Category Archives: I RACCONTI DELLO ZIO TOM

I RACCONTI DELLO ZIO TOM – VHS AGOSTO 1997


“I racconti dello Zio Tom” 
(Song of the South) 

VHS AGOSTO 1997

Codice VHS: VS 4341
BOX: Nero Piccolo (logo B.V.H.E.)
Collana: (1997-2000)
Distributore: Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano
Ologramma argentato: Apprendista stregone (1997-2000)
Sticker VHS: Disney Video (1997-2001)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: Assenti
“É un vero Walt Disney”: Assente
Intro:
Edizione: Agosto 1997
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Di nuovo l’edizione VHS dell’Agosto 1997 de “I Racconti dello Zio Tom” non ha aimé nulla. Dopo i messaggi antipirateria della Buena Vista Home Entertainment e l’intro della Disney Video comincia il film, direttamente preso dalla videocassetta del 1991. Rimane infatti anche il logo WD per un quarto d’ora dopo i titoli di testa, segno che il lungometraggio è stato direttamente duplicato dall’edizione di inizio anni ’90. Il doppiaggio è dunque sempre quello del 1973 e tutte le scritte rimangono in Inglese. Per saperne di più sulla VHS del 1991, potrete raggiungere la nostra scheda cliccando qua!

Storia della VHS:

Dopo sei anni dall’ultima edizione, la Walt Disney decise di rilasciare una nuova versione in videocassetta de “I Racconti dello Zio Tom“, parte della nuova collana di VHS “I Classici” che aveva la caratteristica di utilizzare custodie con box più piccolo rispetto alle precedenti. Come molti di voi sapranno questo non è ufficialmente considerato un Classico dalla Disney. Tuttavia, negli anni ’90 si scelse di includere nella linea di videocassette “I Classici” anche lungometraggi che non fanno ufficialmente parte di tale categoria. Altri esempi con i quali è stata fatta tale operazione possono essere “Mary Poppins“, “T come tigro“, “Elliott il drago invisibile“.

La fascetta ricicla le immagini usate per la precedente edizione, nella variante delle ristampe di metà anni ’90. Vi invitiamo nuovamente, per approfondire la questione, a consultare la scheda dell’edizione del 1991 che vi abbiamo linkato sopra. Da questa edizione proviene anche il codice della VHS: “VS 4341”.

Parliamo ora di …. SOLDI! QUANTO VALE QUESTA VHS?

I Racconti dello Zio Tom” non è mai stato rilasciato ufficialmente in DVD nel mondo, e ad oggi non è prevista una sua distribuzione sulla piattaforma Disney+ . Per questo è un film raro da avere in VHS? Assolutamente no. Dagli anni ’80 sino alla fine degli anni ’90 sono uscite tante edizioni in videocassetta del film. Dunque ne sono state prodotti molti esemplari, specialmente dell’edizione del 1991. La videocassetta del 1997 è rimasta in catalogo fino al 2001. Secondo quanto abbiamo ricostruito, ne sono stati prodotti un minor numero di esemplari rispetto all’edizione che debuttò all’inizio degli anni ’90, ma comunque NON SI TRATTA DI UN PRODOTTO RARO E DI VALORE. Con una buona ricerca la si può portare a casa per pochi euro!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


I RACCONTI DELLO ZIO TOM – RAI

“I Racconti dello Zio Tom”

(Song of the South)

“I racconti dello zio Tom” è un lungometraggio in tecnica mista prodotto dalla Walt Disney nel 1946, diretto da Harve Foster e Wilfred Jackson e tratto da “Le Storie dello zio Remo” (Uncle Remus Stories) di Joel Chandler Harris. La pellicola vanta la presenza di Bobby Driscoll (Johnny), Luana Patten (Jinni) e James Baskett nei panni dello Zio Tom.

LA PRIMA TV

In Italia il film venne doppiato due volte: la prima volta nel 1950, la seconda nel 1973. Ed è proprio questo secondo doppiaggio che la Rai ha trasmesso. Questo doppiaggio si trova anche in tutte le videocassette italiane del film distribuite dalla Disney. La Rai mandò in onda il film per la prima volta il 22 Marzo 1986. La trasmissione Rai è molto interessante per i collezionisti ed appassionati Disney. L’emittente utilizzava un master del film con i cartelli cinematografici dell’edizione Italiana del 1973. In quell’occasione il titolo del film passò dal semplice “I racconti dello Zio Tom” a “Fratel Coniglietto Compare Orso Comare volpe ne I racconti dello Zio Tom“.

 

 

 

Il master utilizzato dalla Rai non è dunque lo stesso delle VHS anni ’80 per il noleggio, che ritroveremo anche nella VHS per la vendita del Settembre 1991. La trasmissione TV utilizza un video coi colori meno vivaci rispetto a quelli delle videocassette originali.

GLI ANNI DUEMILA

Le trasmissioni degli anni 2000 cambiarono le cose. A partire dalla versione mandata in onda da Disney Channel, riproposta successivamente anche dalla Rai, il cartello del titolo venne rifatto. Questa volta era molto più fedele all’edizione originale. 

Il master della trasmissione questa volta era lo stesso utilizzato per le VHS Italiane. Dal 2007 “I racconti dello Zio Tom” è assente sui nostri teleschermi. Speriamo vivamente in un suo ritorno.

Si ringraziano Giuseppe F., per le immagini dalla PRIMA TV, e Nunziante Valoroso, per le delucidazioni che mi ha dato in merito ai cartelli italiani.

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.


I RACCONTI DELLO ZIO TOM – VHS SETTEMBRE 1991 (1984)

“I racconti dello Zio Tom” 

(Song of the south)

“I racconti dello zio Tom” è un lungometraggio in tecnica mista prodotto dalla Walt Disney nel 1946, diretto da Harve Foster e Wilfred Jackson e tratto da “Le Storie dello zio Remo” (Uncle Remus Stories) di Joel Chandler Harris. La pellicola vanta la presenza di Bobby Driscoll (Johnny), Luana Patten (Jinni) e James Baskett nei panni dello Zio Tom.

Codice VHS: VS 4341
BOX: Nero Grande (logo W.D.H.V.)
Collana: Disney
Distributore: Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano
Ologramma argentato: Cinepresa (1988-1993)
Sticker VHS: Topolino (1989-1991)
Logo WD: Presente
Pubblicità iniziali: “La Sirenetta”, “Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi”, “Talespin – A tutto Baloo”, “Talespin – Fantasmi e furfanti”, “Ducktales – I vichinghi all’opera”, “Cip e Ciop Agenti Speciali – Mostri e gioielli”.
Intro:
Edizione: Settembre 1991 (Gennaio 1984 in copertina)
Versione: Vendita
Macrovision

Descrizione Nastro:

Questa VHS “I racconti dello Zio Tom“,  così come le precedenti, contiene il secondo doppiaggio italiano del film, inciso nel 1973. Il primo doppiaggio risulta aimè perduto. Lydia Simoneschi (voce delle fate Smemorina e Flora), che nel primo doppiaggio prestava la voce a Sally (Ruth Warrick), è presente anche nel ridoppiaggio dove doppia la nonna del protagonista (Lucile Watson), precedentemente doppiata da Tina Lattanzi (voce di Malefica e della Regina di cuori di Alice).

Dopo i messaggi antipirateria, con la testa di Topolino che si muove come una macchina da scrivere, e varie pubblicità, il film ha inizio. I cartelli italiani dei titoli non sono presenti. Tuttavia, vennero utilizzati dalla Rai in più di un’occasione per le sue trasmissioni televisive. Clicca qui per la scheda relativa alle trasmissioni Rai de “I racconti dello Zio Tom“.

Storia della VHS:

Dopo ben tre edizioni per il noleggio (rispettivamente nel 1984, 1985 e 1989), “I racconti dello Zio Tom” esce per la prima volta in VHS esclusivamente per la vendita nel Settembre 1991. Ricordiamo che in copertina è indicato come anno il 1984, ma i realtà la VHS è del 1991, come già detto. La Disney, fino al 1992, non aggiornava mai le date in copertina e lasciava quella relativa alla prima edizione in VHS del titolo. La prima videocassetta per il noleggio di questo film risale proprio al 1984.

Il master video utilizzato è uguale alle precedenti edizioni. La videocassetta rimarrà in catalogo fino all’estate del 1997, quando verrà sostituita da una nuova edizione.

Le prime stampe della videocassetta erano accompagnate da una busta inserita nel box.

La prima stampa completa di busta. Foto presa da eBay.

Nella busta erano contenuti un catalogo e una cartolina per la “prova d’acquisto”.

Il catalogo contenuto nella busta.

NON ACQUISTATE QUESTA VHS A PREZZI ELEVATI.

Il film è inedito in DVD, ma sono state prodotte molte copie in VHS poiché il film è rimasto in catalogo per tantissimi anni. Dunque non è affatto una rarità da avere in VHS e il suo valore non è elevato.

Occhio…alla ristampa!

Confronto tra la prima stampa del 1991 e una ristampa del 1995.

Poiché è rimasta in catalogo per ben sei anni, sono state prodotte molte ristampe di questa VHS. Le prime modifiche apparirono già pochi mesi dopo il suo rilascio. A inizio 1992 l‘ologramma argentato, che nelle primissime stampe è in alto sul dorso nella copertina, venne spostato subito sopra la faccia di Fratel Coniglietto. Le bobine della VHS, di tipo grosso nella prima stampa – come nella foto della prima stampa completa di busta postata più sopra -, vennero  rimpiazzate da quelle più piccole, utilizzate dalla maggior parte delle videocassette anni ’90. Il box marchiato “Walt Disney Home Video” lasciò spazio a quello dellaBuena Vista Home Video“. Per saperne di più sui box Disney, clicca qua!

Alla fine del 1992 “Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano, indicato sul retro della copertina, venne sostituito con “Buena Vista Home Video – Via Agnello 18, Milano“, come accaduto per molte altre ristampe di quel periodo. Vennero inoltre ridisegnati il prato e la recinzione e alcuni elementi della fascetta risultano essere spostati rispetto alla loro posizione originaria. Cambia anche il logo UNIVIDEO, che dalla versione piccola passa a quella più grande tipica delle videocassette del 1992-1994. L’etichetta sulla VHS passò dalla versione con “Topolino” (1989-1991) a quella con “Topolino apprendista stregone” (1992-1995). Per saperne di più sulle etichette delle VHS Disney, clicca qua! . Furono poi eliminate tutte le pubblicità prima del film e sostituiti i messaggi antipirateria con la versione col castello marchiato “Buena Vista Home Video“. Queste ristampe aggiungono prima del film il messaggio antipirateria “È un vero Walt Disney” della VHS di “Cenerentola“. Clicca qui per saperne di più su “È un vero Walt Disney. Ci sono ristampe del 1992-1993 che per errore mantengono la copertina con i vecchi dati, mentre il contenuto è quello aggiornato.

DOPO IL 1994…

I messaggi antipirateria nelle ristampe. A sinistra le ristampe prodotte tra la fine del 1992 e l’inizio del 1994. A destra le ristampe prodotte tra la fine del 1994 e l’estate del 1997.

Nelle ristampe successive al 1994 il contenuto del nastro rimane sostanzialmente invariato a quello della precedente ristampa fatta eccezione per i messaggi antipirateria, ora marchiati “Buena Vista Home Entertainment“, così come il box della videocassetta. In copertina Walt Disney Home Video – Via Hoepli 3, Milano” diventa “Buena Vista Home Entertainment – Via Sandri 1, Milano. Altre modifiche a livello di grafica e impaginazione sono presenti nel retro della fascetta (specialmente nella parte inferiore). L'”Ologramma argentato” è quello con “Topolino Apprendista stregone. Per saperne di più sull'”Ologramma argentatoclicca qua! Dalla fine del 1996 furono applicate sulle VHS etichette marchiate “Disney Video“.

La variazione delle etichette negli anni. La seconda foto proviene da eBay, la terza dalla collezione di “Gheppino”.

Si ringrazia Luca Finocchiaro per la scansione della copertina e Lorenzo Andreaggi per averci aiutato a confermare alcune ipotesi sulle ristampe!

Articolo con scopo informativo. Tutte le immagini appartengono ai rispettivi proprietari di Copyright.