jetlag  Productions doppiati in Italia, è stata curata dalla Tecnomovie.

Al termine del film viene mostrato l’intero catalogo (o quasi) di VHS Stardust.

Storia della VHS:

Nel 1996 la Stardust Home Video distribuì la videocassetta de “La Bella Addormentata” che abbiamo appena descritto. Ricordiamo che in passato distribuì altri cartoni animati tratti dalla stessa fiaba. dopo aver distribuito in passato altre due versioni della stessa storia. L’immagine della copertina è completamente originale e alternativa, la stessa della locandina Americana. Beh, che dire cassettini e cassettine, da questa vediamo che forse la Jetlag Productions faceva meglio – parere nostro eh – a continuare a scopiazzare le copertine delle produzioni Disney. Questa fu una delle primissime videocassette ad utilizzare il nuovo logo Stardust in copertina, con cerchio blu e nastro bianco, ed i  nuovi messaggi antipirateria. Si poteva trovare la VHS nei centri commerciali, discount, edicole e cartolerie o in cestoni con altre vhs “a basso costo”, specialmente nei primi anni 2000. La Legocart distribuì una VHS che conteneva una versione accorciata dal film. All’inizio del nuovo millennio verrà distribuita un’altra edizione da negozio con box rigido, di piccole dimensioni.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase in catalogo per diversi anni e questo comportò la produzione di ristampe, che però non modificarono nulla rispetto alle prime copie distribuite.

L’unica modifica degna di nota l’abbiamo nelle ristampe successive al 1998, nelle quali il logo Stardust sullo sticker della VHS diventa anch’esso col cerchio blu. Le prime stampe conservavano il vecchio logo Stardust, senza cerchio blu e fascia bianca . Ringraziamo Federico Battisti per la foto (e per la consulenza nel redigere la scheda).


STORIE DI FANTASMI – VHS STARDUST

“Storie di Fantasmi”
(Ghost Stories)  

EMERALD CITY PRODUCTIONS
VHS STARDUST

“Disney: Tapes & More” dedica questa scheda a Lorenzo C., grande fan di questo film.

 

Codice VHS: S 12165
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Emerald City Productions
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1995
Versione: Vendita e Noleggio
Macrovision

Descrizione Nastro:

La videocassetta Stardust del cartone animato “Storie di Fantasmi“, prodotto dalla Emerald City Productions nel 1987, si apre con i consueti messaggi antipirateria dove la stella Stardust appare sullo sfondo.

Seguono vari spot pubblicitari: “Le avventure di Pocahontas – Principessa Indiana“, “Heidi“, “La Sirenetta” (Versione Golden Film), “David Copperfield“. Dopo le pubblicità c’è l’intro della Stardust, creata ritoccando una sigletta introduttiva della Jetlag Productions.

Parliamo un po’ del film. Il film raccoglie tre spettrali narrate nel romanzo “Il circolo Pickwick” di Charles Dickens. L’ultima novella, quella incentrata sul personaggio di Gabriel Grub, ricorda vagamente la trama de “Il Canto di Natale“, scritta dallo stesso Dickens. Le animazioni di questo cartone animato a nostro avviso sono abbastanza scadenti. Paradossalmente queste “lugubri” animazioni si sposano bene col sapore paranormale che ha la storia.

Il doppiaggio del film è stato eseguito dalla O.D.S. di Torino e l’edizione Italiana venne curata nel suo complesso dalla Tecnomovie, come riporta un cartello al termine del film.

Questo però non è il primo doppiaggio italiano di “Storie di Fantasmi“. Ne esiste un altro realizzato qualche anno prima a Milano. Questa prima versione italiana venne rilasciato dalla DeAgostini in VHS, all’interno della collana “Le mille e una fiaba” e nella collana “I grandi racconti di avventura” (in quest’ultima soltanto nella sua riedizione parziale in VHS con box rigidi).

Tutte le scritte del film sono in lingua inglese ad eccezione del titolo, che è stato tradotto in italiano. In coda al nastro c’è un filmato che mostra tutte le videocassette Stardust disponibili ai tempi.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase nel catalogo Stardust per diversi anni. Essendo un titolo sulla quale la casa non puntava particolarmente, le ristampe della VHS successive al restyling del logo Stardust mantengono ancora il logo vecchio. Il logo verrà soltanto aggiornato sull’etichetta della videocassetta. Ricordiamo che il nuovo logo è quello dove la stella è contenuta in una sfera blu. Il contenuto del nastro non ha subito modifiche.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


CAPPUCCETTO ROSSO – VHS STARDUST (JETLAG PRODUCTIONS)

“Cappuccetto Rosso”
(Little red riding hood) 

JETLAG PRODUCTIONS
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12157
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Jetlag Productions
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1995
Versione: Vendita e Noleggio
Macrovision

Descrizione Nastro:

Questa videocassetta Stardust contiene “Cappuccetto Rosso“, mediometraggio della Jetlag Productions liberamente tratto dalla fiaba di Charles Perrault. Perché liberamente?  In questa versione, al contrario della fiaba di Perrault, il lupo non mangia né la nonna né la protagonista (nell’originale fanno una brutta fine). Non vi è nemmeno l’inserimento di un cacciatore, presente solo nella versione della fiaba scritta dai Fratelli Grimm (pubblicata circa due secoli dopo quella di Perrault). Il nastro si apre con i messaggi antipirateria, versione 1991-1997. Per intenderci, sono quelli caratterizzati dalla stella Stardust sullo sfondo.

Diversi spot pubblicitari precedono il film: “Le avventure di Pocahontas – Principessa Indiana“, “Heidi“, “La Sirenetta” (Versione Golden Film), “David Copperfield”. Dopo le pubblicità c’è l’intro della Jetlag, dove le i fotogrammi con la scritta “Children’s Classics” sono sostituiti dal logo Stardust.

I titoli di testa e coda del film sono completamente in Inglese, audio incluso. Al contrario di quanto accaduto con “Cenerentola“, in questo mediometraggio della Jetlag Productions è presente anche in lingua originale il riferimento alla fiaba di Perrault. Rispetto alla versione originale è stata aumentata la saturazione dell’immagine.

La madre e il cerbiatto sono rispettivamente doppiati da Claudia Penoni e da Lucia Valenti.  L’unico riferimento nel nastro in merito all’edizione Italiana è il cartello al termine del film della Tecnomovie, studio di doppiaggio Torinese.

Tutte le canzoni, eccetto quella che apre e chiude il film, sono state doppiate in Italiano. Probabilmente venne presa questa decisione per risparmiare sul budget del doppiaggio.

Dopo il cartone animato ci viene mostrato l’intero catalogo di VHS Stardust. Eccovi un video!

Storia della VHS:

Cappuccetto Rosso” della Stardust Home Video venne lanciata nel 1995. Fu un vero successone, forse una delle videocassette più vendute e ristampate della Stardust. Nel giro di poco tempo divenne un titolo sul quale la “stella amica” puntava molto: probabilmente è per questo che la sua pubblicità venne inserita per molti anni in quasi tutte le videocassette Stardust. Questa fu una delle primissime videocassette ad utilizzare il logo giallo “Le favole più belle” nella parte superiore della fascetta. Nel 1998 fu cambiata l’immagine della copertina con una completamente diversa “made in Italy” (al suo lancio la videocassetta utilizzava la stessa locandina Statunitense). Sempre nel nuovo millennio, la Stardust distribuirà un’edizione cartonata del film, che recupera la locandina “storica”.

Un’edizione con delle scene tagliate venne riproposta dalla EdiGamma all’inizio del nuovo millennio. La cassetta aveva una custodia cartonata, con una copertina completamente diversa da quella dell’edizione Stardust.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase in catalogo per molti anni, essendo un titolo sul quale la Stardust puntava molto. Ne furono prodotte numerose ristampe.

La PRIMA STAMPA aveva le seguenti caratteristiche:

  • Logo Stardust senza cerchio blu;
  • Logo “Le favole più belle” giallo nella parte superiore della copertina;
  • Il titolo ha un “effetto ad arcata” solo sul fronte della cover;
  • Assenza di immagini e di una trama nel retro della fascetta.

Le RISTAMPE successive al 1997 erano così caratterizzate:

  • Logo Stardust con cerchio blu e nastro bianco;
  • Nuovo logo “Le favole più belle”, inserito solo in basso nel fronte della copertina;
  • Il sottotitolo “Dalla celebre favola di Charles Perrault” viene aggiunto sul fronte e nel retro della fascetta;
  • Viene modificata “l’arcata” del titolo sul fronte della fascetta e lo stesso effetto è riportato sulla costa e nel retro;
  • Nel retro viene inserita la trama del film, vengono aggiornati i loghi e aggiunte delle immagini e un tagliando per la prova d’acquisto.

Lo sticker della VHS continua a riportare il vecchio logo Stardust.

Come riconoscere la versione vendita dall’edizione per il noleggio? La versione per il noleggio aveva il timbro SIAE impresso sulla copertina, mentre quella da vendita aveva (sulla fascetta o sul box) uno sticker col logo SIAE.

Il contenuto del nastro, in queste ristampe, non venne modificato.

 

LE RISTAMPE POST-1998

Attorno al 1998 le ristampe del film subiscono un cambiamento radicale. La copertina cambiò completamente, come già detto sopra:

  • La locandina precedente viene sostituito con un disegno italiano del film;
  • Il logo storico del titolo viene rimpiazzato da uno tutto nuovo, inserito in un nastro bianco;
  • Il sottotitolo “Dalla celebre favola di Charles Perrault” viene lasciato solo nel retro della fascetta;
  • Le immagini del retro vengono sostituite. I riquadri ora contengono delle porzioni d’immagine della nuova locandina.

Lo sticker sulla videocassetta è col logo Stardust nel cerchio blu.

Ringraziamo Giovanni S. per la copertina.

Dopo il 2000 venne rilasciata un’edizione cartonata, che ripristinava la locandina storica nella versione delle ristampe del 1997.

Questa versione è priva di qualsiasi pubblicità.



CENERENTOLA – VHS STARDUST (JETLAG PRODUCTIONS)

“Cenerentola”
(Cinderella) 

JETLAG PRODUCTIONS
VHS STARDUST

Codice VHS: S 12178
BOX: Nero Grande Rigido
Casa di produzione del Film: Jetlag Productions
Collana: Le Favole più belle
Distributore della VHS: Stardust S.r.l. – Vaprio D’Agogna (NO)
Edizione: 1996
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Contenuto:

Questa videocassetta Stardust contiene “Cenerentola“, mediometraggio prodotto dalla Jetlag Productions e tratto dalla fiaba di Charles Perrault (e qualche elemento catturato dalla versione dei Fratelli Grimm). I messaggi “antipirateria” sono quelli della versione 1991-1997, con la stella Stardust sullo sfondo.

Il film è preceduto dai seguenti spot pubblicitari Stardust: “Cappuccetto Rosso“, “Il giro del mondo in 80 giorni“, “I vestiti nuovi dell’imperatore“. È presente l’intro della Jetlag, dove le immagini con la scritta “Children’s Classics” sono sostituite dal logo Stardust.

Analizziamo il master video di questa “Cenerentola“. I titoli di testa sono completamente in Italiano e, rispetto alla versione originale, è stato aggiunto un riferimento alla fiaba di Perrault. Nella versione Americana c’è scritto soltanto “Basato sulla fiaba classica Cenerentola”. La saturazione dei colori è stata aumentata rispetto alla versione originale.

Abbiamo individuato alcuni dei doppiatori del film. La fata madrina e la sorellastra bionda sono doppiate dall’attrice e doppiatrice Claudia Penoni (la mamma nella serie Disney “Life Bites” e famosa soprattutto per i suoi sketch nel programma “Zelig“), mentre Lucia Valenti ( Wendy Testaburger nel secondo doppiaggio di “South Park”) doppia la malvagia matrigna. Nel nastro non vi sono altre indicazioni sul doppiaggio del film, se non quelli della casa che curò l’edizione Italiana. Si tratta della Tecnomovie.

Le canzoni vennero tutte doppiate in Italiano eccetto – come da consuetudine per i film della Jetlag distribuiti dalla Stardust – quella iniziale, ripetuta nei titoli di coda. Questa scelta venne probabilmente presa per risparmiare sul budget del film.

Al termine del film c’è una sequenza pubblicitaria dove viene mostrato tutto il catalogo Stardust. La potrete trovare nel seguente video.

Storia della VHS:

Nel 1996 la Stardust Home Video distribuì questa videocassetta di “Cenerentola“, alternativa economica alla versione Disney (che costava circa il doppio). In passato aveva già commercializzato altri cartoni animati tratti dalla stessa fiaba. Il fronte della copertina utilizzava la stessa locandina dell’edizione Americana, ispirata a sua volta alla locandina della prima edizione in VHS Disney. Questa fu una delle ultime videocassette ad utilizzare il logo Stardust senza un cerchio che contiene la stella. Anche il logo “Le Favole più belle” sarebbe cambiato nel giro di pochi mesi. La videocassetta era acquistabile nei supermercati, a volte ben esposta, a volte inserita in cestoni con altre vhs “a basso costo”, oppure la si poteva trovare nelle edicole e cartolerie. Nei primi anni 2000 verrà distribuita una nuova versione cartonata e un’altra edizione da negozio con box rigido, di piccole dimensioni.

Lo stesso film, all’inizio del nuovo millennio, venne distribuito dalla EdiGamma, con una copertina cartonata completamente diversa da quella Stardust. La versione del film della VHS venne privata di numerose scene.

Foto da eBay.

Occhio…alla ristampa!

La videocassetta rimase in catalogo per molti anni, essendo un titolo sul quale la Stardust puntava molto. Ne furono prodotte numerose ristampe.

La PRIMA STAMPA aveva le seguenti caratteristiche:

  • Logo Stardust senza cerchio blu;
  • Logo “Le favole più belle” giallo nella parte superiore della copertina;
  • Logo “Stardust – I tuoi cartoni animati” in basso sul fronte della cover;
  • Nel retro non c’era scritta la trama del film e, oltre ai loghi e ai dati tecnici e legali, vi erano solo dei fotogrammi del cartone animato.

Ringraziamo tantissimo Leonardo per averci scansionato la copertina!

Le RISTAMPE successive al 1997 erano così caratterizzate:

  • Logo Stardust con cerchio blu e nastro bianco;
  • Nuovo logo “Le favole più belle” solo in basso, nel fronte della copertina;
  • Sparisce dalla fascetta il logo “Stardust – I tuoi cartoni animati”;
  • Nel retro viene inserita la trama del film, un tagliando per la prova d’acquisto. Vengono inoltre aggiornati i loghi e la disposizione delle immagini.

Inoltre, nelle ristampe successive al 1999, il logo sullo sticker diventa anch’esso col cerchio blu. Nelle precedenti ristampe era rimasto inalterato.

Il contenuto del nastro, in queste ristampe, non venne modificato.

Dopo il 2000, come già detto in precedenza, arrivarono in commercio due nuove edizioni. Una cartonata e una con box rigido, di piccole dimensioni.

L’edizione con box rigido piccolo eliminava il cerchio blu dal logo Stardust, che rimaneva nella versione con “nastro bianco”.  La costa e il retro avevano uno sfondo dove il viola sfumava gradualmente verso il fucsia. La trama svanì di nuovo e venne inserito un disegno basato sull’intro della Jetlag con le montagne russe. I personaggi però erano quelli di vari cartoni distribuiti dalla Stardust, alcuni non appartenenti al mondo della Jetlag Productions (come Hercules o “La principessa e il folletto“). Sulla costa il cerchio contente il volto di Cenerentola divenne rettangolare.

La versione cartonata era la seguente.

Foto da eBay.

In entrambe queste ultime versioni vennero rimosse le pubblicità prima e dopo il film. Le ultime due foto provengono da eBay.